Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Giurisprudenza
LMG/01 - Giurisprudenza
Icona informazioni

Scuola di Giurisprudenza, Dipartimento dei Sistemi Giuridici, Ed. U6, Piazza dell'Ateneo Nuovo 1, 20126 Milano.

Informazioni generali

Durata corso: 5 anni

CFU: 300

Accesso: libero con test di valutazione della preparazione iniziale.

Frequenza: la frequenza degli insegnamenti è facoltativa, ma vivamente consigliata.

Ammissione al corso

- Regolamento didattico - Regolamento didattico  (23/04/2014)

Il regolamento didattico contiene informazioni su obiettivi formativi, profili professionali, modalità di accesso, organizzazione del corso e molto altro ancora.

Obiettivi formativi

I laureati dei corsi della classe di laurea devono:

  • Aver conseguito elementi di approfondimento della cultura giuridica di base nazionale ed europea, anche con tecniche e metodologie casistiche, in rapporto a tematiche utili alla comprensione e alla valutazione di principi o istituti del diritto positivo;
  • Aver conseguito approfondimenti di conoscenze storiche che consentano di valutare gli istituti del diritto positivo anche nella prospettiva dell’evoluzione storica degli stessi;
  • Possedere capacità di produrre testi giuridici (normativi e/o negoziali e/o processuali) chiari, pertinenti ed efficaci in rapporto ai contesti di impiego, ben argomentati, anche con l’uso di strumenti informatici;
  • Possedere in modo approfondito le capacità interpretative, di analisi casistica, di qualificazione giuridica (rapportando fatti a fattispecie), di comprensione, di rappresentazione, di valutazione e di consapevolezza per affrontare problemi interpretativi ed applicativi del diritto;
  • Possedere in modo approfondito gli strumenti di base per l’aggiornamento delle proprie competenze.

I laureati dei corsi della classe, oltre ad indirizzarsi alle professioni legali ed alla magistratura, potranno svolgere attività ed essere impiegati, in riferimento a funzioni caratterizzate da elevata responsabilità, nei vari campi di attività sociale, socio-economica e politica ovvero nelle istituzioni, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese private, nei sindacati, nel settore del diritto dell’informatica, nel settore del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo), oltre che nelle organizzazione internazionali in cui le capacità di analisi, di valutazione e di decisione del giurista si rivelano feconde anche al di fuori delle conoscenze contenutistiche settoriali.

Il progetto formativo del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza prevede un triennio che assicura allo studente l’acquisizione delle conoscenze essenziali relative alle discipline di base e caratterizzanti, seguito da un biennio che consente di approfondire la preparazione, garantendo nel contempo possibilità di scelta tra vari percorsi, all’interno dei quali trovano spazio numerosi insegnamenti avanzati, che mirano sia ad addestrare i futuri giuristi nell’interpretazione e applicazione delle norme ai casi concreti sia ad aggiornarli rispetto alle rapide trasformazioni intervenute nello scenario legale europeo e internazionale.

La laurea magistrale in Giurisprudenza si propone in sintesi di fornire agli studenti l’acquisizione della piena capacità di analisi e di combinazione delle norme giuridiche, nonché la capacità di impostare in forma scritta e orale le linee di ragionamento e di argomentazione adeguate per una corretta impostazione delle questioni giuridiche in un periodo di intensi cambiamenti sociali, politici e istituzionali. Il modello prescelto è quello di un percorso altamente formativo nel triennio e altamente specializzante nel biennio.

Per maggiori informazioni consultare il Regolamento didattico - art. 3.

Profili professionali e sbocchi occupazionali

Il corso prepara alle professioni di:

  • Avvocato;
  • Esperto legale in imprese;
  • Esperto legale in enti pubblici;
  • Notaio;
  • Magistrato.

I laureati dei corsi della classe, infatti, oltre ad indirizzarsi alle professioni legali ed alla magistratura, potranno svolgere attività ed essere impiegati, in riferimento a funzioni caratterizzate da elevata responsabilità, nei vari campi di attività sociale, socio-economica e politica ovvero nelle istituzioni, nelle pubbliche amministrazioni, nelle imprese private, nei sindacati, nel settore del diritto dell'informatica, nel settore del diritto comparato, internazionale e comunitario (giurista europeo), oltre che nelle organizzazioni internazionali in cui le capacità di analisi, di valutazione e di decisione del giurista si rivelano feconde anche al di fuori delle conoscenze contenutistiche settoriali.

