Inizio della pagina -
Logo dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
|Lista dei comandi|
Notizie in home
Trasferimento tecnologico: accordo tra Università degli Studi di Milano–Bicocca, BIC La Fucina e Associazione Imprenditori Nord Milano

È nata un'alleanza strategica per favorire l'incontro fra Università e impresa nel Nord Milano. Il primo luglio è stato siglato un accordo di collaborazione fra l'Università di Milano-Bicocca, l'Associazione Imprenditori Nord Milano e il Business Innovation Centre (BIC) La Fucina con l'obiettivo di creare un network stabile fra le imprese e l'Ateneo che faciliti il trasferimento tecnologico.
L'intesa, che rientra fra le politiche di radicamento e integrazione nel territorio messe in atto dall'Università di Milano-Bicocca, fa seguito a un accordo sottoscritto lo scorso 9 aprile con l'Agenzia Milano Metropoli per lo sviluppo di un incubatore di imprese nell'area degli stabilimenti Breda a Sesto San Giovanni.
Il protocollo d'intesa coinvolgerà oltre 12mila imprese, quelle presenti e attive nell'area a nord di Milano.

Azioni concrete
Nell'ambito dell'accordo saranno sviluppate molteplici attività di sostegno e di rilancio della ricerca al servizio delle imprese in un'ottica di networking.

  • Creazione di una newsletter dedicata alle aziende che fanno capo all'Associazione Imprenditori Nord Milano e al BIC La Fucina con l'obiettivo di favorire lo scambio di informazioni e la ricerca di partner nell'avvio di progetti;
  • organizzazione di convegni sui temi dell'innovazione e della ricerca. Il primo in programma si svolgerà tra settembre e ottobre sulla defiscalizzazione delle spese di ricerca e sviluppo;
  • attività di informazione e scambio sulla domanda e l'offerta di tecnologia;
  • ricerca e individuazione di partner per partecipare ai bandi del Sistema nazionale e regionale di sostegno alla ricerca industriale;
  • forum dedicato al confronto e alla richiesta di informazioni sull'innovazione nel quale sarà possibile formulare domande e richieste sugli aspetti e le tematiche legate al trasferimento tecnologico e alla realizzazione di progetti e collaborazioni imprenditoriali con l'Università;
  • attività di informazione e formazione dedicata agli imprenditori sul trasferimento tecnologico.

I vantaggi del network
Il network rappresenta uno strumento molto efficace di collegamento tra l'Università che produce innovazione e le aziende interessate allo sfruttamento dei risultati della ricerca. È un'opportunità di dialogo e confronto che ha ricadute positive su tutto il tessuto produttivo locale soprattutto in termini di miglioramento dell'efficienza e della condivisione di conoscenza e competenze.

«La collaborazione fra imprese e università - ha detto il rettore Marcello Fontanesi subito dopo la firma dell'accordo - è uno dei pilastri dello sviluppo territoriale sul quale si fonda la creazione di valore aggiunto che permette a un sistema produttivo locale di essere competitivo sui mercati internazionali. Il ruolo dell'università è quello di diffondere conoscenza e attitudine a innovare costantemente. L'Università di Milano-Bicocca, nata dieci anni fa, ha sviluppato stabili e intensi rapporti con il mondo produttivo e imprenditoriale, dedicando particolare attenzione alla realtà territoriale in cui è inserita privilegiando, allo stesso tempo, la dimensione internazionale».

