Cyberlaw e policies per l'innovazione digitale

DIRETTORE
Andrea Rossetti

OBIETTIVI 
In una economia basata sulla conoscenza l’acquisizione, l’analisi e lo studio dei dati svolgono una funzione centrale: la produzione di informazioni passa da una corretta strutturazione dei dati generati in tutti i contesti sociali e produttivi in una quantità tale da rendere inadeguate le modalità di analisi diffuse fino a venti anni fa.Il governo dei dati è il punto di partenza di ogni governance che può essere pensata nei processi produttivi innovativi che coinvolgono il ripensamento dei modelli di produzione del prossimo futuro. Comprendere un processo produttivo è capire, prima dell’insieme dei dati,  l'insieme delle azioni e dei processi che li producono. Per spiegare le azioni e i processi è necessario comprendere da una parte le regole che le regolano e l'architettura che le rende possibili; nell'ambito in cui abbiamo intenzione di muoverci la pervasività dell’informatica e la progressiva interconnessione di impianti e dispositivi crea nuove affordances che se da una parte aumentano la vulnerabilità del sistema dall'altra offrono la possibilità di ripensare il processo produttivo nel suo insieme.

PROFILO DEL CANDIDATO
Laureati magistrali di tutte le discipline

PERIODO ATTIVAZIONE
novembre 2018 -  novembre 2019

INFO
masterICLaw@unimib.it

WEBSITE MASTER

L’avvio del master è posticipato al 30 novembre 2018.

IMMATRICOLAZIONI ENTRO IL 20 NOVEMBRE 2018

a cura di Area della formazione, ultimo aggiornamento il 13/11/2018