Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Regolamento - stipula di accordi quadro con universita’ straniere

 

Emanato il 17.02.2005 con D.R. n. 10439
Modificato il 26.05.2008 con D.R. n. 22202

 

Articolo 1 - AMBITO DI APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO

Il presente regolamento è applicabile agli accordi quadro tra l'Università degli Studi di Milano -Bicocca ed Università e altre Istituzioni straniere.
Tali accordi devono essere finalizzati alla realizzazione di un comune programma di collaborazione scientifica e didattica, nonché subordinati alla elaborazione di un programma (pluri)annuale di lavoro e di scambio, al quale gli accordi stessi devono fare esplicito riferimento.

Articolo 2 - PROCEDURA PER LA STIPULA DEGLI ACCORDI

La proposta di stipula deve essere deliberata dalle Strutture didattiche e di ricerca interessate, le quali dovranno indicare le finalità generali dell'accordo ed individuare un responsabile per l'esecuzione dello stesso. La delibera dovrà altresì indicare il fondo della Struttura su cui graveranno eventuali spese connesse all'accordo.

La proposta di accordo quadro è poi trasmessa all'Area della Ricerca - Settore Affari Internazionali, che fornisce l'assistenza necessaria per la definizione del testo, in collaborazione con i competenti Uffici dell'Università o dell'Istituzione straniera.

L'accordo viene firmato dal legale rappresentante senza l'ulteriore approvazione del Senato Accademico. Nel caso in cui l'accordo preveda impegni di spesa, esso è presentato all'approvazione del Consiglio di Amministrazione.

Dopo la firma del Rettore dell'Università degli Studi di Milano - Bicocca l'accordo viene trasmesso all'Università o Istituzione straniera.

Articolo 3 - SOGGETTI PROMOTORI DEGLI ACCORDI

Il responsabile dell'accordo è individuato tra i professori di prima e seconda fascia ed i ricercatori confermati afferenti alle Strutture stesse. Al responsabile è affidato il monitoraggio sugli sviluppi dell'accordo stesso.

Articolo 4 - CONTENUTI DEGLI ACCORDI

Un accordo quadro prevede:

  1. l'impegno delle Parti a promuovere e potenziare la collaborazione scientifica e didattica, anche mediante attività di scambio di personale docente e ricercatore o di studenti;
  2. le modalità con cui vengono ripartite le spese connesse all'accordo quadro e le spese di mobilità in modo specifico (spese di viaggio e spese di soggiorno). Per il personale dell'Università degli Studi di Milano - Bicocca il pagamento di tali spese sarà erogato in conformità a quanto previsto nei relativi regolamenti d'Ateneo.
  3. la reciprocità delle condizioni di scambio e la reciprocità degli impegni economici tra le Parti;
  4. la legge applicabile all'accordo stesso;
  5. le modalità di risoluzione di eventuali controversie inerenti all'interpretazione e all'esecuzione dell'accordo;
  6. la durata dell'accordo, la possibilità di rinnovo o di modifica;
  7. la lingua nella quale viene redatto l'accordo. Salvo diversa previsione, l'accordo sarà stipulato in duplice originale, utilizzando la lingua inglese.
Articolo 5 - ACCORDI PER LA MOBILITA' DEGLI STUDENTI

Un accordo quadro riguardante la mobilità degli studenti, oltre a quanto disposto dal precedente articolo 4, prevede:

  1. l'obbligo per gli studenti partecipanti al programma di scambio di soddisfare tutti gli adempimenti richiesti dall'Università di appartenenza;
  2. la selezione degli studenti che parteciperanno al programma di scambio in base a criteri stabiliti autonomamente da ciascuna Università;
  3. l'impegno reciproco delle Parti di comunicare i nominativi degli studenti selezionati;
  4. l'indicazione che ciascuna Parte provvederà alle necessarie coperture assicurative per il proprio personale che partecipa allo scambio;
  5. l'eventuale istituzione di borse di studio o di altre forme di sussidio nel rispetto di quanto previsto dai relativi regolamenti di Ateneo.
Articolo 6. - NORME FINALI

La procedura per l'approvazione e la stipula degli accordi quadro prevista dal presente regolamento è altresì applicabile ad accordi integrativi, modificativi o attuativi di accordi quadro già stipulati.


  
© 2005-2016 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
- ultimo aggiornamento di questa pagina 16/06/2008