Anno di immatricolazione:

Specifiche sul corso

Area del corso: 
Dipartimento: 
DIPARTIMENTO DI PSICOLOGIA
Tipo di corso: 
Corso di Laurea Magistrale
Anno accademico: 
2015/2016
Posti disponibili: 
240
Durata in anni: 
2
Crediti: 
120
Sede: 
MILANO
Lingua: 
Italiano
Modalita' didattica dell'ordinamento: 
Convenzionale

Norme per l'accesso

Possono accedere al Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia gli studenti che abbiano acquisito una laurea triennale di primo livello e conoscenze di base negli ambiti della Psicologia generale e fisiologica, della Psicologia dello sviluppo e dell’educazione, della Psicologia dinamica e clinica, della Psicologia sociale e del lavoro. La verifica dell’acquisizione di tali conoscenze e della adeguatezza della personale preparazione avviene attraverso l’esame dei curricula individuali al fine di verificare il raggiungimento di 88 CFU distribuiti su almeno 6 dei settori scientifico disciplinari della Psicologia (M-PSI/01, M-PSI/02, M-PSI/03, M-PSI/04, M-PSI/05, M-PSI/06, M-PSI/07, MPSI/08). In ognuno dei settori scientifico-disciplinari caratterizzanti (M-PSI/02, M-PSI/03, MPSI/04, M-PSI/07, M-PSI/08) deve essere certificata l’acquisizione di almeno 8 CFU. Al fine del raggiungimento degli 88 CFU possono essere conteggiati anche i CFU acquisiti dopo il conseguimento della laurea di primo livello attraverso il superamento di esami relativi a corsi singoli. Questi stessi CFU non possono essere oggetto di riconoscimento ai fini del raggiungimento dei 120 CFU previsti dal Corso di laurea Magistrale. ll Corso di laurea Magistrale prevede un numero programmato di 237 studenti iscritti al primo anno oltre a 2 posti riservati agli studenti cittadini di Stati che non fanno parte dell'Unione Europea e 1 posto riservato a cittadini cinesi. Tale programmazione è stata stabilita in quanto i 16 CFU di altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro prevedono, data la loro elevata qualificazione, la partecipazione di un numero ridotto di studenti alle attività di laboratorio. Le attività di laboratorio costituiscono requisiti indispensabili per consentire allo studente di acquisire la certificazione Europsy utile alla mobilità europea degli studenti di laurea magistrale. Nel caso le domande eccedano il numero programmato, viene formulata una graduatoria in funzione dei criteri indicati nel bando di ammissione al CdLM.

