AMA - Antropologia Museale e dell'Arte. Beni demoetnoantropologici

DIRETTORE
Ivan Leopoldo Bargna

OBIETTIVI 

Il corso  affianca all’antropologia museale e del patrimonio culturale, l’antropologia dell’arte (sia tradizionale che contemporanea) con un’attenzione specifica al campo delle  professioni creative. Le questioni inerenti la preservazione, tutela e trasmissione dei beni demoetnoantropologici e del patrimonio culturale, verranno trattate, non solo con lo sguardo rivolto al passato, ma anche ponendo attenzione al presente e al futuro, evidenziando: (1) la dimensione economica e politica dei processi di patrimonializzazione della cultura e di costruzione della memoria sociale; (2) i modi in cui innovazione, creatività e invenzione culturale generano quelle pratiche e artefatti che sono poi suscettibili di patrimonializzazione; (3) la trasformazione dei musei delle culture contemporanei da custodi delle vestigia degli Altri a centri dinamici di progettazione culturale nel contesto di società multietniche e postcoloniali, in cui il patrimonio culturale diviene oggetto di contesa, nell'ambito di "politiche del riconoscimento" e rivendicazioni identitarie.

PROFILO DEL CANDIDATO
Laureati e diplomati universitari di qualsiasi disciplina

PERIODO ATTIVAZIONE
Novembre 2021 – Marzo 2022

DOMANDE ENTRO 8 OTTOBRE 2021

INFO: Tel. 3772646834

WEBSITE DEL CORSO

a cura di Area della formazione, ultimo aggiornamento il 28/06/2021