Iscrizioni 20/21: test, valutazioni e graduatorie

E’ pubblicato l’ulteriore scorrimento della graduatoria per l’ammissione al Corso di laurea in Scienze del turismo e comunità locale.

Possono immatricolarsi i soli candidati che hanno presentato domanda di ripescaggio. Scadenze e modalità di immatricolazione sono indicate nell’avviso qui pubblicato.

Si ricorda che, in base all’art. 5 c. 5 del Regolamento degli studenti dell’Ateneo Bicocca, la mancata immatricolazione o l’immatricolazione senza il contestuale pagamento della prima rata acconto nei termini prescritti equivale a rinuncia.

Iscrizioni: test, valutazioni e graduatorie

 

Per l’anno accademico 2019/20 è prevista ammissione al corso a numero programmato secondo le indicazioni del bando allegato.

Termini di iscrizione alla prova: dalle ore 9 del 15 luglio 2019 alle ore 16 del 10 settembre 2019

Data prova: 17 settembre 2019

Pubblicazione della graduatoria: 18 settembre 2019

E’ pubblicato il Decreto di rettifica della graduatoria.

Sono confermate modalità e scadenze di immatricolazione.

E’ pubblicato l’avviso di riapertura della graduatoria con le relative scadenze di immatricolazione.

E’ pubblicato l’avviso di chiamata nominale.

Specifiche sul corso

Area del corso: 
Dipartimento: 
DIPARTIMENTO DI SOCIOLOGIA E RICERCA SOCIALE
Tipo di corso: 
Laurea triennale (DM 270)
Anno accademico: 
2019/2020
Posti disponibili: 
220
Durata in anni: 
3
Crediti: 
180
Sede: 
MILANO
Lingua: 
Italiano
Modalita' didattica dell'ordinamento: 
Convenzionale

Norme per l'accesso

Per essere ammessi al Corso di Laurea in Scienze del Turismo e Comunità Locale è richiesto il possesso delle conoscenze e delle competenze certificate dal titolo di studio, diploma di scuola secondaria superiore o altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo, necessario per l'accesso al Corso di Laurea stesso. Sono inoltre richieste conoscenze riguardanti i lineamenti di diritto, storia e geografia, in questi due ultime discipline con particolare riferimento al caso italiano e, comparativamente, in relazione agli altri Paesi europei, nonché la comprensione delle principali forme di testo non letterario e, infine, il possesso delle nozioni elementari di elaborazione dei simboli matematici e della lingua inglese.
Le modalità di verifica delle conoscenze richieste saranno determinate dal Regolamento didattico del Corso di Laurea dove saranno altresì indicati gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non sia positiva.

Modalità di ammissione

Al fine di garantire organizzativamente la qualità formativa, soprattutto negli aspetti professionalizzanti (laboratori e stage), il Corso di Laurea è a numero programmato. Per l'anno accademico 2019/2020 il numero programmato di immatricolazioni è fissato in 220, di cui 10 posti riservati a studenti non comunitari (dei quali 5 riservati a studenti della Repubblica Popolare Cinese aderenti al progetto "Marco Polo" e 5 riservati a cittadini extra UE non soggiornanti in Italia).
L'ammissione al corso è condizionata al superamento di un test di ammissione che consiste in una prova scritta che prevede la soluzione di quesiti a risposta multipla attraverso i quali verranno valutate le conoscenze dei candidati relative alle seguenti competenze: linguistico-espressive, comunicative, storicogeografiche, logico-matematiche, lingua inglese. Concorrerà al punteggio finale e al posizionamento in graduatoria il voto di maturità.
Gli studenti dovranno iscriversi obbligatoriamente al test di ammissione nel periodo e con le modalità specificate nell’apposito bando pubblicato sul sito
www.unimib.it (di norma l'iscrizione al test avviene tra metà luglio e fine agosto). Per essere ammessi gli studenti dovranno raggiungere in graduatoria il punteggio minimo previsto dal Bando di ammissione. Gli studenti che non avranno raggiunto il punteggio minimo, qualora non vengano assegnati tutti posti disponibili da Bando, potranno accedere al corso nel limite prefissato secondo la loro posizione in graduatoria.
Gli studenti eventualmente immatricolati senza avere raggiunto il punteggio minimo saranno tenuti a soddisfare un obbligo formativo aggiuntivo e dovranno frequentare con profitto lo specifico laboratorio linguistico-espressivo. Fino all’assolvimento di tale obbligo formativo aggiuntivo gli studenti non potranno sostenere prove d’esame, ad esclusione delle prove di idoneità di lingua e di informatica di Ateneo.

