Smaltimento dei rifiuti assimilabili agli urbani

contenitori-riciclo

rifiuti assimilabili agli urbani sono quei materiali che hanno caratteristiche e composizione merceologica tali da consentirne il recupero o lo smaltimento in impianti originariamente progettati per il trattamento di rifiuti urbani secondo le disposizioni dettate dal D.Lgs 152/2006 (art. 184, comma 2, lett. b).

Il servizio di smaltimento dei rifiuti assimilabili agli urbani dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca è indirizzato alla gestione dei soli rifiuti prodotti all’interno delle strutture di ricerca, didattica e servizi dell’Ateneo.

Rientrano tra i rifiuti assimilabili agli urbani i materiali che vengono raccolti e differenziati per mezzo delle isole ecologiche.

L’Università di Milano Bicocca, in accordo con Amsa e Comieco, ha avviato un percorso di differenziazione e riciclo di carta, plastica-metallo e vetro  riducendo al solo 30% la quota di rifiuto indifferenziato.

Il tuo aiuto è fondamentale per migliorare la raccolta separata dei rifiuti e la qualità dell’ambiente, se hai dubbi su come differenziare il rifiuto o hai segnalazioni da fare sulla gestione delle isole ecologiche utilizza il sistema di service desk.

Ulteriori informazioni le puoi trovare sul sito AMSA – A2A

 

F.A.Q. - Ecco alcune risposte alle domande più frequenti
Siberini - Piastre Eutettiche
Siberini

Le piastre refrigeranti (siberini, piastre eutettiche) possono essere smaltiti come rifuti indifferenziati.

Ricordati di pulire l’esterno della piastra prima di inserirlo nel contenitore del materiale indifferenziato.

(Risposta AMSA – A2A – Prot. n° 0000729912/AMS/PRE/REO/SVS/CCE - Spe)

Polistirolo da imballaggio

Trucioli di polistirolo e forme da imballo vanno raccolti come plastica (contenitore giallo) insieme a bottiglie di plastica, flaconi e sacchetti, bicchieri e piatti, vaschette per alimenti, scatolette e barattoli in metallo, lattine, fogli di alluminio.

Informazione AMSA – A2A

Ricordati: svuota, sciacqua e/o pulisci e schiaccia i contenitori.

Qualora i quantitativi siano consistenti contatta il servizi di pulizia attraverso il service desk.

Cartone da imballaggio, scatole

Il cartone da imballaggio, le scatole e i contenitori di carta e cartone vanno raccolti come carta (contenitore bianco) insieme a giornali, quaderni, sacchetti di carta, vaschette, scatole in cartone per alimenti, riviste (senza parti in metallo e/o plastica).

I contenitori ingombranti vanno aperti, schiacciati e raccolti a fianco delle isole ecologiche.

Informazione AMSA – A2A
Ricordati: riduci il volume e non inserire sacchetti di plastica.

Qualora i quantitativi siano consistenti prendi visione delle pagine dedicate.

Bancali in legno

I bancali in legno rientrano tra i rifiuti ingombranti, non vanno abbandonati in corridoi o parti comuni, correndo il rischio di ingombrare i percorsi di passaggio e le uscite di sicurezza, ma conservati in luoghi chiusi (uffici, laboratori e depositi) fino al loro ritiro.

Per chiedere il ritiro di un bancale in legno passate alla sezione dedicata ai rifiuti ingombranti.

Cartone della pizza

Il cartone della pizza senza residui di cibo può essere smaltito nel contenitore bianco per la raccolta di carta e cartone insieme a giornali, quaderni, sacchetti di carta, vaschette, scatole in cartone per alimenti, riviste (senza parti in metallo e/o plastica).

Ricordati: riduci il volume e non inserire sacchetti di plastica insieme alla carta.

I residui di cibo vanno eliminati nel contenitore dei rifiuti indifferenziati, possibilmente in un sacchetto di plastica
Se il cartone invece è unto o con residui di cibo che non possono essere rimossi il cartone della pizza va eliminato come rifiuto indifferenziato.

Informazione AMSA – A2A

Attenzione: la presente procedura è stata formulata per rispondere a specifiche esigenze di gestione dei rifiuti all'interno dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca, nel rispetto delle disposizioni legislative e regolamentari interne, Questa può non corrispondere a quanto diversamente previsto per la gestione dei rifiuti in altre imprese o per la gestione dei rifiuti provenienti da attività domestiche.

a cura di Area infrastrutture e approvvigionamenti, ultimo aggiornamento il 11/01/2019