Obiettivi formativi e competenze attese

L’obiettivo del Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia è quello di consentire l’acquisizione di una conoscenza avanzata dei contenuti e dei metodi della psicologia clinica, della psicologia dello sviluppo e della psicologia fisiologica e neuropsicologia. Il corso è inoltre mirato a far maturare le competenze professionali specifiche per operare autonomamente in ambito psicologico, clinico e neuropsicologico, nelle diverse fasi del ciclo di vita (infanzia ed età prescolare, adolescenza, età adulta e anziana), in contesti quali le aziende sanitarie pubbliche e private, le organizzazioni e le istituzioni di cura e assistenza alla persona. Infine verranno fornite le conoscenze fondamentali per svolgere attività di ricerca all’interno dell’Università e di altre istituzioni sanitarie e a carattere scientifico. Questi obiettivi formativi verranno realizzati attraverso una formazione comune di livello avanzato in cinque settori della psicologia (M-PSI/03, M-PSI/02, M-PSI/04, M-PSI/07 e M-PSI/08), per un numero minimo di CFU pari a 40, da acquisirsi entro il primo anno di corso, e una formazione specifica mirata all’acquisizione di conoscenze particolarmente approfondite relative alla psicologia clinica e dinamica, alla psicologia dello sviluppo e alla neuropsicologia dello sviluppo, dell’
adulto e dell’anziano, da acquisirsi tra il primo ed il secondo anno di corso. Tale formazione specifica si realizza attraverso la possibilità di costruire percorsi formativi individuali:
- nell'ambito della psicologia clinica, sarà richiesto l’approfondimento dei principali modelli
teorici, i processi etiopatogenetici che consentono di comprendere il funzionamento del singolo individuo e delle strutture familiari in fase diagnostica, il passaggio dalla valutazione diagnostica alla presa in carico del paziente e i diversi modelli terapeutici, le metodologie specifiche necessarie per la progettazione, conduzione e valutazione di interventi di sostegno alla persona di natura psicodinamica, sistemico-familiare e cognitivo-comportamentale;
- nell'ambito della psicologia dello sviluppo, sarà richiesto l’approfondimento dei modelli
esplicativi, i processi responsabili del cambiamento ontogenetico, la genesi delle funzioni
cognitive e linguistiche, gli aspetti valutativi dello sviluppo, gli aspetti diagnostici, prognostici e riabilitativi dei disturbi neuropsicologici dello sviluppo conseguenti a disabilità evolutive congenite e acquisite nella sfera cognitiva, affettiva e relazionale;
- nell'ambito della neuropsicologia, sarà richiesto l’approfondimento delle basi anatomofunzionali delle funzioni cognitive nelle diverse fasi del ciclo della vita, attraverso l'analisi delle alterazioni conseguenti a fattori genetici, lesioni acquisite o patologie degenerative e attraverso l'utilizzo di metodi d'indagine neurofunzionale ed elettrofisiologici; i modelli cognitivi e sugli strumenti psicometrici necessari per affrontare gli aspetti valutativi, diagnostici e riabilitativi che sono propri della pratica clinica neuropsicologica. Tra gli obiettivi formativi del Corso di laurea Magistrale vi è anche quello di favorire l’esercizio e l’approfondimento delle abilità di comprensione della lingua inglese, acquisite durante la laurea di primo livello, con particolare riferimento al lessico specifico delle scienze psicologiche. Tale approfondimento potrà essere realizzato attraverso lo studio di testi d’esame in lingua inglese e le attività di laboratorio che richiedono la lettura critica e la comprensione guidata di articoli e testi scientifici in lingua inglese su contenuti di livello avanzato.

Risultati di apprendimento attesi, espressi tramite i descrittori europei del titolo di studio.

Psicologia Clinica
Conoscenza e capacità di comprensione.
Il Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia consente l’acquisizione di conoscenze avanzate relative alla genesi e alle dinamiche delle alterazioni e dei disturbi della attività cognitiva, comunicativa ed emotivo-motivazionale; l’acquisizione di competenze operative mirate alla progettazione, conduzione e valutazione di interventi diagnostici, riabilitativi e di sostegno psicologico in ambito clinico; l’ acquisizione della capacità di comprendere, di leggere criticamente e di utilizzare i risultati della ricerca scientifica per pianificare e svolgere adeguatamente attività clinica e di ricerca. La capacità di comprensione viene stimolata e rafforzata sia nei corsi sia nei laboratori attraverso lo studio di libri di testo di contenuto avanzato e di articoli scientifici in lingua italiana e in lingua inglese. Nei laboratori, in particolare, gli studenti esercitano le proprie capacità di comprensione delle conoscenze avanzate acquisite nei corsi frontali attraverso esemplificazioni applicative, role-playing, visione di filmati di colloqui clinici e addestramento all’uso di strumenti diagnostici. Il raggiungimento di tali obiettivi formativi verrà verificato attraverso gli esami di profitto relativi ad ogni insegnamento del corso di laurea e l’approvazione dell’attività svolta nei laboratori.
Capacità di applicare conoscenze e comprensione.
Il Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia consente l’acquisizione della capacità di applicare le conoscenze acquisite assumendo la responsabilità della progettazione e conduzione di interventi centrati sulla persona per la prevenzione, la diagnosi, il sostegno e la promozione del benessere; la capacità di operare in collaborazione con altri specialisti all’interno di equipe multidisciplinari fornendo un contributo specifico alla progettazione e alla conduzione di interventi centrati sulla persona; la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite per progettare e realizzare ricerche nell’ambito della psicologia clinica. La capacità di tradurre in termini applicativi le competenze acquisite viene rafforzata attraverso l’ampia offerta di attività di laboratorio. I laboratori sono fortemente integrati con gli insegnamenti caratterizzanti l’area della psicologia clinica, e consentono allo studente di sperimentare l’applicazione di strumenti di rilevazione e di valutazione psicologica ed applicare le proprie capacità di comprensione su contenuti scientifici specifici, altamente avanzati. La capacità di applicare le conoscenze acquisite nel Corso di laurea viene verificata sia attraverso l’approvazione dei laboratori sia, in particolar modo, attraverso il lavoro individuale svolto dallo studente per la preparazione e stesura della prova finale.

Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

Dalla diagnosi alla indicazione del trattamento – M-PSI/07 – 8 CFU
Introduzione alla psicoterapia individuale e di gruppo M-PSI/08 – 8 CFU
Mente, corpo e coscienza nelle discipline psicologiche M-PSI/01 – 8 CFU
Elementi di Psichiatria e Neuropsichiatria infantile – MED/39 – 8 CFU
Psicodinamica e assessment della genitorialità – M-PSI/07 – 8 CFU
Psicologia clinica – M-PSI/08 – 8 CFU
Psicologia della devianza – M-PSI/08 – 8 CFU
Psicologia dinamica avanzato – M-PSI/07 – 8 CFU
Normalità e Patologia nelle relazioni familiari – M-PSI/07 – 8 CFU
Strumenti di valutazione della personalità – M-PSI/07 – 8 CFU
Psicologia della salute e interventi clinici in ambito sanitario – M-PSI/08 - 8 CFU
Laboratorio: Emozioni e qualità delle relazioni – 6 CFU
Laboratorio: La valutazione del funzionamento relazionale – 6 CFU
Laboratorio: Interviste cliniche per la diagnosi di personalità patologica – 6 CFU
Laboratorio: Interventi residenziali in comunità terapeutiche per adulti e minori – 6 CFU
Laboratorio: Mindfulness nella promozione del benessere – 4 CFU
Laboratorio: Deontologia e responsabilità dello psicologo in ambito sanitario - 6 CFU
Laboratorio: Mediazione Familiare 4 CFU
Laboratorio: Metodi e Tecniche di Intervento per la promozione del benessere - 4 CFU

Psicologia dello sviluppo
Conoscenza e capacità di comprensione.
Il Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia consente l’acquisizione di conoscenze approfondite relative ai meccanismi e ai processi del cambiamento ontogenetico con particolare riferimento allo sviluppo cognitivo; l’acquisizione di competenze operative mirate alla progettazione, conduzione e valutazione di interventi diagnostici, riabilitativi e di sostegno psicologico nell’ infanzia, nell’ età scolare e prescolare; l’acquisizione della capacità di comprendere, di leggere criticamente e di utilizzare i risultati della ricerca scientifica per pianificare e svolgere adeguatamente attività clinica e di ricerca. La capacità di comprensione viene stimolata e rafforzata sia nei corsi sia nei laboratori attraverso lo studio di libri di testo di contenuto avanzato e di articoli scientifici in lingua italiana e in lingua inglese. Nei laboratori, in particolare, gli studenti esercitano le proprie capacità di comprensione delle conoscenze avanzate acquisite nei corsi frontali attraverso esemplificazioni applicative, addestramento all’ uso di strumenti di valutazione dello sviluppo tipico e strumenti per la diagnosi delle traiettorie di sviluppo atipico. Il raggiungimento di tali obiettivi formativi verrà verificato attraverso gli esami di profitto relativi ad ogni insegnamento del corso di laurea e l’approvazione dell’attività svolta nei laboratori.
Capacità di applicare conoscenze e comprensione.
Il Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia consente l’acquisizione della capacità di applicare le conoscenze acquisite assumendo la responsabilità della progettazione e conduzione di interventi centrati sul bambino nell’infanzia, nell’ età scolare e prescolare per la prevenzione, la diagnosi, e il sostegno allo sviluppo cognitivo; la capacità di operare in collaborazione con altri specialisti all’interno di equipe multidisciplinari fornendo un contributo specifico alla progettazione e alla conduzione di interventi centrati sulla persona; la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite per progettare e realizzare ricerche nell’ambito della psicologia dello sviluppo. La capacità di tradurre in termini applicativi le competenze acquisite viene rafforzata attraverso l’ampia offerta di attività di laboratorio. I laboratori sono fortemente integrati con gli insegnamenti caratterizzanti l’area della psicologia dello sviluppo, e consentono allo studente di sperimentare l’applicazione di strumenti di rilevazione e di valutazione delle competenze cognitive ed applicare le proprie capacità di comprensione su contenuti scientifici specifici, altamente avanzati. La capacità di applicare le conoscenze acquisite nel Corso di laurea viene verificata sia attraverso l’approvazione dei laboratori sia, in particolar modo, attraverso il lavoro individuale svolto dallo studente per la preparazione e stesura della prova finale.
Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