Dovranno sostenere la prova di ammissione al corso anche le candidate e i candidati già laureati o provenienti da altri corsi di laurea. Gli studenti collocati in posizione utile che perfezioneranno l’immatricolazione potranno richiedere il riconoscimento di attività pregresse. Il Consiglio di Coordinamento didattico valuterà la formazione già acquisita e potrà convalidare esami già sostenuti limitatamente a quelli attivi nell’a.a. 2019/2020.

Per ottenere l’esonero dal test occorre essere in possesso dei requisiti come sotto specificati:
- saranno ammessi al secondo anno di corso coloro che durante la carriera precedente abbiano acquisito l’equivalente di almeno 40 CFU calcolati sulla base del Regolamento Didattico 2018/2019. Gli studenti ammessi al secondo anno dovranno seguire esclusivamente il Regolamento Didattico 2018/2019 (
www.sociologia.unimib.it), ed a tale Regolamento didattico farà riferimento il Consiglio di Coordinamento didattico per stabilire quali materie della carriera precedente saranno convalidate;
- saranno ammessi al terzo anno di corso coloro che durante la carriera precedente abbiano acquisito l’equivalente di almeno 70 CFU calcolati sulla base del Regolamento Didattico 2017/2018. Gli studenti ammessi al terzo anno dovranno seguire esclusivamente il Regolamento Didattico 2017/2018 (
www.sociologia.unimib.it), ed a tale Regolamento Didattico farà riferimento il Consiglio di Coordinamento didattico per stabilire quali materie della carriera precedente saranno convalidate.
Il bando conterrà tutte le informazioni di dettaglio.

Obiettivi formativi e competenze attese

Il Corso di laurea si distingue per i seguenti obiettivi formativi specifici;
a) la centralità della professionalizzazione, che viene perseguita anche mediante un'ampia e flessibile scelta di laboratori, che consentono di sviluppare abilità operative in relazione a compiti specifici, nonché mediante il taglio progettuale della prova finale (project work).
b) l'attenzione rivolta alle interdipendenze del turismo con gli altri aspetti delle realtà locali (beni culturali, ambiente, sistema produttivo, infrastrutture e sistemi di mobilità) in modo da preparare operatori in grado di integrare e ottimizzare l'offerta turistica con la realtà sociale, culturale e economica locale.
c) la trasmissione di conoscenze e competenze per la individuazione e valorizzazione del patrimonio naturale, paesaggistico, monumentale e culturale dei territori, con particolare attenzione ai giacimenti archeologici, nonché delle opportunità offerte dall'organizzazione di eventi, quali fiere, mostre, spettacoli;
d) la trasmissione di conoscenze e competenze nell'ambito delle nuove tecnologie della informazione e della comunicazione e delle loro applicazioni alla multimedialità in ambito turistico;
e) la trasmissione di conoscenze e competenze per la comprensione delle responsabilità ambientali, sociali ed etiche dell'azione di sviluppo.
L'apprendimento viene costantemente valutato con prove orali e scritte e attraverso colloqui tra docenti e studenti. Inoltre si valuteranno le capacità strumentali utilizzate attraverso esperienze di laboratorio e attività utili per l'inserimento nel mondo del lavoro.

