Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Eventi in home
Fostering active ageing: from cognitive intervention to smart mobility

Venerdì 21 settembre 2012, ore 9.00

Edificio U6, piano IV, Sala Rodolfi  - Piazza dell'Ateneo Nuovo 1, Milano

Oggi si discute molto di invecchiamento della popolazione, a questo proposito la WHO – World Health Organization – ha dedicato a questo argomento il suo meeting annuale “World Health Day in 2012”.

L’Unione Europea definisce il 2012 come l’anno dell’invecchiamento attivo e della solidarietà fra generazioni.  La soluzione sembrerebbe proprio quella di promuovere un invecchiamento all’insegna dell’attività mediante il processo di ottimizzazione delle opportunità di cura, partecipazione e sicurezza per aumentare il livello di qualità di vita degli anziani. Per favorire questo processo è necessario un approccio teso allo sviluppo di servizi e prodotti creati ad hoc per gli anziani basati su conoscenze consolidate e cooperazione fra gli attori dei diversi settori.

In questo contesto risultano di fondamentale importanza interventi cognitivi come leggere e risolvere problemi di aritmetica necessari al mantenimento e all’aumento di funzioni cognitive in anziani affetti da demenza senile e non, mentre affrontano le insidie e la fatica di muoversi nella città che dovrebbe garantire loro tutte le comodità possibili.

Un altro fondamentale aspetto dell’invecchiamento attivo e dell’inclusione dell’anziano alla vita sociale cittadina è quello della mobilità urbana e della creazione di servizi di trasporto e intrattenimento: l’Università di Tokyo e di Milano-Bicocca hanno aperto un fronte di ricerca innovativa in questa direzione mediante lo sviluppo di piattaforme di simulazione del comportamento pedonale dell’anziano al fine di creare e migliorare i servizi

Ospiti della giornata saranno:

il prof. Ryuta Kawashima – Università di Tohoku - neuroscienziato di fama internazionale che ha inventato il videogioco “Brain Training” per la Nintendo. Nonostante il successo ottenuto dall’invenzione (più di 17 milioni di copie vendute) il prof. Kawashima continua a lavorare senza sosta alle sue ricerche in campo cognitivo; kawashima
 

il prof. Katsuhiro Nishinari – Università di Tokyo – uno dei maggiori esperti internazionali sul tema del traffico veicolare e pedonale, creatore dell’approccio Jammology, una disciplina interamente dedicata allo studio delle congestioni pedonali e veicolari.

 nishinari

La giornata è stata organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Brescia, l’Università di Tokyo e Fondazione Cariplo.

L'incontro si terrà in lingua inglese. L'incontro è gratuito ma è richiesta la registrazione. Per maggiori informazioni consultare il programma definitivo dell'evento.

In archivio dal: 22/09/2012


  
© 2005-2014 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
redazioneweb@unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 26/09/2016