Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Semplificazione DURC

COMUNICAZIONE DEL 01/07/2015

Sempre con riferimento alle nuove modalità di rilascio del DURC in vigore dal 01 luglio 2015 (si veda la comunicazione del 04 giugno, sotto riportata) si segnala l'emanazione della CIRCOLARE INPS n.126 del 26/06/2015, con i relativi allegati, recante ulteriori elementi di dettaglio.


COMUNICAZIONE DEL 09/06/2015

Sempre con riferimento alle nuove modalità di rilascio del DURC in vigore dal 01 luglio 2015 (si veda la comunicazione del 04 giugno, sotto riportata) si segnala l'emanazione della Circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 19/2015, recante ulteriori elementi di dettaglio.


 

COMUNICAZIONE DEL 04/06/2015

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 125 dell'1 giugno 2015 è stato pubblicato il Decreto Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali 30 gennaio 2015 recante "Semplificazione in materia di documento unico di regolarità contributiva (DURC)".

Grazie alla nuova procedura, operativa dopo 30 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta del Decreto (e quindi dall'1 luglio 2015), sarà attiva una procedura online per ottenere, in tempo reale, una certificazione di regolarità contributiva che avrà una validità di 120 giorni e potrà essere utilizzata per ogni finalità richiesta dalla legge (erogazione di sovvenzioni, contributi ecc., nell'ambito delle procedure di appalto e nei lavori privati dell'edilizia, rilascio attestazione SOA).


COMUNICAZIONE DEL 26/9/2013

La Circolare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 36/2013 del 6/9/2013, ha precisato che la validità dei DURC acquisiti dalle Stazioni Appaltanti per la verifica della dichiarazione sostitutiva relativa alla sussistenza del requisito generale previsto dall'art. 38, comma 1, lett. i), del D.Lgs. n. 163/06, decorre dalla data indicata nel certificato di verifica della dichiarazione sostitutiva, anziché dalla data di rilascio. 


 

COMUNICAZIONE DEL 5/9/2013 

Il D.L. n. 69 del 21-06-2013, recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia”, è stato convertito nella legge n. 98 del 09-08-2013 (G.U. n. 194 del 20-08-2013), in vigore dal 21-08-2013, e ha introdotto all’art. 31 le seguenti principali modifiche in materia di DURC:

- validità di 120 giorni dalla data di rilascio (1);

- il documento può essere utilizzato, per l’intero periodo della sua validità quadrimestrale, anche per contratti diversi da quelli per i quali è stato espressamente acquisito.

Per quanto non modificato, resta fermo quanto indicato nella sottostante comunicazione del 05-07-2013.

Note:

(1): Vedi supra "Comunicazione del 26/9/2013"

       *********************************************************************************************

L'INAIL, con nota del 28 agosto 2013, ha informato che dal 2 settembre 2013 il sistema informatico non consentirà più l'inoltro della richiesta di DURC se non è indicato, nel modulo telematico di richiesta, l'indirizzo PEC della Stazione appaltante/Amministrazione procedente (ateneo.unimib@legalmail.it). I DURC richiesti dalla stessa data saranno recapitati esclusivamente tramite PEC all'indirizzo indicato nella richiesta stessa.


COMUNICAZIONE DEL 5/7/2013

Facendo seguito alla circolare prot. n. 68/12 del 30-05-2012, si informa che il D.L. del 21-6-2013 n. 69, recante “Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 21 giugno 2013 n. 144, in vigore dal 22-6-2013, all’art. 31 ha introdotto disposizioni di semplificazione in materia di Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC).

Fermo restando l’obbligo per le Stazioni Appaltanti di acquisire d’ufficio il DURC, esso ha validità di 180 giorni dalla data di emissione (1).

In particolare, il DURC in corso di validità, acquisito per la verifica della dichiarazione sostitutiva, copre anche le fasi dell’aggiudicazione definitiva e della stipula del contratto.

Dopo la stipula del contratto, il DURC va acquisito ogni centottanta giorni e potrà essere utilizzato per tutti i pagamenti fino al certificato di collaudo/regolare esecuzione, fatta eccezione per il pagamento del saldo finale, per il quale è in ogni caso necessaria l’acquisizione di un nuovo DURC.

Il Settore Gare e Contratti è a disposizione per ulteriori chiarimenti (tel. 02.6448.6069/6071).

Note:

(1): leggi 120 giorni dalla data di rilascio (modifica introdotta dalla legge di conversione 9 agosto 2013, n. 98, in vigore dal 21/8/2013)


FAQ - Sempificazioni sul DURC (alla data del 10-7-2013)

D1. La validità di 180 giorni (1) vale per i DURC emessi dal 22 giugno 2013 (data di entrata in vigore del D.L.) o anche precedentemente? 

R1. Il principio d’irretroattività della legge esclude che una norma giuridica possa applicarsi ad atti, fatti, eventi o situazioni verificatesi prima della sua entrata in vigore. Pertanto, il documento unico di regolarità contributiva (DURC) ha validità di centottanta giorni dalla data di emissione (1) solo se rilasciato dal 22/06/2013 in poi.

D2. Per le forniture al di sotto di 40.000 Euro (ordini emessi direttamente dal Dipartimento come affidamento diretto in economia), lo stesso DURC può valere sia per l'emissione dell'ordine che per il pagamento della fattura o bisogna comunque avere 2 documenti distinti con la specifica motivazione: emissione ordine, pagamento fattura? 

R2. È necessario acquisire due documenti distinti: un DURC per la stipula (alla data di ricezione del buono d’ordine da parte del fornitore) e un nuovo DURC per il pagamento della fattura emessa a saldo finale.

Note:

(1): leggi 120 giorni dalla data di rilascio (modifica introdotta dalla legge di conversione 9 agosto 2013, n. 98, in vigore dal 21/8/2013)

 

 


  
Nessun approfondimento presente per questa pagina
© 2005-2016 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
- ultimo aggiornamento di questa pagina 21/07/2015