Gli insegnamenti e le attività del corso di studi possono essere divisi in quattro aree principali:
1) Area “Territorio e sviluppo locale”
2) Area “Aziende, economia e istituzioni”
3) Area “Cultura, eventi e arte”
4) Area “Competenze per l’inserimento nel mercato del lavoro turistico”
che permettono di acquisire le seguenti competenze necessarie (con riferimento ai Descrittori europei dei titoli di studio):

Area “Territorio e sviluppo locale”
a) Conoscenza e comprensione (Knowledge and understanding) dei rapporti intercorrenti tra il turismo e lo sviluppo locale. Viene studiato anche il rapporto tra host & guest con riferimento al problema dei possibili impatti (positivi e/o negativi) del turismo sulla comunità locale. Nell’area è compreso anche un insegnamento sui rapporti tra il genere, le generazioni e il turismo, una connessione di particolare attualità (negatività del turismo sessuale; nuove generazioni e turismo (Millennial e Generazione Z); mutamenti delle identità di genere e domanda di turismo; turismo LGBT).
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding) nella progettazione di un sistema turistico locale (STL) e nella valutazione d’impatto del turismo sulle singole comunità locali, sia per quanto riguarda i rapporti host and guest che per gli aspetti collegati alle problematiche di genere e alla capacità delle comunità di comprendere ed accogliere le diversità di comportamenti e stili di vita (Turismo LGBT, Turismo accessibile per i diversamente abili).

Gli insegnamenti dell’area sono:
- Sociologia e ricerca sociale (SPS/07), 8 CFU
- Tecniche per la ricerca sulle pratiche turistiche (SPS/07), 8 CFU
- Sociologia del turismo (SPS/10), 8 CFU
- Turismo sostenibile (SPS/10), 8 CFU
- Città e governo locale (SPS/10), 8 CFU
- Genere, generazioni e turismo. Teorie e metodi (SPS/07), 8 CFU
- Geografia del turismo (M-GGR/01), 8 CFU
- Turismo urbano (SPS/10), 8 CFU
- Design and management of tourism systems (SPS/10), 6 CFU

Area “Aziende, economia e istituzioni”
a) Conoscenza e comprensione (Knowledge and understanding) del mercato (aspetti macro) e delle aziende turistiche in senso stretto (aspetti micro: alberghi, ristoranti, tour operator, ecc.), attraverso insegnamenti professionalizzanti. Le materie economiche permettono di valutare l’impatto economico del turismo sui vari territori di interesse tenendo anche presente il conto satellite. Il diritto privato si occupa, in questo caso, soprattutto degli aspetti relativi ai contratti di viaggio e alle problematiche del risarcimento
dei danni eventualmente subiti dai clienti in caso di inadempienza dell’offerta turistica.
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding) a progetti operativi avendo maturato le capacità per valutare la qualità delle organizzazioni del turismo, l’impatto economico dell’offerta turistica e per valutare l’adeguatezza dei vari tipi di contratti di viaggio alle esigenze dei clienti.

Gli insegnamenti dell’area sono:
- Sociologia del lavoro (SPS/09), 8 CFU
- Economia aziendale (SECS-P/07), 8 CFU
- Management turistico (SECS-P/07), 8 CFU
- Organizzazione delle strutture ricettive (SECS-P/10), 8 CFU
- Organizzazione dell’intermediazione (SECS-P/10), 8 CFU
- Marketing per il turismo (SECS-P/08), 6 CFU
- Elementi di economia (SECS-P/01), 8 CFU
- Economia del turismo (SECS-P/06), 8 CFU
- Diritto del turismo (IUS/01), 8 CFU

Area “Cultura, eventi e arte”
a) Conoscenza e comprensione (Knowledge and understanding) dei diversi aspetti dell'offerta culturale che rendono più attraenti le località dal punto di vista turistico. Vengono altresì trattate le specificità organizzative richieste dal settore culturale.
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding) per valutare l’opportunità di organizzare eventi ed attività culturali al fine di rendere più attrattivo, dal punto di vista turistico, il territorio. Gli studenti saranno in grado di valutare la qualità e la competitività delle risorse culturali del territorio in funzione dei progetti in essere e futuri nel campo dello sviluppo turistico.

