PEDAGOGIA GENERALE E ORGANIZZAZIONE SCOLASTICA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2013/2014
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2013/2014
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
58

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova orale che verterà sulla parte teorica del corso e sulla discussione delle esercitazioni condotte.
Note:
La frequenza alle esercitazioni consente di svolgere, quale esercitazione finale a scelta dello studente, un’intervista a un insegnante, rispetto alla quale viene chiesto un lavoro di trascrizione e di analisi. Parte della prova orale verrà dedicata alla discussione di questo elaborato, con riferimento particolare al testo del Pianta.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso è finalizzato a far acquisire agli studenti conoscenze e sensibilità inerenti il contesto scolastico in particolare come luogo di relazioni fra alunni e fra alunni e insegnanti, relazioni caratterizzate anche dalla diversità culturale dei soggetti, influenti e significative per i processi di apprendimento, per il benessere nella scuola e la motivazione allo studio.
Intende inoltre offrire approcci metodologici di lavoro con gli insegnanti nella scuola.

Contenuti

Nelle lezioni frontali del corso, all’interno di una riflessione sul ruolo dello psicologo nella scuola e sulla relazione insegnante/alunno, verranno approfondite due tematiche principali:
 la condizione dei giovani nella scuola, documentata dalla ricerca in Italia
 la condizione specifica degli alunni con background migratorio, questioni educative e didattiche riguardanti la presenza di bambini e giovani di diversa provenienza culturale nella scuola con riferimento alla letteratura attuale di pedagogia e psicologia culturale e transculturale .
Le ore di esercitazione propongono approfondimenti ed esercitazioni sull'intervista all'insegnante proposta da R. Pianta. (2001)

Metodi didattici

Lezioni frontali ed laboratorio