Ammissione al corso

Per accedere al Corso di Laurea in Servizio Sociale occorre attenersi alle disposizioni del bando in allegato.

Specifiche sul corso

Area del corso: 
Dipartimento: 
DIPARTIMENTO DI SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE
Tipo di corso: 
Laurea triennale (DM 270)
Anno accademico: 
2017/2018
Posti disponibili: 
130
Durata in anni: 
3
Crediti: 
180
Sede: 
MILANO
Lingua: 
Italiano
Modalita' didattica dell'ordinamento: 
Convenzionale

Norme per l'accesso

Per essere ammessi al Corso di Laurea in Servizio Sociale occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado o altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.
Si richiede inoltre un'adeguata conoscenza degli aspetti generali relativi alla società e alla storia contemporanea, con riferimento al caso italiano inserito nel contesto europeo, una adeguata capacità di comprensione dei testi e capacità di espressione corretta, una conoscenza delle nozioni di base di diritto.

Modalità di ammissione

Il Corso di Laurea in Servizio Sociale è un corso a numero programmato.
Per l’anno accademico 2017/2018 il numero programmato di immatricolazioni al Corso è stato fissato a 130 posti, 4 dei quali riservati a studenti non comunitari (2 posti riservati a studenti della Repubblica Popolare Cinese aderenti al progetto “Marco Polo” e 2 riservati a cittadini extra UE non soggiornanti in Italia).
L’ammissione al corso è condizionata al superamento di un test di ammissione, che consiste in una prova scritta. Gli studenti dovranno iscriversi obbligatoriamente al test di ammissione nel periodo che sarà reso pubblico sul Manifesto degli Studi e sul sito www.unimib.it (di norma tra metà luglio e fine agosto).
Dovranno sostenere la prova di ammissione al corso anche le candidate e i candidati già laureati o provenienti da altri corsi di laurea. Per ottenere l’esonero dal test occorre essere in possesso dei requisiti specificati nel bando.
Gli studenti che nel test di ingresso avranno acquisito un punteggio inferiore a 35, pur collocati utilmente in graduatoria, non potranno accedere al Corso di Laurea stesso.
Le modalità di iscrizione, di erogazione del test e la data in cui sarà effettuato (di norma nelle prime due settimane di settembre) saranno indicate nell’apposito Bando, che sarà pubblicato sul sito www.unimib.it.

Obiettivi formativi e competenze attese

Il Corso di Laurea in Servizio Sociale è orientato alla preparazione alla professione di assistente sociale e a fornire ai laureati:
- una buona cultura interdisciplinare di base in ambito sociologico, antropologico, etico-filosofico, giuridico-economico, medico, psicologico, idonea a comprendere le caratteristiche delle società moderne e a collaborare alla costruzione di progetti di intervento individuale e sociale;
- un'adeguata conoscenza e padronanza delle discipline di base relative ai principi, ai fondamenti, ai metodi e alle tecniche proprie del servizio sociale;
- conoscenze disciplinari e metodologiche utili all'organizzazione, alla programmazione ed alla realizzazione di interventi integrati tra vari ambiti operativi;
- competenze nel campo della rilevazione e del trattamento di situazioni di disagio sociale di singoli, di famiglie, gruppi e comunità;
- competenze per la comunicazione e la gestione dell'informazione, in particolare per quanto attiene ai diritti di cittadinanza e all'accompagnamento di soggetti in difficoltà;
- competenze e capacità di interagire con altre culture, comprese quelle delle popolazioni immigrate, nella prospettiva di relazioni sociali transculturali;
- un'adeguata padronanza del metodo della ricerca sociale;
- capacità di operare con i gruppi e in gruppi di lavoro;
- una conoscenza di base di almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre all'italiano;
- strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione, particolarmente per quanto attiene l'ambito specifico di competenza professionale;
- elementi di esperienza di attività esterne attraverso tirocini presso enti pubblici, privati profit e di terzo settore.