Gli insegnamenti dell’area sono:
- Economia culturale e ambientale (AGR/01), 8 CFU
- Sociologia della cultura e del tempo libero (SPS/08), 8 CFU
- Archeologia (L-ANT/07), 6 CFU
- Arte e architettura (ICAR/18), 10 CFU
Composto dai moduli: Arte + Architettura
- Musica, spettacolo e territorio (L-ART/07), 10 CFU
Composto dai moduli: Musica e società + Spettacolo, festa e territorio

Area “Competenze per l’inserimento nel mercato del lavoro turistico”
a) Conoscenza e comprensione (Knowledge and understanding)
In quest’area sono compresi sia insegnamenti (lingue straniere e informatica) che attività professionalizzanti con particolare riferimento ai laboratori e agli stages. Le attività previste mettono in contatto lo studente con le realtà aziendali e culturali di alcuni operatori turistici attivi sul territorio.
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Tutte le attività indicate in questa quarta area presentano un forte contenuto operativo ed applicativo. In quest’area sono previste molte attività a scelta (ad es. laboratori e stage) che permettono di indirizzare e specializzare, con maggiori opportunità operative (by doing) le preferenze dello studente per al fine di migliorare e consolidare le proprie opportunità occupazionali.

Gli insegnamenti e le attività dell’area sono:
- Prova di informatica (3 CFU)
- Inglese per il turismo (L-LIN/12), 8 CFU
- Conoscenza di una seconda lingua (3 CFU) tra francese, spagnolo o tedesco
- Stage (6 CFU)
Varie attività a scelta tra:
- Eventuale prolungamento stage (3 o 6 CFU)
- Seminari (fino a 3 CFU)
- Laboratori (3 CFU) a scelta

Competenze trasversali
c) Autonomia di giudizio (making judgements)
Studenti e studentesse, alla fine del corso, saranno in grado di formarsi giudizi autonomi a seguito del loro lavoro di analisi dei fenomeni sociali e turistici.
Attraverso gli insegnamenti di carattere teorico e metodologico, le attività di laboratorio tecnico e applicativo, le esercitazioni sul campo, il corso porta progressivamente gli studenti ad acquisire la capacità di reperire autonomamente le fonti e i riferimenti necessari per approfondire le proprie competenze, per elaborare proprie sintesi personali di queste competenze, e per utilizzarle in modo autonomo e originale, segnatamente quando si tratta di concorrere a elaborare progetti di sviluppo e di promozione del territorio e del turismo integrato.
d) Abilità comunicative (communication skills)
Studenti e studentesse, alla fine del corso, saranno in grado di comunicare i risultati del proprio lavoro, sia con il pubblico che con gli operatori e specialisti del settore.
Il corso favorisce l'acquisizione di capacità di produzione verbale, in lingua italiana e straniera (inglese), di elaborazione di testi scritti riferiti all'ambito turistico, di stesura di rapporti di ricerca corredandoli da opportune tavole, tabelle e grafici. Viene curato in modo particolare lo sviluppo delle capacità di comunicazione visuale. Appositi laboratori offrono inoltre l'opportunità di apprendere le tecniche di comunicazione turistica.
e) Capacità di apprendimento (learning skills)
La Laurea viene conferita a studenti e studentesse che abbiano acquisito i metodi e le tecniche per raccogliere e interpretare dati utili alla descrizione e comprensione dei fenomeni e dei problemi connessi allo sviluppo del turismo. Dovranno inoltre maturare un livello di conoscenze sociologiche ed economiche nel campo del turismo e che consenta loro sia di operare sui posti di lavoro, privati e pubblici, sia di continuare gli studi per acquisire capacità dirigenziali e/o ulteriori titoli accademici. Il Corso di Laurea prevede che gli insegnamenti e i laboratori promuovano attività di esercitazione condotte singolarmente e in gruppo dagli studenti, che implicano il ricorso e la ricerca autonoma di fonti testuali, iconografiche e documentarie, nonché la loro autonoma elaborazione. Queste abilità si svilupperanno sia in relazione all'approfondimento delle competenze disciplinari, utili in caso ad una ulteriore partecipazione ad attività formative, sia in relazione all'apprendimento della capacità di concorrere alla elaborazione di progetti di sviluppo e di promozione turistica.

