Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Notizie in home
G8 Game, un’esperienza costruttiva per gli studenti Bicocca
foto G8 game

Alla fine "giocare" al G8 è stato faticoso. Quasi come il vertice vero. Ma il bilancio finale, tracciato dai 14 studenti dell'Università di Milano-Bicocca che hanno animato la simulazione del summit di Heiligendamm nella sede milanese del Sole 24 Ore la notte tra il 7 e l'8 giugno, è positivo.

Erano tutti seduti al tavolo che riuniva i leader dei governi partecipanti .
«Io rappresentavo l'Italia - ha affermato Laura Ferrari, studentessa del Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e per il Territorio -. Si è instaurato un clima rilassato e abbiamo lavorato abbastanza bene». «Il giudizio è assolutamente positivo - ha sottolineato Luca Patavina del Corso di Laurea in Fisica ad Indirizzo Ambientale - Siamo riusciti a dar vita ad una discussione interessante, su argomenti diversi. Io rappresentavo la Gran Bretagna».
Giudizi positivi anche dai giovani studenti di economia del nostro Ateneo: «E' stato interessantissimo simulare il summit - ha affermato Tommaso Reggiani del corso di laurea in Scienze dell'Economia - Sarebbe da proporre anche in altre occasioni. Inoltre, confrontarci nella sede del "Sole 24 Ore" è stata un'occasione per conoscere da vicino il modo in cui lavorano i giornalisti».
«Mi sono divertita molto, anche perché è stata un'occasione per confrontarsi anche fra studenti dello stesso Ateneo», ha affermato Stefania Montis, studentessa del corso di Laurea in Scienze della Comunicazione che al tavolo rappresentava gli Stati Uniti d'America.

Ecco, in sintesi, i punti del documento finale che da grande importanza a una crescita economica bilanciata in tutto il pianeta, nel rispetto della società, dell'ambiente e della cultura:

1) Facciamo nostro il successo del microcredito, come formula necessaria anche se non sufficiente per il problema della fame nel mondo;

2) Dichiariamo che non è più possibile aspettare altro tempo affinché il tempo, le stagioni e la vita migliorino sul pianeta. Facciamo nostro lo spirito di Angela Merkel già ministro dell'ambiente della repubblica democratica tedesca, nel mettere come priorità per ogni età, latitudine e longitudine, una vita sana con un grande ritorno al rispetto della natura e del Pianeta;

3) Più delle armi e delle testate nucleari, temiamo i continui attacchi alla sicurezza informatica e delle comunicazioni e del patrimonio delle idee; anche il terrorismo internazionale rimane un problema di cruciale importanza, da risolvere in tempi brevi, con la collaborazione dei Paesi tutti del G8;

4) L'importanza di ridiscutere la questione nucleare. L'Italia è l'unico dei Paesi partecipanti al G8 a non sfruttare questo tipo di energia. Non si capisce se l'Italia rimane in una posizione isolata ingiustificatamente o se qualora ne avesse un motivo non riesca a imporlo agli altri partecipanti del G8;

5) La nostra realtà è per la formazione continua con tecniche innovative. Siamo disposti anche all'educazione e riformazione della terza età, per un reinserimento nel sociale e lo sviluppo del Pianeta intero;

6) Diamo come prioritario il ritorno ad una corretta informazione, con l'abolizione delle caste e dell'impossibilità di accesso alla costruzione delle notizie.

 

Ecco tutti i nomi, per Facoltà e Corso di Laurea, degli studenti che hanno partecipato alla simulazione del summit.

Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
Corso di laurea in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e per il Territorio

Massimiliano Uboldi
Piercarlo Smith
Federico Pagani
Matteo Arienti
Laura Ferrari
Federica Passoni

Corso di laurea in Fisica ad Indirizzo Ambientale

Luca Maria Patavina
Giacomo Cucciati

Facoltà di Scienze Statistiche
Corso di laurea specialistica in Scienze Statistiche ed Economiche

Mirko Papa
Marco Assedia

Facoltà di Economia
Corso di laurea in Scienze dell'Economia

Tommaso Reggiani

Corso di laurea in Economia e Finanza
Vittorio Fontanesi

Facoltà di Sociologia
Corso di laurea Scienza e Cultura dell'Ambiente e del Paesaggio

Cecilia Ghidoli


Facoltà di Scienze della Formazione
Corso di laurea in Scienze della Comunicazione

Stefania Montis

 

La foto di questa pagina e quelle allegate, realizzate nella sede del Sole 24 Ore, sono di Fotozil.

Allegati:
- foto2 - foto2 -
- foto3 - foto3 -

In archivio dal: 12/06/2007


  

  
© 2005-2014 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
redazioneweb@unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 26/09/2016