Il Corso di Laurea è articolato in due aree formative. La prima comprende i crediti delle attività formative collegate allo studio delle discipline di base, caratterizzanti e affini, indispensabili per la formazione culturale ed accademica; la seconda si riferisce alla formazione specifica necessaria per esercitare la professione di assistente sociale. La seconda area è direttamente collegata alle attività di tirocinio presso Agenzie ed Enti.
Le aree di cui sopra potranno essere articolate in percorsi formativi individuati e stabiliti annualmente dalla struttura didattica competente.
L'apprendimento viene costantemente valutato con prove orali e scritte e attraverso colloqui tra docenti e studenti. Le attitudini professionali sono sviluppate e attentamente valutate in attività specifiche di tirocinio con la guida di uno o più docenti esperti.
Le attività previste nel percorso formativo sono distribuite nei tre anni di corso secondo una progressiva acquisizione di conoscenze e competenze via via più complesse. In particolare al primo anno si tratteranno le discipline sociologiche, antropologiche, giuridiche ed economiche di base, per proseguire al secondo e terzo anno con la specializzazione delle conoscenze e competenze fornite focalizzata alla formazione del Laureato. Più nello specifico, nel corso dei tre anni sono impartite lezioni teoriche interdisciplinari e attività teorico pratiche (tirocinio, laboratori, insegnamenti specifici del servizio sociale, ecc.) i cui contenuti variano in funzione degli obiettivi didattici dei diversi anni.
Gli studenti sono così introdotti all’attività di tirocinio obbligatorio con progressivo aumento, negli anni, della complessità e dell’impegno richiesti.

Gli insegnamenti e le attività del corso di studi possono essere divisi in tre aree principali:
1) Area Sociologica
2) Area Giuridico-economica
3) Area Psico-medico-antropologica e filosofica
che permettono di acquisire le seguenti competenze necessarie (con riferimento ai Descrittori europei dei titoli di studio D.M. 16/03/2007, art. 3, comma 7):
a) Conoscenza e comprensione (knowledge and understanding)
Obiettivo del corso di laurea è formare laureati con specifiche conoscenze di base e capacità di comprensione nel campo degli studi sociali, specie per quanto riguarda le politiche sociali e le tematiche proprie del servizio sociale, secondo il profilo professionale previsto dalla normativa vigente.
In particolare, obiettivo del corso di laurea è fornire competenze adeguate per progettare e attuare, in modo corretto e appropriato, interventi in ambiti quali: il segretariato sociale; l'organizzazione e la gestione di progetti nel campo delle politiche sociali; la prevenzione e il recupero sociale di soggetti in difficoltà; la promozione e la collaborazione con organizzazioni di volontariato e di terzo settore; la documentazione, l'analisi e la valutazione dell'efficacia e della qualità degli interventi e dei servizi sociali.
In relazione alla specificità delle singole discipline l'attività didattica prevede lezioni frontali, lavoro di gruppo, attività laboratoriale, attività di tirocinio.
L'apprendimento viene valutato con prove orali e scritte e attraverso colloqui tra docenti e studenti. Le attitudini professionali sono sviluppate e attentamente valutate in attività di tirocinio svolte sotto la guida di docenti esperti.
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Obiettivo del corso di laurea è formare laureati che abbiano sviluppato capacità di applicare le conoscenze e la comprensione dei fenomeni sociali acquisite nella formazione universitaria, nel loro percorso professionale, affinché possano rapportarsi in modo costruttivo a successivi mutamenti nell'organizzazione dei servizi e per quanto riguarderà le problematiche relative al proprio specifico campo di intervento.
In relazione alla specificità delle singole discipline l'attività didattica prevede lezioni frontali, lavoro di gruppo, attività laboratoriale, attività di tirocinio.
L'apprendimento viene valutato con prove orali e scritte e attraverso colloqui tra docenti e studenti. Le attitudini professionali sono sviluppate e attentamente valutate in attività di tirocinio svolte sotto la guida di docenti esperti.

