Finanziamenti di Ateneo

L'Università degli Studi di Milano-Bicocca sostiene la Ricerca con finanziamenti interni quali:

Fondo di Ateneo – Quota Dipartimentale
L’Ateneo stanzia annualmente, su risorse proprie del bilancio universitario, l’ammontare destinato al Fondo di Ateneo per la ricerca scientifica.

Fondo di Ateneo - Quota Competitiva
Il Fondo di Ateneo – Quota competitiva è istituito con lo scopo di sostenere progetti di ricerca con elevati standard di qualità che pur avendo ottenuto valutazioni molto positive in rigorose procedure di valutazione da parte degli enti finanziatori, non abbiano raggiunto le soglie necessarie per il finanziamento. Scopo primario del fondo è quello di consentire, in presenza di valide idee progettuali, un’attività di ricerca che permetta di sviluppare tali idee e eventualmente di ripresentare la domanda a successivi bandi degli enti finanziatori.
Il Fondo ha anche lo scopo di stimolare e aumentare la presentazione di progetti di ricerca presso sedi istituzionali.
 
Il nuovo Bando FAQC 2018 prevede che non siano in ogni caso ammissibili a finanziamento i progetti che abbiano ricevuto la valutazione da parte dell'Ente Finanziatore, in data antecedente al 01.07.2017.
 
Il termine per la presentazione delle domande di contributo FAQC all’interno della prima finestra temporale 2018 è fissato alla data del 7/05/2018
 
 
 

Premio Giovani Talenti dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca, con il Patrocinio dell'Accademia Nazionale dei Lincei

L’Università degli Studi di Milano-Bicocca istituisce, anche per l'anno 2018, con il Patrocinio dell’Accademia Nazionale dei Lincei, il Premio Giovani Talenti destinato a giovani titolari di Assegno di Ricerca di tipo A o B.

Il Premio intende riconoscere qualità, originalità e impatto della produzione scientifica di ricercatori non strutturati e favorire la loro formazione mediante azioni di mobilità internazionale.

Fondo Infrastrutture di interesse strategico

Si definiscono infrastrutture di interesse strategico, singole strumentazioni scientifiche di rilevante valore economico, insiemi di attrezzature o strumentazioni per la costituzione di laboratori avanzati, e in genere spese di investimento coordinato e finalizzato a iniziative scientifiche e progettuali di particolare rilevanza strategica per tutto l’Ateneo. La richiesta di supporto finanziario per "infrastrutture di interesse strategico" deve far parte di un progetto organico e di ampio respiro da cui si evincano in modo chiaro i benefici diretti per l’intero Ateneo in termini di competitività nazionale e internazionale e capacità di attrarre finanziamenti e progetti di ricerca. 

Le domande di finanziamento dovranno pervenire in formato elettronico al Settore Grant Office dell'Area della Ricerca entro il 13/07/2017, esclusivamente mediante procedura on-line, caricando il modulo di domanda riportato in calce e i documenti richiesti.

a cura di Redazione Ricerca, ultimo aggiornamento il 24/04/2018