Iscrizioni: test, valutazioni e graduatorie

 

Per l’anno accademico 2019/20 è prevista l’apertura delle pre-iscrizioni al corso secondo le indicazioni dell’avviso allegato.

Termini di pre-iscrizione: dal 14 giugno 2019 al 13 settembre 2019

Test di valutazione: TOLC-E  da sostenere entro il 12 settembre 2019

Immatricolazioni e pagamento I rata-acconto: entro il 30 settembre 2019

 

Per maggiori informazioni in merito al test TOLC-E e alla procedura di ammissione consulta l’avviso allegato e vai sul sito del Corso di studi

Specifiche sul corso

Area del corso: 
Dipartimento: 
DIPARTIMENTO DI STATISTICA E METODI QUANTITATIVI
Tipo di corso: 
Laurea triennale (DM 270)
Anno accademico: 
2016/2017
Durata in anni: 
3
Crediti: 
180
Sede: 
MILANO
Lingua: 
Italiano
Modalita' didattica dell'ordinamento: 
Convenzionale

Norme per l'accesso

L'accesso al corso di laurea avviene tramite un test di autovalutazione (V.P.I.) da eseguirsi on line come meglio specificato nell'articolo successivo. Le nozioni elementari di matematica di cui è richiesta la conoscenza sono le seguenti:
Simboli e linguaggio matematico
Insiemi numerici
Disequazioni razionali e irrazionali
Equazioni e disequazioni esponenziali e logaritmiche
Equazioni e disequazioni goniometriche
Equazioni e sistemi algebrici
Il piano cartesiano: rette, circonferenze, parabole, iperboli e grafici di funzioni elementari
Geometria euclidea del piano e dello spazio

Modalità di ammissione

La verifica della preparazione iniziale avviene tramite un test di autovalutazione (obbligatorio) a risposta multipla, disponibile on line nella pagina web: sgi.dismeq.unimib.it da metà luglio a fine settembre. Il mancato superamento del test non preclude l’immatricolazione al corso di laurea né la possibilità di sostenere esami di profitto. Allo studente che non dovesse superare il test sarà invece richiesto di sostenere un colloquio di orientamento con un docente del corso di laurea. Ulteriori informazioni in merito agli aspetti organizzativi del test si trovano nella pagina web sopra indicata.

Obiettivi formativi e competenze attese

Il corso di laurea in Statistica e Gestione delle Informazioni si propone di fornire le conoscenze teoriche, le competenze operative e le abilità pratiche per rilevare, gestire e trattare dati qualitativi e quantitativi, al fine di descrivere e interpretare fenomeni reali in ambiti gestionali, ambientali, demografico-sociali e biomedici. A tal fine offre una solida preparazione generale nei metodi statistici, fortemente integrata con lo strumento informatico.
Il corso di laurea si articola in una prima fase di preparazione comune (collocata principalmente nei primi due anni) che assicura una solida preparazione di base, sia metodologica sia applicativa, nelle discipline statistiche, matematiche e informatiche.
Segue una fase di approfondimento che prevede la scelta, da parte dello studente, di insegnamenti di natura statistica, biostatistica o demografica. E' altresì prevista la possibilità di inserire l’attività di stage (tirocinio formativo).

Gli insegnamenti sono riconducibili alle seguenti aree:

Area matematica
Algebra lineare; Analisi matematica I; Analisi matematica II.

Area informatica
Informatica; Laboratorio di informatica; Basi di dati; Sistemi informativi.

Area statistica
Calcolo delle probabilità, Statistica I, Statistica I - Complementi; Statistica II; Analisi statistica multivariata; Analisi dei dati; Data mining e Statistica computazionale; Complex Data Analysis; Piano degli esperimenti; Statistica spaziale e ambientale; Data science e Modelli statistici per il trattamento dei dati non strutturati.

Area demografica
Demografia; Statistica sociale; Demografia sociale (Mobilità e migrazioni); Demografia sociale
(Paesi in via di sviluppo); Popolazione, territorio e società I.

Area biostatistica
Statistica medica; Elementi di biostatistica; Epidemiologia; Modelli lineari generalizzati in epidemiologia e medicina.

I Risultati di apprendimento attesi, espressi tramite i descrittori europei del titolo di studio, sono di seguito elencati.

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)

Per quanto riguarda l’Area matematica è essenziale l'acquisizione di un metodo di studio in ambito scientifico e di strumenti matematici necessari per le indagini statistiche.