Ecologia dello sviluppo – M-PSI/04 – 8 CFU
Linguaggio in circostanze atipiche – M-FIL/05 – 8 CFU
Metodi di ricerca e di valutazione in psicologia dello sviluppo – M-PSI/04 – 8 CFU
Psicologia dello sviluppo cognitivo – M-PSI/04 – 8 CFU
Psicologia dello sviluppo socio-affettivo – M-PSI/04 – 8 CFU
Psicologia e psicopatologia dello sviluppo del linguaggio – M-PSI/04 – 8 CFU
Laboratorio: Strumenti di valutazione delle competenze e dei disturbi linguistici - 6 CFU
Laboratorio: Laboratorio di lingua dei segni italiana– 6 CFU
Laboratorio: Strumenti di valutazione delle competenze e dei disturbi cognitivi dello sviluppo- 4 CFU
Laboratorio: La valutazione diagnostica in età evolutiva - 4 CFU

Neuropsicologia
Conoscenza e capacità di comprensione.
Il Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia consente l’acquisizione di conoscenze approfondite relative alle basi neurobiologiche e funzionali dell’attività cognitiva ed emotivo-motivazionale e delle sue alterazioni; l’acquisizione di competenze operative mirate alla progettazione, conduzione e valutazione di interventi diagnostici, riabilitativi e di sostegno in ambito neuropsicologico; l’ acquisizione della capacità di comprendere, di leggere criticamente e di utilizzare i risultati della ricerca scientifica per pianificare e svolgere adeguatamente attività clinica e di ricerca. La capacità di comprensione viene stimolata e rafforzata sia nei corsi sia nei laboratori attraverso lo studio di libri di testo di contenuto avanzato e di articoli scientifici in lingua italiana e in lingua inglese. Nei laboratori, in particolare, gli studenti esercitano le proprie capacità di comprensione delle conoscenze avanzate acquisite nei corsi frontali attraverso esemplificazioni applicative e addestramento all’uso di tecniche comportamentali e fisiologiche utili alla valutazione e riabilitazione neuropsicologica. Il raggiungimento di tali obiettivi formativi verrà verificato attraverso gli esami di profitto relativi ad ogni insegnamento del corso di laurea e l’ approvazione dell’attività svolta nei laboratori.
Capacità di applicare conoscenze e comprensione.
Il Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia consente l’acquisizione della capacità di applicare le conoscenze acquisite assumendo la responsabilità della progettazione e conduzione di interventi centrati sulla persona per la prevenzione, la diagnosi, il sostegno e la riabilitazione cognitiva e neuropsicologica; la capacità di operare in collaborazione con altri specialisti all’ interno di equipe multidisciplinari fornendo un contributo specifico alla progettazione e alla conduzione di interventi centrati sulla persona; la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite per progettare e realizzare ricerche nell’ambito della neuropsicologia. La capacità di tradurre in termini applicativi le competenze acquisite viene rafforzata attraverso l’ampia offerta di attività di laboratorio. I laboratori sono fortemente integrati con gli insegnamenti caratterizzanti l’area della neuropsicologia, e consentono allo studente di sperimentare l’applicazione di strumenti di rilevazione e di valutazione neuropsicologica ed applicare le proprie capacità di comprensione su contenuti scientifici specifici, altamente avanzati. La capacità di applicare le conoscenze acquisite nel Corso di laurea viene verificata sia attraverso l’approvazione dei laboratori sia, in particolar modo, attraverso il lavoro individuale svolto dallo studente per la preparazione e stesura della prova finale.
Le conoscenze e capacità sono conseguite e verificate nelle seguenti attività formative:

