BicOrchestra

BicOrchestra_1

La BicOrchestra è nata nel 2009 come orchestra amatoriale dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca su iniziativa di studenti, professori, e con il patrocinio del Magnifico Rettore. Fin dalla sua fondazione, continua ad accogliere nelle sue fila studenti e docenti, dipendenti dell’Università ed ex alumni, studenti Erasmus e coloro che, legati indirettamente all’Ateneo o al territorio, desiderano dare il proprio contributo musicale ed umano. Il repertorio spazia dalla musica barocca a quella sinfonica, dalla musica contemporanea al Jazz.

Finalità
BicOrchestra_4

La BicOrchestra riveste un ruolo di aggregazione all’interno dell’Ateneo e vuole essere punto di incontro culturale trasversale alle diverse aree disciplinari e ai diversi ruoli sociali e professionali delle persone che vi partecipano. Intende valorizzare le competenze individuali legate alla capacità di ascolto e all’empatia, facendo della musica d’insieme un’occasione per sperimentare la convivenza di specificità e coesione, di espressività e di metodo.

L'organico
BicOrchestra_2

La BicOrchestra comprende sezioni di strumenti ad arco (violini, viole, violoncelli, contrabbasso) e strumenti a fiato (principalmente flauti e oboi), e accoglie altri strumentisti (ad esempio alla tromba o al piano) per collaborare a particolari brani o eventi. La programmazione artistica viene progettata ogni anno accademico in modo da valorizzare l’organico disponibile. 

La BicOrchestra costituisce una opportunità di arricchimento culturale per coloro che, pur avendo intrapreso un corso di studi o una strada professionale in ambito diverso da quello artistico, sanno suonare uno strumento e coltivano l’interesse di condividere con altri il piacere di fare buona musica d’insieme e di sperimentare il sottile equilibrio tra capacità di ascolto e espressività.

Impegno e modalità di adesione
BicOrchestra_6

La partecipazione alla BicOrchestra richiede un impegno settimanale regolare alle prove d’orchestra, che si tengono di norma il martedì dalle 17.30 alle 19.30 in aula U6-07. 

La BicOrchestra è aperta a tutti (studenti, docenti, dipendenti, ex-bicocchiani, esterni). Prevede l’adesione all’ACS (Associazione Cultura e Sport dell’Università di Milano-Bicocca) e, per fare domanda preliminare di adesione alla BicOrchestra, è sufficiente spedire via email all’indirizzo acs.musica@unimib.it una breve descrizione del proprio profilo e del livello di preparazione tecnica nello strumento specifico.

Repertorio e attività
BicOrchestra_5

Fin dalla sua nascita, la BicOrchestra ha svolto attività musicale ad ampio spettro, spaziando dal repertorio barocco a brani di Bartok, Gershwin e di musicisti contemporanei, fino ad affiancare all’aspetto cameristico e sinfonico lo studio dei meccanismi fondamentali dell’improvvisazione jazz. La guida tecnica ed artistica dei maestri che si sono affiancati nella conduzione dell’organico è sempre stata attenta alla crescita delle capacità tecniche ed espressive dei componenti, della loro sensibilità musicale e della conoscenza delle realtà culturali espresse dal repertorio affrontato.

L’attività concertistica della BicOrchestra comprende sia la partecipazione a eventi e cerimonie dell’Ateneo (inaugurazioni di attività accademiche e cerimonie per il conferimento di premi di Laurea) sia la partecipazione a progetti promossi da strutture dell’Ateneo in collaborazione con enti, istituzione e Comuni del territorio. Oltre che nell’ambito territoriale della Bicocca e più in generale milanese, la BicOrchestra è attiva anche a livello nazionale, grazie alla collaborazione con altre orchestre amatoriali e alla partecipazione a festival musicali.

Il Maestro
foto_Mugnai

Nato nel 1980, si diploma nel 2003 presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano e frequenta il biennio di specializzazione del M° Carlo Feige presso l'Accademia Internazionale della Musica di Milano. Negli stessi anni collabora come violino primo e solista nell’orchestra d’archi da camera Archissimo e fonda un trio con il pianista Luca Ciammarughi e la violoncellista Marta Będkovska con i quali si esibisce in occasione della rassegna Notturni in Villa (Villa Simonetta, Milano). Nel periodo pre-diploma segue corsi e masterclasses di musica barocca all'interno della classe del M° Cinzia Barbagelata, di musica da camera nelle classi di dei maestri Pace e Piemonti, e di musica contemporanea col M° Renato Rivolta. Dopo aver lavorato stabilmente per due anni col quartetto d'archi Kernel, nel 2004 Mattia inizia una lunga collaborazione con la pianista Giulia Maglietti. Il duo viene ospitato in numerose sale italiane ed estere tra cui l'Auditorium Lattuada di Milano, la Sala concerti del Palazzo Chigi Saracini di Siena, la Sala Corte d'Assise del palazzo Ducale di Lucca e il teatro De Tobbe a l'Aia. Nel frattempo la formazione si perfeziona nelle classi del Trio di Parma (Accademia del Teatro Cinghio, Parma) e del Trio di Trieste (Scuola Superiore Internazionale del Trio di Trieste, Duino, TS), e nel 2007 si aggiudica il primo premio nella sezione musica da camera del Concorso Internazionale “Città di Cortemilia” (Cuneo). Dopo il perfezionamento a Milano Mattia si trasferisce in Olanda per studiare a Rotterdam nella classe del M° Gordan Nikolić, e ottiene nel 2009 il titolo di Master of Music. Sempre al Conservatorio di Rotterdam si perfeziona con i maestri Goran Gribajcević, Andras Cziffra, Henk Guittart per violino e per musica da camera con Sander Sitting, Kwang Wu Kim, Aquiles Delle Vigne e Robert Moeling. In Italia segue i corsi estivi di perfezionamento di Mariana Sirbu (Sermoneta, LT), Boris Belkin (Accademia Chigiana, Siena), Chiara Morandi (Bertinoro, FC). In questi anni collabora come orchestrale con l'orchestra dell'Università degli Studi di Milano, l'orchestra da camera Archissimo, Milano Classica, Orchestra Sinfonica della Valle d'Aosta, CODARTS Symphony Orchestra di Rotterdam, Accademia del Teatro alla Scala, orchestra del Conservatorio della Svizzera Italiana, orchestra “1813” di Como, Cameristi della Scala di Milano. Mattia inizia nel frattempo a dedicarsi con regolarità all'insegnamento del violino presso il Sistema delle Orchestre Giovanili di Milano (progetto Pepita), e della musica d'insieme. Nell'ambito del jazz e della musica leggera collabora e incide per l'Orchestra dei Maniscalchi, Sartoria della Musica, La Crus, Aria di Neve, Moltheni, KYGO, e si esibisce con artisti come Roberto Favilla (pianoforte), Mino Fabiano (basso elettrico) e Giovanni Falzone (tromba). Nel 2010 diventa maestro preparatore e Direttore Artistico dell'orchestra BicOrchestra dell'Università di Milano Bicocca . Nel 2010 Mattia si laurea in Fisica presso l’Università di Milano Bicocca.

a cura di Cultura, ultimo aggiornamento il 14/11/2017