Il laureato possiede una conoscenza approfondita e critica del Calcolo differenziale e integrale in una e più variabili, delle Serie di Fourier, del Calcolo matriciale e del Calcolo delle probabilità.
Per quanto riguarda l’Area informatica, si acquisiscono nozioni avanzate sui software di tipo statistico e sul loro utilizzo in presenza di grandi quantità di dati.
Il laureato possiede le competenze necessarie per l'interrogazione di basi di dati, la gestione dei dati, la loro elaborazione mediante la programmazione e l'utilizzo di pacchetti/linguaggi statistici.
Per quanto riguarda l’Area statistica, si forniscono nozioni avanzate della disciplina, oltre alle competenze necessarie all'interattività con operatori formati in altri ambiti scientifici, o umanistici, o sociali. Il laureato possiede i concetti fondamentali della statistica descrittiva e inferenziale, univariata e multivariata, dei metodi di campionamento e dei principali modelli probabilistici; i metodi statistici avanzati propri di alcuni specifici contesti applicativi, tra cui quelli precedentemente indicati.
Per quanto riguarda l’Area demografica, il laureato possiede gli strumenti per la descrizione dei processi di popolazione, i modelli di analisi demografica, l'utilizzo di software per analisi territoriali.
Per quanto riguarda l’Area biostatistica, il laureato possiede gli strumenti di base per la pianificazione, l'analisi e l'interpretazione critica dei risultati di uno studio sperimentale od osservazionale.

Le suddette tipologie di conoscenze e capacità vengono acquisite tramite insegnamenti attivati principalmente nelle aree matematica, informatica, statistica e statistica applicata. Tali insegnamenti vengono erogati sotto forma di lezioni frontali, esercitazioni, laboratori e seminari. La verifica avviene attraverso prove di accertamento che possono svolgersi in forma scritta e orale, o solo orale. Inoltre, con particolare riferimento alle conoscenze di base
(matematiche, informatiche e statistiche), sono usualmente previste attività di tutoraggio che consentono un controllo periodico delle conoscenze acquisite durante le lezioni e si propongono come ulteriore supporto agli studenti.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Il laureato in Statistica e Gestione delle Informazioni è in grado di svolgere i seguenti compiti:

Area matematica
Applicare gli strumenti dell'Analisi Matematica, dell'Algebra Lineare e del Calcolo delle Probabilità ai problemi statistici, insieme alla capacità di apprendere e applicare autonomamente teorie e tecniche matematiche nuove.

Area informatica
Operare con software statistici su grandi database, estraendo i dati, preparandoli per l'analisi e successivamente elaborandoli anche con software e algoritmi sviluppati ad hoc. Reperire dati statistici, ricorrendo alle varie fonti disponibili tramite l'utilizzo di sistemi informativi e reti telematiche, riconoscendone la pertinenza e la validità.

Area statistica
Analizzare fenomeni ambientali, demografico-sociali e biostatistici, rappresentandoli in termini statistici utili alla loro interpretazione. Identificare tra i metodi ed i modelli statistici di ampio utilizzo quelli maggiormente idonei per la soluzione di problemi applicativi reali. Estrarre informazioni di natura qualitativa ed interpretativa dalle elaborazioni statistiche realizzate.

Area demografica
Costruire indicatori per descrivere la struttura della popolazione, applicare i metodi per la previsione della popolazione e sue caratteristiche, elaborare ed estrarre dati di tipo demografico da basi di dati esistenti.

Area biostatistica
Progettare indagini campionarie adatte a studiare la distribuzione spazio/temporale di fenomeni sanitari e le loro cause. Utilizzare i modelli statistici più adeguati per indagare il ruolo causale di alcuni fattori di esposizione e il rischio di insorgenza di eventi clinici rilevanti.

Autonomia di giudizio (making judgements)
Il corso di laurea in Statistica e Gestione delle Informazioni intende fornire le capacità di:
-valutare la qualità dei dati e selezionare in modo critico i modelli statistici e gli strumenti informatici, apportando gli eventuali adattamenti necessari;
-lavorare in gruppo con un ragionevole grado di autonomia e responsabilità pur coordinandosi con altre figure professionali.
L’autonomia di giudizio viene acquisita, oltre che tramite insegnamenti nelle aree statistiche e statistico-applicate, anche attraverso l’elaborazione autonoma e di gruppo di report e tesine.

Di particolare utilità è inoltre la possibilità di effettuare lo stage (tirocinio formativo), nonché la redazione degli elaborati previsti per la prova finale (relazione di stage oppure tesine).

La verifica del conseguimento dell’autonomia di giudizio avviene tramite prove in forma scritta e orale, o orale, attraverso la valutazione degli elaborati degli studenti e, inoltre, tramite la valutazione dell’attività di stage effettuata da parte dei relativi tutor.

