Faq Erasmus Traineeship a.a.2019/2020

Qual è la differenza tra sospensione, interruzione e annullamento dell'Erasmus Traineeship?

Si considera INTERROTTA la mobilità di quegli studenti che sono rientrati in Italia con molto anticipo rispetto a quanto concordato nell’Accordo di Mobilità dopo aver iniziato il traineeship. Rientrano in questa categoria gli studenti che decidono di rinunciare all'esperienza Erasmus Traineeship per l’a.a. 2019/20 e quegli studenti che non potranno riprendere l’esperienza a seguito della chiusura definitiva del traineeship da parte della meta estera. In questo caso la meta estera deve rilasciare un certificato di chiusura dell’Erasmus Traneeship per forza maggiore. 

Si considera ANNULLATA la mobilità di quegli studenti che non hanno mai iniziato il traineeship.

Si considera SOSPESA TEMPORANEAMENTE la mobilità di quegli studenti che hanno iniziato il traineeship ma hanno dovuto sospendere temporaneamente la mobilità, a causa della chiusura della meta estera, e successivamente hanno ripreso le attività anche in modalità smart working sia stando all’estero sia rientrando in Italia.  Gli studenti rientrati in Italia potranno tornare, se consentito dai Paesi esteri, presso la loro meta Erasmus per concludete il traineeship.

Ho interrotto l'Erasmus Traineeship a causa dell'emergenza Covid-19: ho diritto alla borsa?

Si, hai diritto alla borsa per i giorni trascorsi all’estero e ai costi aggiuntivi causati dall’Emergenza Covid-19.

I costi aggiuntivi dovranno essere documentati con le modalità richieste dall’ente finanziatore.

Ho interrotto definitivamente l'Erasmus Traineeship a causa dell'emergenza Covid-19: posso rifare l'Erasmus?

Si, puoi rifare l’Erasmus+ Traineeship accedendo al nuovo bando di mobilità a.a. 2020/2021 in uscita a giugno 2020.

Contatta UMI per conoscere le opportunità in base al tuo caso specifico scrivendo a erasmus.traineeship@unimib.it. 

 

Ho interrotto l'Erasmus a causa dell'emergenza Covid-19 ma avevo già raggiunto il periodo minimo dei 2 mesi, posso considerare la mobilità conclusa?

Nel caso avessi raggiunto il periodo minimo di 2 mesi/62 gg la tua mobilità può ritenersi conclusa positivamente. Nel caso tu abbia sostenuto dei costi aggiuntivi, puoi chiederne il rimborso avendo cura di presentare la documentazione richiesta.

Ho annullato l'Erasmus Traineeship a causa dell'emergenza Covid-19: ho diritto alla borsa?

No, se hai annullato la mobilità definitivamente non hai diritto alla borsa di studio, ma hai diritto al rimborso dei costi aggiuntivi sostenuti avendo cura di presentare la documentazione richiesta.

Ho annullato l'Erasmus Traineeship a causa dell'emergenza Covid-19: posso rifarlo/posticiparlo?
  • Se hai annullato il Traineeship senza presentare rinuncia al programma puoi chiedere di posticiparlo partendo a settembre 2020 restando sull’anno accademico 2019/2020, previa autorizzazione dell’organizzazione ospitante. In questo caso potrai trattenere l’anticipo ricevuto.

NOTA: Esclusivamente per le mobilità Traineeship dell’a.a. 2019/20 l’UE dà la possibilità di iniziare e terminare la mobilità oltre la data del 30 settembre 2020. Le mobilità dovranno concludersi entro il 31 maggio 2021, ad esclusione dei laureandi della sessione primaverile che devono concludere le attività entro il 28 febbraio 2021.

  • Se hai annullato il Traineeship presentando rinuncia puoi partecipare al bando di mobilità a.a. 2020/21in uscita a giugno 2020. 

 

Contatta UMI per conoscere le opportunità in base al tuo caso specifico scrivendo a erasmus.traineeship@unimib.it

Ho sospeso temporaneamente l'Erasmus Traineeship a causa dell'emergenza Covid-19 ma sono restato all’estero: ho diritto alla borsa?

Si, hai diritto alla borsa anche per i giorni di chiusura per Covid -19 della tua meta e ad eventuali costi aggiuntivi causati dall’Emergenza Covid-19.

I costi aggiuntivi dovranno essere documentati con le modalità richieste dall’ente finanziatore.

Alla riapertura dell’organizzazione estera potrai riprendere il Traineeship modificando, se necessario, le date della mobilità. Ricordati che se hai la necessità di prolungare la mobilità dovrai compilare, il prima possibile, il during del LAT per ottenere la copertura finanziaria e inoltrarlo, completo di firme, ad erasmus.traineeship@unimib.it.

 

Ho sospeso temporaneamente l'Erasmus Traineeship a causa dell'emergenza Covid-19 e sono rientrato in Italia: ho diritto alla borsa?

Si, hai diritto alla borsa anche per i giorni di chiusura dell’organizzazione ospitante causa emergenza Covid-19 anche se sei rientrato in Italia fino ad esaurimento del finanziamento assegnato nell’accordo di mobilità. Alla riapertura dell’organizzazione ospitante potrai pianificare la ripresa dell’esperienza in uno dei seguenti modi:

  • prosecuzione in smart working fino alla chiusura del periodo indicato nell’accordo di mobilità;
  • prosecuzione in smart working  seguita dal rientro per la conclusione del traineeship presso l’organizzazione estera (blended learning);
  • rientro presso l’organizzazione estera e ripresa in presenza del traineeship.

