Passaggi, trasferimenti e rinunce

Passaggio ad un altro corso di laurea dell'Università di Milano-Bicocca

Termini: dal 14 luglio al 2 ottobre 2017 per i corsi ad accesso libero. Gli studenti che chiedono il passaggio ad un corso di studi a numero programmato dovranno attenersi alle scadenze e alle modalità indicate nel bando di accesso al corso, pena la perdita del posto.

Lo studente che richiede il passaggio di corso di studio all'interno dell’Ateneo deve rinnovare l'iscrizione all'anno accademico successivo.

La domanda viene presentata tramite Segreterie on line, al termine verrà prodotto un bollettino MAV di 116,00 euro (comprensivo di marca da bollo da 16,00 euro) stampabile e pagabile presso qualsiasi Istituto bancario o sportello automatico (BANCOMAT).

La copia della domanda prodotta da Segreterie on line e il bollettino MAV devono essere consegnati all'Ufficio Gestione Carriere del proprio corso di studi (Ed. U17). Gli studenti

NB: Gli studenti immatricolati fino all’a.a.2010/2011 dovranno consegnare anche il libretto universitario.

Avvertenze:
Lo studente che intende trasferirsi deve essere in regola con le tasse di tutti gli anni di iscrizione. L'Ufficio Gestione Carriere informerà gli interessati in merito all'anno di ammissione e gli esami convalidati.

Trasferimento ad un'altra Università

Termini: dal 14 luglio al 2 ottobre 2017
La domanda viene presentata tramite Segreterie on line, al termine verrà prodotto un bollettino MAV di 116,00 euro (comprensivo di marca da bollo da 16,00 euro) stampabile e pagabile presso qualsiasi Istituto bancario o sportello automatico (BANCOMAT).

La copia della domanda prodotta da Segreterie on line e il bollettino MAV devono essere consegnati all'Ufficio Gestione Carriere del proprio corso di studi (Ed. U17). Gli studenti

NB: Gli studenti immatricolati fino all’a.a. 2010/2011 dovranno consegnare anche il libretto universitario.

Avvertenze:
Lo studente che intende trasferirsi deve essere in regola con le tasse di tutti gli anni di iscrizione.
Inoltre non deve rinnovare l'iscrizione all'anno accademico successivo.

Rinuncia

Lo studente può rinunciare in qualsiasi momento al proseguimento della propria carriera manifestando la propria volontà mediante una domanda di rinuncia da presentare, con una marca da bollo 16,00 Euro, allo sportello del proprio corso di studio presso l’edificio U17.  

Lo studente che rinuncia non è tenuto alla regolarizzazione di eventuali posizioni debitorie pregresse, ma non  può richiedere il rimborso di tasse e contributi versati in caso di rinuncia agli studi dopo l'immatricolazione o dopo che sia stata rinnovata l'iscrizione. 

La rinuncia è irrevocabile, ma non impedisce una nuova immatricolazione, anche allo stesso corso di studio, purché sia attivato. Le competenti commissioni del Corso di studio valutano le eventuali richieste di riconoscimenti di crediti di studenti rinunciatari per l'iscrizione ai corsi di studio previsti dal D.M. 270/2004. 

 

a cura di Area della formazione, ultimo aggiornamento il 14/11/2017