Analisi multivariata dei dati – M-PSI/03 – 8 CFU
Basi cognitive dell’interazione sociale – M-PSI/01 – 8 CFU
Metodi neurofunzionali in neuropsicologia – M-PSI/02 – 8 CFU
Neuropsicologia – M-PSI/02 – 8 CFU
Neuropsicologia dello sviluppo – M-PSI/02 – 8 CFU
Neuropsicologia sperimentale – M-PSI/02 – 8 CFU
Psicobiologia del ciclo di vita – M-PSI/02 – 8 CFU
Riabilitazione Neuropsicologica - M-PSI/02 – 8 CFU
Laboratorio: Neuroscienze Cognitive Applicate – 6 CFU
Laboratorio: Metodi strumentali nelle neuroscienze cognitive
– 6 CFU

Autonomia di giudizio.
Il Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e
neuropsicologia consente l’acquisizione della capacità di formulare valutazioni sulla base di dati osservativi o strumentali relativi a situazioni individuali anche tenendo conto dei principi dell’ etica professionale; l’acquisizione della capacità di operare scelte relative agli interventi di sostegno e di riabilitazione psicologica clinica e neuropsicologica centrati sul singolo individuo anche tenendo conto dei vincoli derivanti da fattori contestuali (la famiglia, la scuola, le strutture ospedaliere, i servizi di riabilitazione), e della capacità di leggere e interpretare criticamente la lettura scientifica di riferimento. A questi aspetti viene
attribuita una grande rilevanza, sia nei corsi a carattere teorico, sia nei corsi metodologici e in quelli che trattano dei temi legati alla valutazione e all’intervento in ambito psicologico. I corsi presentano approcci teorici e metodologici diversi relativi a ciascuno dei fenomeni illustrati, favorendo un atteggiamento critico e aperto, orientato all’identificazione dell’approccio e degli strumenti più adatti per la soluzione di problemi complessi relativi alla ricerca, la valutazione e l’intervento. L’autonomia di giudizio raggiunta dallo studente viene valutata in particolar modo attraverso la capacità di esporre in modo critico nel corso degli esami di profitto le diverse posizioni teoriche attenenti alle specifiche tematiche trattate.

Abilità comunicative.
Il Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia consente l’acquisizione della capacità di comunicare efficacemente con individui che si trovano in situazioni di disagio psichico e con i loro familiari, anche tenendo conto dei principi dell’etica professionale; l’acquisizione delle abilità comunicative che consentano di contribuire con le proprie competenze al lavoro di gruppo all’interno di equipe multidisciplinari; l’acquisizione della capacità di comunicare i risultati della propria attività di ricerca sia all’interno della comunità scientifica utilizzando il lessico proprio della disciplina, sia all’esterno attraverso i canali della divulgazione scientifica. Oltre ad essere illustrate all’interno dei corsi, queste abilità vengono rafforzate attraverso le attività di laboratorio che prevedono la realizzazione, presentazione e discussione di relazioni o progetti realizzati individualmente o in piccoli gruppi. Gli esami inoltre prevedono colloqui orali e/o scritti con domande aperte, che favoriscono l’esercizio delle capacità comunicative e rafforzano la capacità di sintesi. Le abilità comunicative e la capacità di sintesi vengono valutate attraverso i colloqui orali e/o le prove scritte con domande aperte negli esami di profitto relativi ai diversi insegnamenti ed anche attraverso la presentazione e discussione della tesi di laurea.

Capacità di apprendimento.
Il Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia intende promuovere l’acquisizione della capacità di aggiornare le proprie conoscenze seguendo in modo autonomo le nuove acquisizioni della ricerca scientifica, anche utilizzando adeguati strumenti informatici. Il raggiungimento di questo obiettivo viene realizzato attraverso l’utilizzo e il costante riferimento, all’interno dei corsi e dei laboratori, alla letteratura nazionale e internazionale più rilevante per gli argomenti trattati, allo scopo di sviluppare l’attitudine al costante confronto tra il proprio sapere e gli sviluppi più recenti della conoscenza nei settori di interesse della psicologia. Al rafforzamento di tale attitudine contribuisce anche il lavoro di preparazione della tesi di laurea. Tale attitudine viene valutata in particolar modo attraverso il lavoro individuale svolto dallo studente per la preparazione della tesi di laurea.