Se, dopo aver fatto un primo periodo sospeso causa emergenza Covid-19, hai concordato delle nuove date di mobilità a partire da settembre 2020, hai diritto alla copertura finanziaria per il primo periodo e per il periodo successivo alla ripresa del traineeship. (esempio: sei stato in mobilità dal 1/02/2020  al 28/02/2020, hai poi concordato la ripresa dal 1/09/2020, avrai diritto alla copertura per il mese di febbraio 2020 e per il periodo che inizierai da settembre 2020). In questo caso dovrai contattare tempestivamente erasmus.traineeship@unimib.it per la compilazione del during del LAT.

NOTA: Esclusivamente per le mobilità Traineeship dell’a.a. 2019/20 l’UE dà la possibilità di iniziare e terminare la mobilità oltre la data del 30 settembre 2020. Le mobilità dovranno concludersi entro il 31 maggio 2021, ad esclusione dei laureandi della sessione primaverile che devono concludere le attività entro il 28 febbraio 2021.

- Hai diritto anche ad eventuali costi aggiuntivi causati dall’Emergenza Covid-19. 

Come richiedo il rimborso dei costi aggiuntivi sostenuti a causa dell'emergenza Covid-19?

Per presentare la richiesta di rimborso dei costi aggiuntivi devi compilare il form di richiesta.

Il form va compilato quando la tua mobilità Erasmus Traineeship a.a. 2019/2020 sarà definitivamente chiusa (ossia quando avrai chiuso il Traineeship come previsto dal bando di selezione).
 
Il form ti richiederà di allegare i giustificativi dei pagamenti di cui chiedi il rimborso, quindi compilalo SOLO quando avrai tutta la documentazione pronta.
Il rimborso dei costi aggiuntivi sostenuti a causa dell'emergenza Covid-19 deve essere autorizzato?

Tutti i rimborsi richiesti devono essere autorizzati dall’Agenzia Nazionale Erasmus+.

L’Ufficio Mobilità Internazionale inoltrerà tutte le richieste di rimborso all’Agenzia Nazionale Erasmus+ a chiusura dell' a.a. 2019/2020 e dopo la raccolta di tutta la documentazione necessaria.

Ricevuta l’autorizzazione, l’Ufficio Mobilità Internazionale provvederà a comunicarti l’esito della richiesta e all’erogazione del dovuto.

Prima di ricevere il rimborso dovrai consegnare la documentazione in originale secondo le modalità e le tempistiche che ti comunicherà l’ufficio.

Di quali spese posso richiedere il rimborso?

Puoi richiedere il r​imborso dei costi aggiuntivi causati dall’emergenza Covid-19, purché vi sia la prova che non vi sia stato già un rimborso. 

Esempio: 

-hai dovuto acquistare un biglietto aereo a prezzo maggiorato per il tuo rientro in Italia d’urgenza;

-hai dovuto corrispondere all’affitto dell’alloggio anche se non ne hai usufruito.

Quali documenti devo produrre per ottenere il rimborso?

Dovrai conservare:

-i giustificativi delle spese; ad esempio le carte di imbarco dell’aereo, i biglietti di treni e autobus, la ricevuta di pagamento dell’alloggio ecc.

-l’evidenza del mancato rimborso; ad esempio una mail nominale dall’agenzia viaggi/compagnia aerea/locatore dell’alloggio ecc che ti nega il rimborso.

 

Il form di richiesta  di rimborso ti chiederè di inserire:
 
1. le Spese di viaggio  (sezione 6): sono esclusivamente i documenti collegati agli spostamenti dalla meta estera al tuo domicilio in Italia, ad esempio carte di imbarco per aerei, biglietti nominativi di treni e autobus;
 
2. Altre spese aggiuntive (sezione 8): sono tutte le altre spese che non rientrano nella spese di viaggio esempio ricevute di pagamento affitti e utenze.
 
 
Prima di accedere al  form di richiesta :
 
- raccogli i giustificativi e crea, se possibile, un unico file  con tutti i documenti per ogni categoria (un file per le spese di viaggio e  un file per le altre spese aggiuntive). 
Il file deve essere in formato pdf o immagine.
Nomina il file nel seguente modo: Matricola_Cognome_ spese di viaggio.
 
- allega la documentazione attestante il rifiuto al rimborso da parte della compagnia aerea, agenzia viaggi, padrone di casa, residenza universitaria ecc. Dalla documentazione deve essere evidente che tu hai chiesto il rimborso e che  ti è stato negato.
Il file deve essere in formato pdf o immagine.
Nomina il file nel seguente modo: Matricola_Cognome_ evidenza mancato rimborso spese di viaggio.
 
ATTENZIONE!
Devi conservare tutti gli originali della documentazione una volta che sarà autorizzato il rimborso dovrai consegnarli nelle modalità e tempistiche che l’ufficio ti comunicherà.
Quando potrò avere il rimborso dei costi aggiuntivi causati dal Covid-19?

UMI provvederà ad un primo invio delle richieste all’AN entro la fine del mese di luglio 2020.

Verranno inviate le richieste complete di tutta la documentazione che giungeranno entro 15 luglio 2020 al form di richiesta. Le richieste che hanno bisogno di integrazione o perverranno dopo la data del 15 luglio 2020 verranno inoltrate alla chiusura dell’anno finanziario Erasmus.

UMI comunicherà la data dell’erogazione dei rimborsi non appena riceverà l’autorizzazione dall’AN.

a cura di Area della formazione, ultimo aggiornamento il 30/06/2020