Più nello specifico ed in relazione ai diversi ambiti scientifico-disciplinari:
Area Sociologica
a) Conoscenza e comprensione
Obiettivo di questo ambito è quello di fornire conoscenze e capacità proprie delle discipline sociologiche che consentano ai laureati di comprendere le dinamiche sociali, le trasformazioni in atto, l’insorgere di nuovi e vecchi bisogni sia a carattere individuale che collettivo.
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Obiettivo del corso è quello di sviluppare capacità che abilitino gli studenti a predisporre azioni programmatorie, interventi e attività promozionali che contribuiscano a prendere in carico, sostenere e accompagnare anche verso la risoluzione, individui e gruppi che vivono situazioni di disagio, di difficoltà, e a delineare in generale azioni d’intervento per il singolo e per i gruppi.
Gli insegnamenti dell’area sono:
- Sociologia generale (SPS/07), 8 CFU
- Concetti e strumenti di sociologia (SPS/07), 8 CFU
- Principi e fondamenti del servizio sociale (SPS/07), 6 CFU
- Metodologia della ricerca sociale (SPS/07), 8 CFU
- Politica sociale (SPS/09), 8 CFU
- Organizzazione dei servizi sociali (SPS/09), 8 CFU
- Metodi e tecniche del servizio sociale I (SPS/07), 6 CFU
- Sociologia del terzo settore (SPS/07), 8 CFU
- Sociologia della salute e politiche sanitarie (SPS/07), 8 CFU
- Sociologia dell’immigrazione (SPS/07), 8 CFU
- Sociologia, territorio, coesione sociale (SPS/10), 8 CFU
- Sociologia della famiglia (SPS/08), 6 CFU
- Metodi e tecniche del servizio sociale II (SPS/07), 8 CFU

Area Giuridico-economica
a) Conoscenza e comprensione
Obiettivo di questo secondo ambito è quello di fornire i concetti fondanti delle discipline giuridiche ed economiche tali da consentire allo studente sia di comprendere le variabili sociali ed economiche che sono alla base dei cambiamenti sociali, sia di comprendere i contenuti legislativi che regolano la vita dei cittadini e le politiche sociali che nel tempo possono essere implementate ai fini dell’inclusione sociale.
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione
I contenuti di quest’area sono finalizzati altresì a sviluppare capacità di utilizzo e applicazione delle norme giuridiche per una presa in carico da parte della figura professionale dell’assistente sociale, di singoli e di gruppi che si trovano a vivere una condizione di criticità e di disagio. In particolare le conoscenze economiche potranno trovare valido e concreto supporto nel percorso lavorativo per attuare azioni di welfare sostenibile ma anche efficace.
Gli insegnamenti dell’area sono:
- Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09), 6 CFU
- Economia politica (SECS-P/01), 8 CFU
- Diritto privato e di famiglia (IUS/01), 6 CFU
- Diritto della sicurezza sociale (IUS/07), 6 CFU
- Diritto penale (IUS/17), 6 CFU
- Economia aziendale (SECS-P/07), 8 CFU

Area Psico-medico-antropologica e filosofica
a) Conoscenza e comprensione
Obiettivo conoscitivo di questa area è quello di fornire gli elementi essenziali dei concetti fondanti delle discipline psico-medico-antropologiche-filosofiche, di permettere ai laureati di conoscere le principali psicopatologie che riguardano gli individui indipendentemente dalla loro provenienza geo-culturale; di cogliere e comprendere l’insorgere di nuove psicopatologie che si sviluppano nella nostra società.
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione
La conoscenza e le capacità acquisite permetteranno ai laureati di mettere in atto azioni di supporto e intervento efficaci in relazione alle specificità dei disagi che possono interessare gli individui, le famiglie, i gruppi e le collettività, indipendentemente dalle loro specificità culturali.
Gli insegnamenti dell’area sono:
- Psicologia dello sviluppo (M-PSI/04), 9 CFU
- Antropologia culturale (M-DEA/01), 9 CFU
- Disagio psichico (MED/25), 6 CFU
- Filosofia politica (SPS/01), 8 CFU
- Psicologia sociale (M-PSI/05), 6 CFU
- Psicologia clinica (M-PSI/08), 6 CFU
- Linguaggi e nuove tecnologie per il web (INF/01), 8 CFU

