Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Notizie in home
Stretti due nuovi accordi negli Emirati Arabi e in Russia

Il 2 novembre 2009 ad Abu Dhabi è stato firmato un accordo di cooperazione con lo Higher Colleges of Technology, la più importante istituzione universitaria degli Emirati Arabi.

L'intesa (che riguarda in particolare la facoltà di Economia) prevede la mobilità di studenti e docenti fra i due atenei, l'avvio di attività di ricerca in comune e, in un secondo momento, il rilascio della doppia laurea con validità negli Emirati e nell'Unione Europea.

La cerimonia si è svolta nell'ambito del Festival of Thinkers, al quale partecipano quindici premi Nobel,  scienziati, intellettuali e  ricercatori da tutto il mondo. La delegazione dell'Università di Milano-Bicocca, guidata da Massimo Saita (preside della facoltà di Economia), è l'unica italiana presente.

 

Lo scorso 14 ottobre, intanto, era già stato sottoscritto un altro accordo di cooperazione a Mosca con la facoltà di Economia dell'Università pubblica Lomonosov, una delle più antiche e grandi della Russia.

Anche in questo caso sono previsti programmi di mobilità per studenti e docenti, progetti di ricerca comune e, sin da subito, il riconoscimento della laurea da entrambi gli atenei.

 

«Sia la Russia che gli Emirati Arabi Uniti - dice il professor Saita - sono paesi con buone potenzialità di business, quindi rappresentano un ambiente sicuramente interessante per gli studenti che si specializzano in management e gestione aziendale. Conoscere quelle realtà significherà avere maggiori opportunità per i nostri giovani laureati di mettere sul mercato le competenze acquisite all'università. Del resto, la competizione e la sfida sull'innovazione tra le università italiane passa anche attraverso le politiche di internazionalizzazione».

 

Per maggiori informazioni: comunicato stampa

In archivio dal: 17/11/2009


  
© 2005-2014 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
redazioneweb@unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 30/09/2016