Insegnamenti

Per le regole di scelta degli insegnamenti non obbligatori consultare il Regolamento didattico
* = obbligatorio

Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

ARCHEOLOGIA * - 6 CFU
STAGE - 6 CFU

Prova finale

Il Corso di Laurea si conclude con un project work dedicato all'approfondimento di una tematica specifica legata al miglioramento dei servizi dell'accoglienza, al potenziamento delle reti territoriali e comunicative e alla promozione delle comunità locali.
La prova finale consiste in una relazione scritta in italiano, frutto del lavoro autonomo del laureando sotto la guida di un docente, che documenta la capacità di presentare correttamente il contributo di una delle discipline scientifiche oggetto di studio riguardo l'identificazione e l'analisi di un problema chiaramente connesso al turismo a scelta dello studente. Oltre alle conoscenze scientifiche connesse al turismo, la prova finale può evidenziare competenze professionali traendo spunto da esperienze fatte nello stage e/o nei laboratori.
La Laurea si consegue con il superamento della prova finale davanti a una Commissione docente. Alla valutazione complessiva della carriera dello studente concorrono la media ponderata delle votazioni d'esame e il voto conseguito nella prova finale.

Sbocchi occupazionali

Professionisti esperti operanti, sino alle qualifiche di quadro, consulente o titolare di azienda, nell'industria dell'ospitalità, nell'area dell'amministrazione pubblica e nelle organizzazioni pubbliche e private di studio e promozione del turismo e dello sviluppo locale

funzione in un contesto di lavoro:
Si tratta di professioni riconducibili al terzo Grande Gruppo (professioni tecniche) della NUP Istat-Isfol, che secondo la declaratoria raccoglie le professioni che richiedono, per essere esercitate, le conoscenze operative e l’esperienza necessarie a svolgere attività di supporto tecnico-applicativo in ambito scientifico, umanistico ed economico-sociale, sportivo e artistico. Conoscenze in genere acquisibili completando un corso universitario di studi di primo livello.
I loro compiti consistono:
- nell’applicare, eseguendoli in attività di servizio o di produzione, protocolli definiti e predeterminati e conoscenze consolidate afferenti alle scienze quantitative, gestionali e amministrative;
- nel fornire determinati servizi sociali, pubblici e di intrattenimento.

competenze associate alla funzione:
Obiettivo del Corso di Laurea è la formazione di professionisti esperti operanti, sino alle qualifiche di quadro, consulente o titolare di azienda, nell'industria dell'ospitalità, nell'area dell'amministrazione pubblica e nelle organizzazioni pubbliche e private di studio e promozione del turismo e dello sviluppo locale, quali quelle prioritariamente qui sotto elencate.

sbocchi professionali:
Il Corso di Laurea prepara alle professioni di:
Agenti di pubblicità
Tecnici delle attività ricettive e professioni assimilate
Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali
Organizzatori di convegni e ricevimenti
Agenti di viaggio
Tecnici dei musei

Valutazione degli studenti

Docenti di riferimento
SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO (SPS/10)
SOCIOLOGIA DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO (SPS/10)
ECONOMIA POLITICA (SECS-P/01)
ECONOMIA AZIENDALE (SECS-P/07)
DIRITTO PRIVATO (IUS/01)
SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO (SPS/09)
ECONOMIA APPLICATA (SECS-P/06)
SOCIOLOGIA GENERALE (SPS/07)
SOCIOLOGIA GENERALE (SPS/07)