«L'accordo - ha dichiarato Chiara Pennasi, Direttore di BIC La Fucina - istituzionalizza e implementa un rapporto di collaborazione con l'Università Bicocca che ha già dato interessanti risultati in passato. Come centro servizi per lo sviluppo e l'innovazione imprenditoriale riceviamo molte richieste da parte di piccole e medie imprese intenzionate a crescere e innovare, attraverso nuovi prodotti o processi produttivi. In questi casi aiutiamo le imprese ad individuare i propri bisogni e le mettiamo in contatto con l'Università, che ha le competenze tecnico-scientifiche e le strutture per rispondere in modo adeguato. Così diamo vita a veri e propri progetti di trasferimento tecnologico, i cui costi spesso riusciamo a coprire attraverso l'attivazione di appositi finanziamenti pubblici. Altre volte - ha aggiunto Chiara Pennasi - sono invece le imprese che nascono dai risultati della ricerca universitaria ad avere bisogno di competenze, in questo caso gestionali. Con il progetto Universo, appena concluso, abbiamo inserito giovani manager all'interno di alcuni spin off, tra cui uno dell'Università Bicocca. Le nuove imprese vengono così accompagnate nella delicata fase di sviluppo, attraverso la definizione delle strategie commerciali e di marketing più vantaggiose».

«La firma del protocollo - ha aggiunto Claudio Fraconti, Presidente dell'Associazione Imprenditori Nord Milano - è solo lo sbocco naturale di un intenso percorso di collaborazione iniziato nel 2006 con il dipartimento di Scienze Ambientali, e la proposta di gemellaggio di cui Associazione si è fatta portatrice presso l'Università di Dakar in Senegal, che è poi proseguito con la Facoltà di Economia, e successivamente con quelle di Psicologia e di Giurisprudenza».
Claudio Fraconti, come gesto concreto verso un più intenso rapporto fra l'Università ed il tessuto economico del Nord Milano, ha offerto al Rettore Fontanesi la possibilità che l'Ateneo abbia uno spazio dedicato all'interno del mensile "Impresa e Territorio", diretto a tutte le imprese ed istituzioni dei comuni del Nord Milano ed edito dall'Associazione stessa.
Ha inoltre sottolineato che l'accordo siglato oggi riveste anche una grande importanza nello studio e nella realizzazione di tutte le attività possibili in vista dell'EXPO 2015, affinché la partecipazione a questo evento della totalità delle forze culturali ed economiche possa creare una vera e propria rete di iniziative legate ai temi della manifestazione mondiale, in grado di ridare vita al tessuto economico territoriale in maniera duratura e ben oltre al 2015.
Il Presidente ha infine ribadito che da sempre l'Associazione ha messo al primo posto il rapporto fra Impresa e Scuole di ogni ordine e grado come fattore determinante per la competizione sui mercati internazionali e l'innovazione, promuovendo borse di studio, stage e interventi didattici in entrambe le direzioni.

I partner

Business Innovation Centre (BIC) La Fucina è un ente non profit che promuove e sostiene lo sviluppo imprenditoriale sul territorio lombardo e in particolare nell'area metropolitana milanese. Sono oltre 1.000 gli imprenditori, i neoimprenditori con idee innovative, gli artigiani e le piccole medie imprese che ogni anno si avvalgono dei suoi servizi: creazione d'impresa, trasferimento tecnologico, finanza, internazionalizzazione, responsabilità sociale d'impresa. BIC La Fucina è inoltre al servizio delle pubbliche amministrazioni per consulenze tecniche relative a progetti di finanza agevolata che favoriscano lo sviluppo d'impresa.

Associazione Imprenditori Nord Milano si è costituita nel 2001 e rappresenta il punto di riferimento per gli imprenditori e i professionisti che operano nell'area del Nord Milano, in particolare nei Comuni di Bresso, Cinisello Balsamo, Cologno Monzese, Cormano, Cusano, Paderno Dugnano e Sesto San Giovanni.
Attualmente vi aderiscono oltre 240 Soci con una crescita che è in costante espansione nel tempo.
In questi anni si sono consolidati sia il dialogo con gli Enti istituzionali ed economici del territorio di riferimento sia l'efficacia del sistema che Associazione mette a disposizione per favorire lo sviluppo economico e sociale e la capacità di innovazione delle imprese.

 

In archivio dal: 09/07/2008


  

  
© 2005-2014 Università degli Studi di Milano-Bicocca -
Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126, Milano • tel. 02 6448 1 • Casella PEC: ateneo.bicocca@pec.unimib.it • P.I. 12621570154 • Amministrazione trasparente
redazioneweb@unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 28/09/2016