Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 10
Tipo: Altro

STATISTICA PER LA RICERCA SOCIALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2013/2014
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2013/2014
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
58

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

La prova d’esame consiste in una prova scritta, composta da domande a scelta multipla e domande aperte sugli argomenti del corso. Il colloquio orale viene modulato sulla base dell’esito della prova scritta.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso ha lo scopo di fornire allo studente metodi e strumenti per la rilevazione, la classificazione e l’interpretazione dei dati riguardanti fenomeni sociali, ponendo particolare attenzione alle logiche sottostanti la loro creazione, ai presupposti per la loro applicazione ai dati reali e all’interpretazione dei risultati, alla luce della rilevanza dell’informazione statistica nell’ambito della comunicazione. La sintesi quantitativa dei fenomeni collettivi amplia infatti lo spettro degli strumenti per la valutazione, aiutando il processo decisionale in condizioni di incertezza.

Contenuti

Il corso fornisce gli strumenti analitici per la padronanza nell’accesso, nella lettura e nella rielaborazione delle informazioni quantitative. La corretta lettura dei fenomeni collettivi, attraverso il riconoscimento del pieno significato di indici ed indicatori, è un presupposto fondamentale per la conoscenza e la valutazione dei fenomeni complessi. La comprensione dei principi metodologici di base mostra le linee guida della ricerca empirica nelle decisioni in condizioni di incertezza.
In ragione di tali obiettivi, il corso si suddivide in due parti: (A) Dalle statistiche agli indicatori: (i) sviluppo concettuale degli indicatori, (ii) gestione della complessità: aspetti metodologici e tecnici. (B) Analisi statistica degli indicatori: (i) trattamento dei dati, (ii) analisi statistica degli indicatori: logica e obiettivi, (iii) tecniche di analisi.
Argomenti del corso –
- Terminologia e concetti introduttivi : statistica descrittiva e statistica inferenziale; il ruolo dei computer nelle statistiche.
- Misurazione: le scale di misura; le variabili statistiche.
- Statistiche ufficiali: le fonti statistiche nazionali e internazionali
- Statistica descrittiva: rappresentazione tabellare e mediante grafici.
- Misure di sintesi: la moda, la mediana, le misure di posizione (quartili e percentili), la media aritmetica, geometrica e armonica.
- Variazioni percentuali e numeri indice.
- La variabilità dei dati: il campo di variazione, la devianza, la varianza, la deviazione standard, l'intervallo interquartile, il Box Plot.
- Variabili standardizzate e loro proprietà.
- Indici e indicatori.
- Introduzione all’inferenza.
La didattica si avvale di applicazioni nelle aule informatiche, oltre che di lezioni frontali, comprensive sia dell’esplorazione delle basi di dati disponibili in rete che della rielaborazione mediante software statistici.

Metodi didattici

Lezioni frontali e laboratorio