Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Anno di corso: 4

Anno di corso: 5

DIDATTICA DELLA LETTURA E DELLA SCRITTURA CON LABORATORI E METODOLOGIA DELLA RICERCA PEDAGOGICA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2011/2012
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2013/2014
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
10
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
88
Prerequisiti: 

Conoscenza e comprensione delle diverse teorie dell’apprendimento
Conoscenza e comprensione delle diverse metodologie didattiche.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova finale per i frequentanti
E' previsto un pre-appello scritto al termine del corso. Il voto minimo per superare lo scritto è 18. E' possibile integrare il voto con una prova orale negli appelli regolari. La prova scritta per gli studenti frequentanti, strutturata con domande aperte e chiuse, prevede la discussione sugli argomenti trattati a lezione e nei volumi presenti in bibliografia, nonché quelli affrontati durante i laboratori specifici.

Le esercitazioni sono finalizzate a far si che gli studenti apprendano ad utilizzare i saperi teorici e gli strumenti della ricerca per entrare nel contesto educativo e scolastico e sviluppare riflessioni su di esso, sulle relazioni che lo connotano e sulle pratiche che definiscono la professionalità docente.
La partecipazione alle esercitazioni e alle analisi e discussioni dei materiali darà modo di valutare gli obiettivi del corso e il livello via via crescente di padronanza e conoscenza degli strumenti proposti e quindi degli apprendimenti dei partecipanti.
La prova finale è orale e prevede la discussioni di tutti i testi indicati in bibliografia, degli argomenti trattati e delle esercitazioni svolte durante le lezioni.
A fine corso è anche prevista una prova scritta facoltativa che verterà su un testo indicato in bibliografia.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Saper valutare le competenze scrittorie degli alunni
Saper valutare la capacità di comprensione testuale degli alunni di fronte a diversi generi discorsivi.
Saper progettare percorsi e attività didattiche tenendo conto delle funzioni della lingua scritta, delle conoscenze pregresse degli alunni e delle loro modalità di apprendimento.

Conoscenza e comprensione dei diversi strumenti qualitativi di ricerca pedagogica e loro applicazione alle problematiche e obiettivi dei servizi educativi e scolastici;
Saper costruire percorsi di ricerca in ambito educativo e didattico ai fini del miglioramente della pratica professionale;
Utilizzare sapere teorici e strumenti operativi connessi alle tecniche di osservazione per comprendere le caratteristiche del contesto scolastico, dei soggetti e delle loro relazioni, nonchè dell'agire didattico;
Saper riflettere sulla propria professionalità individuando e analizzando criticamente i modelli di interventi posti in essere.

Contenuti

Il problema della trasposizione didattica nelle pratiche d’insegnamento della lingua scritta
La scrittura e la lettura in quanto pratiche sociali e culturali
Il bambino e le sue conoscenze sulla scrittura: il processo di concettualizzazione della lingua scritta
L'insegnante in quanto utente della cultura scritta
La composizione e la comprensione di testi: scopi, processi e strategie
Analisi critico di alcune pratiche didattiche, con particolare attenzione all'alfabetizzazione iniziale
Il ruolo dell’errore nella costruzione delle conoscenze nell'ambito linguistico
Dalla didattica della grammatica alla riflessione sulla lingua: metodologie a confronto.

Le parole della ricerca qualitativa in educazione - metodi e strumenti.
I significati della ricerca per la pratica educativa e la professionalità docente.
L'osservazione e i suoi usi nei contesti educativi e scolastici: come utilizzare l'osservazione per indagare, approfondire e comprendere i problemi educativi nei contesti e per sostenere pratiche di confronto e di progettazione nel gruppo di lavoro.
Presentazione e discussione critica di alcuni esempi di ricerca sul campo in educazione.
Analisi e discussione di protocolli osservativie di materiali visuali e testuali.

Programma esteso

Il corso affronta le problematiche riguardanti i processi di insegnamento-apprendimento del linguaggio scritto, considerando le interrelazioni che occorrono tra i componenti del sistema didattico: la lingua scritta, gli alunni e gli insegnanti. Pertanto, attraverso l'analisi delle pratiche didattiche, si esamineranno i processi di comprensione e di produzione testuale e i processi di riflessione linguistica alla luce delle ricerche in ambito psicolinguistico e didattico.

Il corso ha quale oggetto di studio gli strumenti e i metodi della ricerca qualitativa in educazione utili e significativi per la pratica educativa nei servizi e nella scuola. Si approfondirà in particolare la riflessione sull'osservazione quale strumento di conoscenza e di formazione utile per favorire e sostenere i processi di analisi e di riflessività degli educatori ed insegnanti rispetto alle proprie pratiche educative e alla interpretazione dei loro significati. Si intende altresì favorire la conoscenza e sviluppare la competenza nell'uso di strumenti osservativi nei contesti educativi e scolastici.
La ricerca qualitativa in educazione verrà trattata inizialmente attraverso le parole della ricerca e le sue applicazioni sul campo in educazione. A seguire il corso verterà sulla presentazione e conoscenza dello strumento osservativo nei contesti educativi e scolastici attraverso l'analisi e la discussione di esempi di ricerca e di materiali osservativi. La figura dell'insegnante ricercatore costituirà il filo rosso che unisce le parti del corso.

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Lezioni dialogata
Lavori di gruppo
Didattica laboratoriale

Esercitazioni su esempi di ricerca
Analisi e discussioni di materiali tratti da osservazioni (protocolli osservativi, videoregistrazioni, trascrizioni di focus group) relativi a contesti educativi e scolastici.