Polizza assicurativa per studenti delle scuole di specializzazione

Tutti gli specializzandi dell'Università di Milano-Bicocca sono assicurati presso l'INAIL contro gli infortuni ai sensi del D.P.R. 30.06.1965 n. 1124.

L'Amministrazione ha inoltre stipulato una polizza assicurativa a favore degli specializzandi contro il rischio di infortuni subiti in ambito universitario non connessi all'attività medico-assistenziale.

Il premio, pari a € 4,48 l'anno, viene pagato dallo studente al momento dell'iscrizione ed è conteggiato nel MAV.

In caso si sinistro, lo studente deve presentare denuncia scritta utilizzando l'apposita modulistica. Si rimanda per questo alla pag. “Polizza assicurativa per studenti”.

Validità temporale

La polizza in corso scade il 30.09.2020.

Validità territoriale

La polizza è valida in tutto il mondo con la sola esclusione degli infortuni connessi all'attività medico-assistenziale avvenuti sul territorio italiano, per i quali opera la copertura dell'Azienda Ospedaliera  presso la quale viene svolta l'attività formativa, ai sensi del d.lgs 368/99.

Polizza RCT

L'assicurazione è prestata per la responsabilità civile  non professionale (vedi Sez. I polizza n. 75622994).

La copertura assicurativa per la responsabilità civile professionale verso terzi ( vedi sez. III polizza n. 75622994) è garantita, ai sensi del d.lgs. 368/99, dall'azienda ospedaliera o ente presso cui lo specializzando svolge l'attività di formazione.

È possibile l'attivazione volontaria della copertura per lo svolgimento di attività istituzionale all'estero, con premio a carico dell'aderente.

 Cosa fare in caso di sinistro:

In caso di sinistro l'interessato dovrà, nel più breve tempo possibile, informare per iscritto dell'accaduto il Settore Servizi all’Utenza alla e-mail: assicurazioni@unimib.it.

Il Settore Servizi all’Utenza si trova all’edificio U 9, viale dell’Innovazione 10, piano primo. – Telefoni: 0264485323 – 5352 – 5334.

La denuncia dovrà contenere:

  • la narrazione del fatto;
  • l'indicazione delle conseguenze;
  • il nome e il domicilio del/i danneggiato/i e degli eventuali testimoni;
  • la data, il luogo e le cause del sinistro

 

La denuncia dovrà essere corredata da ogni altro documento utile.

Coperture assicurative specializzandi area medica
Assicurazione RCT professionale Specializzandi all’estero

L'Ateneo ha stipulato con Allianz S.p.A. la polizza  RCT/O n. 75622994 che include la Responsabilità Civile Professionale imputabile agli Specializzandi del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia che si rechino all'estero nell'ambito del percorso di specializzazione.

L'assicurazione vale per gli Specializzandi iscritti al Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia che ne facciano richiesta compilando e sottoscrivendo l'apposito modulo di adesione. L'oggetto della copertura assicurativa riguarda la responsabilità civile Professionale ossia la responsabilità legata allo svolgimento di attività di tipo professionale svolta dallo Specializzando.

Le condizioni della copertura sono riportate nella Sezione III della polizza n. 75622994 

Come aderire alla copertura

E' necessario compilare e sottoscrivere in originale il modulo allegato che dovrà essere consegnato all'Ufficio Assicurazioni, Settore Servizi all’Utenza alla e-mail: assicurazioni@unimib.it con almeno 30 giorni di anticipo rispetto alla data prevista per la partenza.

Il Settore Servizi all’Utenza si trova all’edificio U9, viale dell’Innovazione 10, piano primo. – Telefoni: 0264485323 – 5352 – 5334.

Al modulo di adesione dovrà essere allegata una copia del documento di identità (con validità in corso) e una copia della delibera del Consiglio di Scuola che ha approvato il periodo di permanenza all'estero dello Specializzando.

L'Università provvederà nei modi convenuti al pagamento del premio ( da considerarsi a carico dello specializzando mediante detrazione dal compenso spettante in base al contratto di formazione specialistica ) alla Compagnia di assicurazione.

Si informa che i premi sono frazionabili per ciascun mese o frazione di mese del periodo di copertura richiesto e  variano in funzione del tipo di attività svolta (invasiva/non invasiva) e a seconda dei paesi esteri di destinazione (USA, Canada e Messico richiedono premi più elevati rispetto ad altre destinazioni straniere).

a cura di Area infrastrutture e approvvigionamenti, ultimo aggiornamento il 16/02/2018