Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Notizie in home
Ridere in casa: come trasformare gli sprechi in risorse

I ricercatori dell'Università di Milano-Bicocca indagano sullo spreco di risorse alimentari e idriche in ambito domestico e sulle ripercussioni economiche e ambientali.

Secondo i ricercatori ogni italiano spende circa 600 euro l'anno in prodotti che finiranno nel cestino senza essere utilizzati. Inoltre ogni cittadino consuma in media 250 litri di acqua al giorno.

Il progetto ridere in casa mira a ridurre gli sprechi alimentari per trasformarli in risorse.

Parte del progetto riguarderà l'educazione all'acquisto e alla conservazione dei beni alimentari, grazie a incontri nelle scuole e nelle piazze organizzati da Legambiente, Prothea e dalla stessa Università.
Il materiale informativo prodotto sarà inoltre diffuso via internet.

Verrà inoltre affrontato il problema dei cibi a breve scadenza. L'obiettivo è ridurre del 50 per cento lo spreco di questi rifiuti educando a una spesa intelligente, proponendo nuove soluzioni per la conservazione dei prodotti freschi e valutando l'attivazione di sistemi alternativi di distribuzione.

Tra le idee sviluppate dai ricercatori vi è l'attivazione di sistemi alternativi per il recupero degli alimenti come il last minute food, una catena di negozi che vende a prezzi ribassati alimenti in scadenza altrimenti destinati al macero.

Altro obiettivo del Progetto è l'incentivazione al consumo responsabile dell'acqua del rubinetto, puntando alla riduzione degli sprechi del 50 per cento e alla diminuzione dell'inquinamento legato a detersivi e detergenti di origine civile.
Il progetto ha inoltre l'obiettivo di fornire i mezzi per conoscere meglio questa risorsa, la sua qualità e le caratteristiche tramite i kit fai-da-te realizzati da FEM2-Ambiente.

In archivio dal: 11/06/2010


  

  
© 2005-2014 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
redazioneweb@unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 27/09/2016