Abilità comunicative (communication skills)
Il laureato in Statistica e Gestione delle Informazioni è in grado di:
-sintetizzare e trasmettere le informazioni rilevanti nei diversi contesti orientandole ai processi decisionali
-presentare i risultati delle proprie elaborazioni e ricerche sia a un pubblico di specialisti sia a una controparte di non esperti
-comunicare anche in un'ulteriore lingua dell'Unione Europea, oltre all'Italiano, sia con esperti, sia in contesti generali.
Tali abilità vengono acquisite tramite insegnamenti che prevedono, tra l’altro, la redazione e l’esposizione di approfondimenti e report realizzati con la supervisione dei docenti. Inoltre vengono acquisite tramite l’interazione con il mondo del lavoro nell’ambito dell’attività di stage, attraverso lo studio di almeno una lingua straniera e attraverso la prova finale in cui lo studente espone i risultati dell'attività relativa alla prova finale.

Capacità di apprendimento (learning skills)
Il corso di laurea in Statistica e Gestione delle Informazioni consente al laureato di:
-sviluppare le capacità di apprendimento necessarie per intraprendere con un elevato grado di autonomia studi avanzati di natura statistica;
inserirsi proficuamente nel mondo lavorativo, affinando le sue capacità critiche nella selezione della metodologia di analisi corretta da applicare a nuovi problemi.
Tali capacità vengono acquisite tramite l’assegnazione di approfondimenti, sia di natura teorica sia applicativa, soprattutto negli insegnamenti più avanzati del secondo e del terzo anno di corso, durante l’attività di stage e in fase di preparazione della prova finale.

La verifica avviene tramite prove di accertamento relative agli insegnamenti e tramite la valutazione dell’attività di stage e della prova finale.

Insegnamenti

Prova finale

Per la prova finale sono possibili due alternative, ciascuna delle quali comporta l’acquisizione di 6 CFU. La scelta tra le due dipende dalla presenza o meno dello stage nel piano di studio.
E' prevista la discussione di un elaborato, realizzato sotto la guida di un docente del corso di laurea in Statistica e Gestione delle Informazioni, o di un altro docente di materie statistiche dell'ateneo.
Per gli studenti che abbiano effettuato uno stage è possibile, in alternativa, la discussione di una relazione scritta concernente l’esperienza di stage, predisposta con l’assistenza di un docente del corso di laurea in Statistica e Gestione delle Informazioni, o di un altro docente di materie statistiche dell'ateneo.
In ogni caso, la discussione ha luogo in seduta pubblica, di fronte ad una Commissione composta da professori e ricercatori del corso di laurea in Statistica e Gestione delle Informazioni, o da altri docenti di materie statistiche dell'ateneo. La valutazione finale è espressa in centodecimi, con eventuale lode, tenendo conto sia dello svolgimento della prova finale sia dell’intera carriera universitaria dello studente. L’eventuale attribuzione della lode, in aggiunta al punteggio massimo di 110 punti, è subordinata alla valutazione unanime della Commissione.

L'elenco dei titoli relativo alle prove finali recenti è reperibile sul sito web: sgi.dismeq. unimib.it

Sbocchi occupazionali

Uno statistico con una solida preparazione informatica e la capacità di trattare grandi quantità di dati

funzione in un contesto di lavoro:
Capacità di analizzare problemi economici, sociali, demografici, medici, elaborare modelli statistico-interpretativi, raccogliere dati per costruire analisi empiriche anche attraverso strumenti informatici, interpretare i risultati in collaborazione con esperti delle diverse materie.

competenze associate alla funzione:
Gestione base dati, conoscenza e utilizzo indicatori statistici univariati, bivariati, modelli multivariati, metodi di stima e di verifica di ipotesi, utilizzo pacchetti statistici, capacità di risoluzione problemi empirici con partecipazione e coordinamento di team multidisciplinari.

sbocchi professionali:
* pianificazione e gestione del territorio e delle dinamiche della popolazione

* ricerca sperimentale ed osservazionale

* proiezioni elettorali e sondaggi d'opinione

* gestione dei sistemi informativi e delle basi di dati

* consulenza statistica

* data mining

* coordinamento/collaborazione con uffici statistici pubblici e privati: Istat, Società italiana di statistica, Agenas, Invalsi, Anvur, Isfol, Centri per l'impiego, Uffici statistici comunali e regionali, camere di Commercio, Uffici studi regionali, Uffici studi associazioni di categoria.

Valutazione degli studenti

Docenti di riferimento
SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI (ING-INF/05)
SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI (ING-INF/05)
STATISTICA (SECS-S/01)
STATISTICA ECONOMICA (SECS-S/03)
SISTEMI DI ELABORAZIONE DELLE INFORMAZIONI (ING-INF/05)
DEMOGRAFIA (SECS-S/04)
DEMOGRAFIA (SECS-S/04)
ANALISI MATEMATICA (MAT/05)