Competenze trasversali
c) Autonomia di giudizio (making judgements)
Obiettivo del corso di laurea è formare laureati che abbiano la capacità di raccogliere e interpretare i dati relativi al proprio campo di intervento sviluppando autonome valutazioni di riflessione sul proprio lavoro e sugli schemi concettuali e metodologici in esso applicati.
In relazione alla specificità delle singole discipline l'attività didattica prevede lezioni frontali, lavoro di gruppo, attività laboratoriale, attività di tirocinio.
L'apprendimento viene valutato con prove orali e scritte e attraverso colloqui tra docenti e studenti. Le attitudini professionali sono sviluppate e attentamente valutate in attività di tirocinio svolte sotto la guida di docenti esperti.
d) Abilità comunicative (communication skills)
Il corso di laurea intende formare laureati che sappiano trasmettere informazioni, ed elaborare modalità comunicative adeguate ai diversi livelli e campi della propria operatività, sia rispetto ai destinatari degli interventi, sia rispetto ai diversi soggetti della rete intra e inter-organizzativa. In particolare si intende promuovere le capacità di comunicare e di sviluppare una effettiva collaborazione all'interno di équipe multi professionali e multidisciplinari e fra sistemi organizzativi.
In relazione alla specificità delle singole discipline l'attività didattica prevede lezioni frontali, lavoro di gruppo, attività laboratoriale, attività di tirocinio.
L'apprendimento viene valutato con prove orali e scritte e attraverso colloqui tra docenti e studenti. Le attitudini professionali sono sviluppate e attentamente valutate in attività di tirocinio svolte sotto la guida di docenti esperti.
e) Capacità di apprendimento (learning skills)
Obiettivo del corso di laurea è formare laureati che abbiano sviluppato capacità di rielaborare la propria esperienza professionale, in modo da essere in grado di affrontare mutamenti sia nell'organizzazione dei servizi, sia per quanto riguarda le problematiche relative al proprio specifico campo di intervento. Si intende inoltre fornire ai laureati quelle capacità di apprendimento che sono loro necessarie per intraprendere, con un alto grado di autonomia, percorsi formativi successivi.
In relazione alla specificità delle singole discipline l'attività didattica prevede lezioni frontali, lavoro di gruppo, attività laboratoriale, attività di tirocinio.
L'apprendimento viene valutato con prove orali e scritte e attraverso colloqui tra docenti e studenti. Le attitudini professionali sono sviluppate e attentamente valutate in attività di tirocinio svolte sotto la guida di docenti esperti.

Insegnamenti

Per le regole di scelta degli insegnamenti non obbligatori consultare il Regolamento didattico
* = obbligatorio

Prova finale

La prova finale per il conseguimento del titolo di studio consiste nella discussione orale di una relazione scritta su un tema scelto dallo studente e concernente un argomento relativo alle discipline che sono state oggetto di studio, o un ambito in cui sia stato effettuato il tirocinio. Alla valutazione complessiva della carriera dello studente concorrono la media ponderata delle votazioni d'esame ed il voto conseguito nella prova finale.

Sbocchi occupazionali

Assistente sociale

funzione in un contesto di lavoro:
Il Corso di Laurea in Servizio Sociale è orientato alla preparazione della figura professionale di assistente sociale, professione a cui si può accedere dopo il superamento dell'Esame di Stato - sezione B - per il quale è titolo indispensabile la Laurea in Servizio Sociale.

competenze associate alla funzione:
- prevenzione e recupero sociale di soggetti in difficoltà;
- servizio di segretariato sociale;
- promozione e collaborazione con organizzazioni di terzo settore;
- contribuzione alla documentazione, analisi e valutazione dell’efficacia e della qualità degli interventi e dei servizi sociali, socio-sanitari e sanitari, anche attraverso un'autovalutazione dei propri interventi;
- gestione e collaborazione all'organizzazione e alla programmazione di servizi e coordinamento e direzione di interventi specifici nel campo delle politiche e dei servizi sociali.

La figura professionale di assistente sociale può ricoprire il ruolo di Operatore di base, ma anche quello di Responsabile o Dirigente di unità operative semplici o complesse:
- servizi sociali comunali o promossi da Consorzi di Comuni;
- servizi e Strutture Residenziali;
- organizzazioni di terzo settore;
- settori sociali di organizzazioni pubbliche, private profit e di terzo settore;
- progetti individuali di aiuto alla persona.

sbocchi professionali:
I laureati in Servizio Sociale possono accedere al ruolo di assistente sociale in diversi ambiti lavorativi:
- enti Locali singoli o associati;
- ATS e ASST;
- organizzazioni del terzo settore;
- organizzazioni profit eroganti servizi socio-assistenziali;
- uffici UEPE del Ministero della Giustizia;
- organizzazioni governative e non governative impegnate in attività di cooperazione internazionale;
- libera professione;
- professione associata.

Valutazione degli studenti

Docenti di riferimento
SOCIOLOGIA GENERALE (SPS/07)
SOCIOLOGIA GENERALE (SPS/07)
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI CULTURALI E COMUNICATIVI (SPS/08)
SOCIOLOGIA GENERALE (SPS/07)
SOCIOLOGIA GIURIDICA, DELLA DEVIANZA E MUTAMENTO SOCIALE (SPS/12)
SOCIOLOGIA GENERALE (SPS/07)