FATTORI EMOTIVI E RELAZIONALI DELL'APPRENDIMENTO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2013/2014
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2013/2014
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

La prova d’esame consiste in una prova scritta, costituita da domande aperte. Lo svolgimento del colloquio orale sarà modulato sulla base dell’esito della prova scritta. (Durante il corso sono previste, per chi frequenta regolarmente, delle prove in itinere che concorrono alla valutazione finale).

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso costituisce un’applicazione del modello psicoanalitico al tema dell’apprendimento. Obiettivo del corso è fornire dei modelli per comprendere il significato affettivo, relazionale ed emotivo dell’apprendimento per l’individuo nel corso dello sviluppo, nonché gli aspetti socio-emotivi implicati nella relazione insegnante-allievo. Vengono, inoltre, forniti degli strumenti concettuali per differenziare i disturbi dell’apprendimento. Il corso presuppone la conoscenza dei concetti fondamentali della psicoanalisi appresi negli insegnamenti di Psicologia Dinamica.

Contenuti

Le lezioni si articolano attorno ad un approfondimento teorico-applicativo dei seguenti argomenti:

Parte prima: La motivazione a conoscere
- Il desiderio di conoscere come base della motivazione ad apprendere.
- Fasi evolutive del desiderio di conoscere.
- I prerequisiti dell’apprendimento

Parte seconda: Alcune origini emotive del fallimento scolastico
- L’inibizione intellettiva.
- Fallimenti focali e generalizzati dell’apprendimento.
- Difficoltà di apprendimento come riflesso di disturbi nelle relazioni oggettuali.
- Disordini del comportamento (cenni)

Parte terza: La dimensione relazionale ed emotiva del processo di apprendimento e di insegnamento
- Dinamiche relazionali dell’alunno.
- Dinamiche relazionali dell’insegnante.

Le lezioni vogliono costituire un’occasione per ancorare quanto proposto da un punto di vista teorico con materiale reale. Il fine è quello di consentire una costante discussione di quanto illustrato nelle lezioni, favorendo un clima di partecipazione attiva degli studenti.

Metodi didattici

Lezioni frontali