Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Notizie in home
La ricerca italiana per lo sviluppo alimentare sostenibile in Africa Subsahariana

Favorire lo sviluppo di sistemi alimentari e agricoli sostenibili in Africa mediante strategie di innovazione scientifica e socieconomica e attraverso la collaborazione con le istituzioni e governi locali. È questo l’obiettivo del Progetto SASS (Sistemi Alimentari e Sviluppo Sostenibile) appena avviato da un Consorzio guidato dall’Università di Milano-Bicocca al quale partecipano l’Università Cattolica, l’Università di Pavia, l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e lo European Centre for Development Policy Management di Maastricht. Africa

l consorzio si avvarrà anche della collaborazione chiave di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e del Milan Center for Food Policy and Law. Saranno inoltre coinvolte importati istituzioni e portatori di interesse come la FAO, Bioversity International, e numerose istituzioni locali in Kenya e Tanzania fra i quali Naivasha Basin Sustainability Initiative, Oikos, la Nelson Mandela University insieme alle strutture di governo locali. Il progetto è finanziato per 3 milioni di euro dal ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca attraverso il Fondo integrativo speciale per la ricerca (FISR).

SASS declina la sostenibilità in tre direzioni principali: ambientale, economica e sociale con obiettivi specifici nei diversi ambiti.

«Grazie all’interazione di ricercatori di diverse discipline – dice Massimo Labra, docente di Biologia Vegetale e coordinatore del progetto l’Università Bicocca -, SASS mapperà e analizzerà i sistemi alimentari locali in tre diverse contesti dei paesi africani: aree naturali; aree agricole e contesti urbani e periurbani. Condivideremo e discuteremo obiettivi ed azioni della ricerca con gli stakeholders locali per capire insieme quali sono le strategie migliori da adottare per rendere gli attuali sistemi agricoli e di produzione alimentare più sostenibili e efficienti in vista delle sfide sociali future ma anche dei cambiamenti climatici in atto».

 

Per maggiori informazioni vai al comunicato stampa

In archivio dal: 28/06/2017


  

  
© 2005-2016 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
- ultimo aggiornamento di questa pagina 16/08/2017