Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Notizie in home
Dal CONCERTO "L'Italiana in Algeri" in onore di Giulietta Simionato
foto G. Simionato

Il giorno 6 marzo 2006, alle ore 20.00, nell'Aula Magna dell'Università di Milano-Bicocca, si è tenuta una serata in onore del mezzosoprano Giulietta Simionato.
A Giulietta Simionato verrà conferita una onorificenza dell'Università di Milano-Bicocca per il contributo allo sviluppo dell'alta cultura musicale italiana ed internazionale.
In onore dell'ospite varrà eseguita una selezione dell'opera "Italiana in Algeri" di G. Rossini.

Programma della Serata:

  • Ore 20.00 Brindisi di benvenuto
  • Ore 20.30 Cerimonia di conferimento dell'onorificenza
  • Interverranno: Il rettore dell'Università di Milano-Bicocca, altre autorità cittadine, Fortunato Ortombina, Enrico Girardi, Giovanni Chiodi, Alfredo Mandelli, Bruno Tosi
  • Ore 21.15 CONCERTO Selezione da "L'Italiana in Algeri" di Gioacchino Rossini

Personaggi e interpreti

  • Mustafà - Antonio Marani
  • Isabella - Ainhoa Lopez Soraluze
  • Lindoro - Marcello Nardis
  • Taddeo - Carlo Morini
  • Elvira - Silvia Mapelli
  • Zulma - Marzia Castellini
  • Haly - Giorgio Valerio

Coro dell'Università di Milano-Bicocca
Maestro del Coro: Ilario Nicotra

Orchestra "Carlo Coccia"

Maestro concertatore e direttore
Alessandro Ferrari

Giulietta Simionato si configura come una delle artiste più rilevanti di tutto il panorama italiano e come la depositaria di una eredità del tutto sorprendente. Il periodo tra le due guerre e nel dopoguerra è stato uno dei momenti fondamentali per la cultura musicale italiana ed la sig.ra Simionato ne evoca una testimonianza viva e vitale. Un'altra caratteristica che rende questa artista di estremo interesse è il suo distacco e la considerazione ancora lucida della propria esperienza artistica.
La discussione di quello che è considerato l'ultimo "periodo aureo" dell'opera italiana, dei cambiamenti che hanno portato alla situazione attuale e del ruolo rivestito dall'artista cui si intende conferire il riconoscimento, vedrà coinvolti numerose autorità del mondo della cultura e delle Istituzioni musicali: rappresentanti della critica musicale, del mondo del Teatro e altri celebri musicisti e cantanti.

In archivio dal: 30/04/2006


  

  
© 2005-2014 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
redazioneweb@unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 29/09/2016