Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Notizie in home
Al via la verbalizzazione online con la modifica dell'articolo 14
Uno studente a un banchetto

E' stata approvata la modifica all'articolo 14 del regolamento degli studenti, con la quale si introduce la verbalizzazione elettronica online degli esami.
Le procedure introdotte perseguono obiettivi di semplificazione, efficienza, economicità e consentiranno di ridurre al massimo i tempi di aggiornamento delle carriere.

Si consiglia la lettura integrale dell'articolo, che fissa le nuove modalità di svolgimento, iscrizione e verbalizzazione degli esami.

 

Art. 14. Verifiche del profitto

Le procedure del presente articolo sono finalizzate a perseguire obiettivi di semplificazione del procedimento, efficienza ed economicità, con il principale scopo di ridurre al massimo i tempi di aggiornamento delle carriere e favorire la più ampia de-materializzazione documentale.

1. Lo studente che intende sostenere gli esami e le altre prove di verifica del profitto deve avere la carriera in regola sotto il profilo amministrativo, contributivo e nel rispetto dei regolamenti didattici (a titolo esemplificativo ma non esaustivo: deve essere in regola con il versamento delle tasse e dei contributi, deve aver superato eventuali esami propedeutici, deve essere in possesso di tutte le attestazioni di frequenza laddove richieste). Fatti salvi i casi di iterazione eventualmente consentiti dai regolamenti didattici, non è ammessa la ripetizione, con eventuale modifica della valutazione relativa, di un esame già superato, anche nel caso di attività formative convalidate da precedente carriera.

2. L'iscrizione agli esami o alle prove valutative dei corsi di laurea si effettua esclusivamente per via telematica entro il terzo giorno precedente la data dell'esame, da parte del singolo studente attraverso la propria pagina personale.

All'atto dell'iscrizione, il sistema opera tutti i controlli amministrativi e contributivi.

3. Le liste di iscrizione agli appelli si aprono nel rispetto del Regolamento Didattico di Ateneo nei termini e con le modalità stabilite dalle Facoltà, fermo restando che gli studenti possono iscriversi agli appelli fino a tre giorni lavorativi precedenti la data d'inizio dell'esame ed è consentita l'iscrizione ad un solo appello per volta dello stesso insegnamento. L'iscrizione all'appello successivo è possibile solo se lo studente non risulta iscritto ad altro appello o dopo che egli abbia riportato un qualunque esito all'appello al quale è iscritto.

4. Le Commissioni Esaminatrici devono essere nominate prima dell'apertura dei termini di iscrizione ai singoli appelli.

5. La verbalizzazione degli esami e delle altre forme di verifica del profitto è effettuata con strumenti di verbalizzazione telematica o, eccezionalmente, con supporti cartacei, nel rispetto della vigente normativa.

6. La Commissione Esaminatrice deve procedere all'identificazione del candidato, mediante un valido documento di identità, prima dell'inizio della prova d'esame. Nel caso in cui sia impossibile identificare il candidato, per la mancanza di un documento di identità, questi non potrà essere ammesso all'esame.

7. Gli esami sono pubblici.

L'esito viene comunicato allo studente verbalmente, al termine della prova:

- fino alla completa diffusione della verbalizzazione per via telematica, entro e non oltre il 28 febbraio 2012, nel caso di verbalizzazione mediante l'uso di modelli prestampati, il verbale viene perfezionato mediante la sottoscrizione del Presidente della Commissione Esaminatrice e di un componente della Commissione; reca anche la controfirma dello studente;

- nel caso di verbalizzazione per via telematica, il verbale viene perfezionato mediante l'apposizione della firma digitale del Presidente della Commissione. Contestualmente viene spedita allo studente una comunicazione, alla casella di posta elettronica di Ateneo, con l'esito dell'esame;

- i verbali degli esami di profitto compilati utilizzando la procedura telematica, ai quali non viene apposta la firma digitale, dovranno essere stampati su supporto cartaceo e perfezionati con l'apposizione della firma autografa del Presidente della Commissione Esaminatrice. In questi casi la comunicazione, via e-mail, allo studente viene inviata nel momento in cui il verbale è inserito nel sistema.

Nelle due ultime ipotesi (verbalizzazione telematica), qualora lo studente rilevi una eventuale incongruenza tra quanto comunicato verbalmente e quanto inviato a mezzo di posta elettronica lo deve comunicare, a pena di decadenza, entro tre giorni lavorativi, di persona, o mediante l'uso della posta elettronica d'Ateneo, alla segreteria didattica.

Ove l'incongruenza sia confermata dalla Commissione, si dovrà redigere apposito verbale che sarà inviato alla Segreteria Studenti che provvederà alle necessarie correzioni.

Decorso inutilmente il termine di cui sopra l'esame non è contestabile né modificabile.

Contestualmente viene mandato allo studente un messaggio sulla casella di posta elettronica di Ateneo, con la notifica dell'avvenuta eventuale variazione in carriera.

Il documento verbale dell'esame deve essere perfezionato al termine della giornata in cui lo stesso esame si è svolto.

8. Qualora lo studente si sia ritirato o non abbia conseguito una valutazione di sufficienza, l'evento non è riportato nella sua carriera.

I Regolamenti di Facoltà possono prevedere che allo studente che non si sia presentato all'appello o che non abbia conseguito una valutazione di sufficienza, sia fatto divieto di ripetere la prova nell'appello successivo, stabilendo i termini per la ripresentazione.

9. Il Presidente della Commissione Esaminatrice è responsabile dei verbali delle prove di profitto e provvede personalmente a restituire i verbali su supporto cartaceo alla Segreteria Studenti, immediatamente dopo il loro perfezionamento. Provvede ad inviare on line gli altri verbali.

10. In via transitoria, fino al 30 settembre 2012, il Presidente della Commissione di esame, che verbalizza mediante la procedura telematica, può redigere un documento cartaceo con l'indicazione dei nominativi degli studenti che superano l'esame e con l'indicazione del voto. Tale documento reca la firma del Presidente ed è controfirmato da ciascuno degli esaminati. Non ha efficacia di verbale ma serve come mero strumento di verifica nel caso in cui lo studente contesti, ai sensi del precedente comma 7, l'esattezza del voto inserito in carriera rispetto a quanto comunicatogli verbalmente. Tale documento viene conservato a cura del docente per almeno quindici giorni dalla data dell'esame, decorsi i quali, può essere distrutto.

 

Leggi tutto il regolamento degli studenti.

In archivio dal: 01/02/2012


  

  
© 2005-2014 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
redazioneweb@unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 28/09/2016