Medicina dei trapianti ed epatologia avanzata

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO

OBIETTIVI: La Medicina dei trapianti d’organo rappresenta una delle principali conquiste della medicina moderna e risulta essere l’unico approccio curativo per un numero crescente di condizioni cliniche che portano alla insufficienza acuta o cronica d'organo. Il successo di questa terapia ha portato ad un costante incremento del numero di trapianti effettuati, ma anche al concomitante incremento delle lista d’attesa, stimolando la ricerca di innovazioni biologiche e chirurgiche atte ad aumentare la disponibilità di organi ed ottimizzare i risultati. La Medicina del trapianto richiede conoscenze altamente specifiche, venendosi sempre di più a configurare come una branca a sé. Infatti i medici coinvolti nei Centri Trapianto debbono: 1) conoscere le implicazioni immunologiche e chirurgiche; 2) avere esperienza e duttilità nel gestire i numerosi tipi di protocolli immunosoppressivi; 3) avere conoscenze di farmacologia, farmacodinamica e di interazioni farmacologiche; 4) avere una approfondita conoscenza della fisiopatologia e clinica dell’organo trapiantato; 5) possedere una competenza clinica nella cura del paziente con insufficienza d’organo terminale; 6) conoscere i criteri di indicazione a trapianto, gli indici prognostici per i diversi organi, le procedure di selezione, i criteri di allocazione degli organi ed i criteri di timing del trapianto; 7) avere conoscenze di medicina intensivistica; 8) conoscere la gestione post-chirurgica; 9) essere in grado di gestire le complicanze a breve e lungo termine del trapianto; 10) conoscere come prevenire e trattare la recidiva di malattia; 11) essere in grado di riconoscere i problemi clinici intercorrenti del trapiantato, che spesso hanno modalità di presentazione e storia naturale molto diversa rispetto al paziente non-immunodepresso; 12) conoscere le problematiche dei trapianti multiorgano; 13) avere familiarità con gli aspetti etici e medico-legali della donazione e della gestione delle priorità.

Il Master nasce con l’obiettivo di formare personale specificamente addestrato a questi temi. Il Master includerà elementi di trapianto renale e di trapianto multiviscerale e si focalizzerà sul trapianto di fegato e sulla gesione avanzata del paziente con grave insufficienza d'Organo (rene/fegato). In considerazione della particolare rilevanza che in epatologia hanno assunto l'epatocarcinoma, le epatiti virali e la loro storia naturale e la gestione endoscopica dell'ipertensione portale, nel 2013 il Master si è ampliato includendo un indirizzo in Epatologia Avanzata (con focus su HCC, epatiti e ecografia epatobiliare o endoscopia digestiva).

DESTINATARI: Laureati in Medicina e Chirurgia (e abilitazione). Per l'indirizzo chirurgico è richiesto anche il Diploma di Specializzazione in Chirurgia Generale o disciplina affine.

PERIODO ATTIVAZIONE: febbraio 2018 – durata annuale

INFOrosanna.garofolo@unimib.itPROPONENTE: Prof. Luciano De Carlis

SCADENZA DOMANDE PROROGATA AL 20 DICEMBRE 2017

a cura di Area della formazione, ultimo aggiornamento il 19/01/2018