Per maggiori informazioni consultare il Regolamento didattico -art. 4.

Tasse

Le tasse universitarie si pagano in due rate: la prima al momento dell'immatricolazione o dell'iscrizione, la seconda entro il 15 maggio 2015.

L'importo della prima rata, fisso per tutti i corsi di studio, ammonta a € 600,00.

L’importo della seconda rata varia in base all'Area di contribuzione a cui appartiene il corso di studio e alla Condizione Economica del nucleo familiare dello studente.

Per maggiori informazioni consultare la sezione tasse.

Insegnamenti

I ANNO

Istituzioni di diritto romano - 9 CFU

Scienza delle finanze - 9 CFU

Diritto costituzionale - 9 CFU

Storia del diritto medievale e moderno - 9 CFU

Istituzioni di diritto privato - 15 CFU

Idoneità informatica - 3 CFU

Conoscenza lingua straniera - 3 CFU

Altre attività formative - 3 CFU

II ANNO

Diritto internazionale - 9 CFU

Diritto commerciale - 15 CFU

Filosofia del diritto - 9 CFU

Diritto penale - 15 CFU

Diritto del lavoro - 12 CFU

III ANNO

Diritto dell’unione europea - 9 CFU

Diritto amministrativo - 9 CFU

Diritto processuale civile - 15 CFU

Procedura penale  - 15 CFU

Insegnamenti a scelta (6 CFU) tra

 Diritto ecclesiastico - 6 CFU

 Diritto canonico - 6 CFU

Insegnamenti a scelta (6 CFU) tra

 Bioetica - 6 CFU

 Informatica giuridica - 6 CFU

 Sociologia del diritto - 6 CFU

 Teorie dell’interpretazione - 6 CFU

 IV ANNO

Giustizia amministrativa - 9 CFU

Diritto tributario - 6 CFU

Insegnamenti a scelta (9 CFU) tra

Diritto privato comparato - 9 CFU

Diritto pubblico comparato - 9 CFU

Insegnamenti a scelta (6 CFU) tra

Diritto romano - 6 CFU

Storia del diritto romano - 6 CFU

Fondamenti romanistici del diritto privato europeo - 6 CFU

Diritto greco - 6 CFU

Insegnamenti a scelta (6CFU) tra

Storia del processo penale - 6 CFU

Storia del diritto di famiglia - 6 CFU

Storia del diritto delle obbligazioni e dei contratti - 6 CFU

Insegnamenti a scelta (6 CFU) tra

 Diritto parlamentare - 6 CFU

 Diritto regionale - 6 CFU

 Diritto dell'informazione e della comunicazione - 6 CFU

 Diritto costituzionale europeo (i diritti fondamentali) - 6 CFU

 Giustizia costituzionale - 6 CFU

Insegnamenti di ambito*  - 12 CFU

Insegnamentia a scelta dello studente *- 6 CFU

 V ANNO

Insegnamenti a scelta  (10 CFU) tra

Diritto civile (l'illecito) - 10 CFU

Diritto civile (il contratto) - 10 CFU

Insegnamenti di ambito * - 12 CFU

Insegnamenti a scelta dello studente* - 6 CFU

Prova finale -  32 CFU

* Gli insegnamenti  di ambito e a libera scelta dello studente  si differenziano a seconda del curricula prescelto (civilistico, penalistico, impresa, concorrenza e dei mercati, internazionalistico, pubblicistico). Per maggiori informazioni  consultare il Regolamento didattico - art. 6.

 

 

Contatti
Per saperne di più.....

Se vuoi saperne di più sul Corso di Giurisprudenza visita il sito http://www.giurisprudenza.unimib.it/


  
Nessun approfondimento presente per questa pagina
Guida Studiare in Bicocca 2014/15
Software con licenza campus per studenti
Bicocca Open Archive - archivio aperto della produzione scientifica d'Ateneo
BNewsTV, una finestra sul campus
servizi di orientamento di ateneo
Iscriviti alla newsletter!
© 2005-2014 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.unimib@legalmail.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
redazioneweb@unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 25/06/2014