Insegnamenti

Per le regole di scelta degli insegnamenti non obbligatori consultare il Regolamento didattico
* = obbligatorio

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

PROVA FINALE * - 16 CFU

Prova finale

La prova finale consiste nella stesura di un elaborato scritto nel quale viene presentata un’
analisi critica della letteratura relativa ad un particolare aspetto teorico o empirico inerente alle tematiche che caratterizzano il Corso di laurea Magistrale o una ricerca svolta dal/la candidato/a su una delle tematiche che caratterizzano il Corso di laurea Magistrale, anche
attraverso la frequentazione di strutture esterne all’Ateneo nelle quali siano presenti individui adulti o in età di sviluppo affetti da forme di disagio psicologico o patologie neuropsicologiche di varia natura. L’ammissione alla prova finale è subordinata alla presentazione di una richiesta di assegnazione del relatore, secondo quanto stabilito dal Regolamento tesi. La prova finale è svolta dallo studente sotto la supervisione di un docente del Dipartimento di Psicologia o di un docente esterno che tenga un insegnamento nel Corso di laurea Magistrale in Psicologia clinica, dello sviluppo e neuropsicologia. La tesi di laurea può essere scritta in lingua inglese. Essa verrà presentata e discussa in seduta pubblica davanti a una Commissione di laurea la cui composizione è stabilita dal Regolamento didattico di Ateneo e che esprimerà in centodecimi la valutazione complessiva. La prova finale consente l'acquisizione di 16 CFU comprensivi di 2 CFU di laboratorio propedeutico alla tesi. Le modalità di presentazione e di valutazione del lavoro individuale dello studente sono ulteriormente specificate nel Regolamento tesi del Corso di laurea Magistrale.

Sbocchi occupazionali

Psicologo clinico

funzione in un contesto di lavoro:
Prevenzione, diagnosi e trattamento del disagio psichico in individui nelle diverse fasi del ciclo di vita.

competenze associate alla funzione:
Valutazione psicodiagnostica, colloqui clinici, somministrazione di interviste e questionari.

sbocchi professionali:
Strutture pubbliche o private legate alla prevenzione e al trattamento del disagio mentale.

Psicologo dello sviluppo

funzione in un contesto di lavoro:
Prevenzione, valutazione e supporto ai processi di sviluppo nell'età evolutiva.

competenze associate alla funzione:
Valutazione psicodiagnostica, osservazione del comportamento, colloqui individuali e familiari, interviste e questionari.

sbocchi professionali:
Strutture ospedaliere, ambulatoriali e assistenziali.

Neuropsicologo clinico

funzione in un contesto di lavoro:
Diagnosi e riabilitazione di pazienti con deficit cognitivi conseguenti a danni cerebrali o a processi di invecchiamento patologico.

competenze associate alla funzione:
Valutazione e diagnosi neuropsicologica, formulazione ipotesi di interventi riabilitativi e di sostegno.

sbocchi professionali:
Strutture ospedaliere e ambulatoriali pubbliche e private.

Neuropsicologo dello sviluppo

funzione in un contesto di lavoro:
Diagnosi, presa in carico e riabilitazione di individui in età di sviluppo portatori di disturbi evolutivi acquisiti e congeniti.

competenze associate alla funzione:
Valutazione e diagnosi neuropsicologica, colloqui individuali e familiari, formulazione ipotesi di interventi riabilitativi.

sbocchi professionali:
Strutture ospedaliere e ambulatoriali pubbliche e private.

Valutazione degli studenti

Docenti di riferimento
PSICOBIOLOGIA E PSICOLOGIA FISIOLOGICA (M-PSI/02)
PSICOMETRIA (M-PSI/03)
PSICOBIOLOGIA E PSICOLOGIA FISIOLOGICA (M-PSI/02)
PSICOBIOLOGIA E PSICOLOGIA FISIOLOGICA (M-PSI/02)
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E PSICOLOGIA DELL'EDUCAZIONE (M-PSI/04)
PSICOLOGIA CLINICA (M-PSI/08)
PSICOBIOLOGIA E PSICOLOGIA FISIOLOGICA (M-PSI/02)
PSICOLOGIA DINAMICA (M-PSI/07)
PSICOLOGIA CLINICA (M-PSI/08)
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E PSICOLOGIA DELL'EDUCAZIONE (M-PSI/04)
PSICOBIOLOGIA E PSICOLOGIA FISIOLOGICA (M-PSI/02)