Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Eventi in home
Il diritto allo studio e il valore dell’istruzione pubblica nella Costituzione italiana e nella Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo

Mercoledì 1 dicembre 2010, ore 8.45

Edificio U6, Aula Magna - Piazza dell'Ateneo Nuovo 1, Milano

Il diritto allo studio e il valore dell’istruzione pubblica nella Costituzione italiana e nella Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo

Il Coordinamento delle scuole milanesi per la legalità e la cittadinanza attiva e l'associazione "Libera, nomi e numeri contro le mafie", ogni anno pongono all'attenzione di studenti e insegnanti la Dichiarazione universali dei diritti dell'uomo attraverso un convegno dedicato a un diritto negato o parzialmente rispettato. Quest'anno il convegno è dedicato al ruolo del diritto allo studio come fattore di progresso civile, fondamento di una società realmente democratica e alla funzione della scuola pubblica come strumento per realizzare la piena applicazione del diritto allo studio.

 

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Coordinamento dei lavori: Duilio Catalano e Giuseppe Teri (Coordinamento delle scuole milanesi per l'educazione alla legalità e alla cittadinanza)

  • Saluti e introduzione al tema: Francesca Zajcyzk (Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università Bicocca)

Relatori:

  • Vladimiro Zagrebelski (giurista, già giudice della Corte europea dei diritti dell'uomo)
  • Roberto Moscati (Docente di Sociologia dell'educazione, Università Bicocca): Il problema del nesso tra mobilità sociale e istruzione in Italia
  • Susanna Mantovani (Facoltà di Scienze della Formazione, Università Bicocca): Diritti, equità, cittadinanza: i giovani parlano della scuola
  • Gianfranco De Simone (Fondazione Giovanni Agnelli): Equità ed efficacia della scuola italiana: dalle pari opportunità d'accesso alle pari opportunità di apprendimento.
  • Flaviana Robbiati (Docente presso la scuola elementare di via Cima): L'espulsione dalla scuola dei bambini rom è il segno della decadenza e della crisi del valore dell'istruzione

Contributi degli studenti:

  • Camilla Puglisi (studentessa universitaria di Scienze politiche e animatrice del Coordinamento Scuole): Il valore dell'impegno e della cultura; dalla scuola al volontariato: un' esperienza di insegnamento in Ghana.
  • Liceo Severi: Rileggere oggi "Lettera a una professoressa". Il senso del fare scuola.
  • Liceo Volta: L'esperienza della scuole in carcere
  • Istituto Galvani: Il diritto allo studio nei paesi di origine degli studenti stranieri.
  • Leonardo da Vinci: Il trattato di Lisbona e il diritto allo studio.
  • Liceo di Scienze sociali Virgilio: Storia dell'istruzione: il lungo cammino del diritto allo studio.
  • Istituto Carlo Porta: Gli istituti professionali e il valore dell'istruzione. Cosa succede con la Riforma Gelmini?

Saluto finale di Lorenzo Frigerio (giornalista e Referente regionale di Libera)

 

Per prenotare: Segreteria Liceo Virgilio - tel. 02/713738 (chiedere della signora Paola); e-mail didattica@ivirgil.it

Per ulteriori informazioni scaricare l'allegato

Allegati:

In archivio dal: 02/12/2010


  

  
© 2005-2014 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
redazioneweb@unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 28/09/2016