Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Eventi in home
Cybercrime e cybersecurity: sfide per la sicurezza della rete nel nuovo millennio
internet

Due appuntamenti con la Dottoressa Francesca Bosco (Istituto Interregionale delle Nazioni Unite per la Ricerca sul Crimine e la Giustizia)

  • Giovedì 31 marzo 2011, ore 10.30

Edificio U6, Aula 42 - Piazza dell'Ateneo Nuovo 1, Milano

Cybercrime: dall'hacking all'Underground Economy

Nell'ultimo decennio, le attività criminali legate ad internet si sono evolute fino a diventare una grande industria dai profitti ingenti. 
La maggior parte delle attività criminali è commessa da singoli individui o da piccoli gruppi, e può essere perfezionata ed utilizzata su larga scala dalle grandi organizzazioni.
Le dimensioni dell'Underground Economy portano a delineare lo scenario di una vera e propria industrializzazione del crimine.
Il settore finanziario è uno dei target privilegiati di attivita criminali che utilizzano internet come piattaforma operativa.
I social network non restano immuni da questi attacchi, ma ne diventano veicoli.

 

  • Venerdì 1 aprile 2011, ore 15.30

Edificio U6, Aula 42 - Piazza dell'Ateneo Nuovo 1, Milano

Le nuove sfide della cybersecurity: Internet for peace o for war?

I rischi legati alla cyber-sicurezza figurano tra le sfide economiche e di sicurezza nazionale più serie del XXI secolo.
Le reti di comunicazione possono essere considerate la spina dorsale delle economie moderne e la loro difesa. L'accesso alle informazioni assume infatti un ruolo sempre più preponderante negli scenari bellici e la sicurezza nazionale non può quindi prescindere da considerazioni sulla sicurezza informatica.
Occorre assicurare una forte capacità di reazione immediata anche nei confronti di attacchi su larga scala, che coinvolgano una pluralità di soggetti. Il raggiungimento di questo obiettivo deve essere affidato ad un impianto strategico in grado anche di studiare e pianificare una difesa preventiva.

Allegati:
- Locandina - Locandina -

In archivio dal: 02/04/2011


  

  
© 2005-2014 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
redazioneweb@unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 28/09/2016