Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Notizie in home
L'arbitro nel cervello degli atleti, grazie ai neuroni-specchio
Una delle immaginit ulizzate per il test

Quindici professionisti e quindici spettatori non esperti si sono seduti davanti a uno schermo dove sono state proiettate 100 immagini con comportamenti corretti e 100 con comportamenti scorretti.

Gli atleti hanno riconosciuto la presenza di una scorrettezza in campo in 4 decimi di secondo, mentre i telespettatori continuavano a rimanere del tutto ignari.

La ricerca si è svolta presso il laboratorio di elettrofisiologia cognitiva dell’Università di Milano-Bicocca, utilizzando la registrazione dell’attività bioelettrica cerebrale (ERPs) e la tecnica di neuroimmagine swLORETA (tomografia elettromagnetica a bassa risoluzione).

Un team interdisciplinare del Dipartimento di Psicologia e dell’Istituto di bioimmagini e fisiologia molecolare del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibfm-Cnr) ha così verificato che i giocatori professionisti di Basket sono in grado di individuare i comportamenti scorretti meglio di spettatori non esperti.

Durante il test, in coincidenza della vista del comportamento scorretto, è stata registrata un’attivazione cerebrale differente nel cervello dei giocatori professionisti. È come se i giocatori professionisti avessero interiorizzato così solidamente le regole motorie su quali siano i gesti corretti e le azioni scorrette che queste si attivano in maniera autonoma e indipendente dalla volontà dell’individuo.

Secondo gli esperti questo è dovuto all'attività dei neuroni-specchio che ci permettono di apprendere visivamente i "gesti motori" osservandoli negli altri.

Lo studio (“Who needs a referee? How incorrect basketball actions are automatically detected by basketball players’ brain”), è stato appena pubblicato su Scientific Reports, un’autorevole rivista di Nature.com.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il comunicato stampa.

In archivio dal: 15/12/2012


  

  
© 2005-2014 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
redazioneweb@unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 30/09/2016