Anno di corso: 1

Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 15
Crediti: 12
Crediti: 15

Anno di corso: 3

Anno di corso: 4

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 5

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 32
Tipo: Lingua/Prova Finale

DIRITTO CIVILE (IL CONTRATTO)

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2013/2014
Anno di corso: 
5
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
10
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
70

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame Orale.

Gli studenti frequentanti in modo costante potranno dividere il programma d'esame in due parti.

Valutazione: 
Voto Finale

Contenuti

Il corso ambisce a livelli di alta qualificazione.
Ciò perchè solo un'alta qualificazione consente allo studente di affrontare il mondo aspramente competitivo che lo attende dopo la laurea.
Il corso prende le mosse dai presupposti storici, filosofici e tecnico-giuridici della teoria del contratto, prosegue con l'analisi della disciplina generale del contratto stesso dettata dal codice civile ed esamina l'incidenza della legislazione recente di matrice comunitaria, fino a pervenire all'esame delle più recenti applicazioni giurisprudenziali dei singoli istituti. Il filo conduttore del corso è costituito dalle slides proiettate a lezione e disponibili su e-learning.
In questo modo lo studente acquista consapevolezza anche dei più recenti sviluppi in materia contrattuale, quali ad esempio il c.d. "terzo contratto" (vale a dire i contratti conclusi tra imprese di asimmetrica forza contrattuale), i contratti conclusi dai consumatori, i contratti conclusi nel mercato finanziario, con cenni ai contratti sull'energia.
Largo spazio viene riservato all'analisi economica del diritto, alla c.d. "economia dell'informazione", come pure ormai alla c.d. "economia comportamentale", quali fattori che orientano la redazione e l'interpretazione delle norme giuridiche sui contratti.
Sono tutti aspetti che non possono essere ignorati da quanti si accingono ad affrontare i vari e complessi problemi concreti che ormai quotidianamente sfidano gli operatori giuridici degli anni duemila. Per questo motivo di tutti i profili teorici studiati si vagliano costantemente le ricadute di carattere pratico.
A conclusione del corso lo studente acquista, oltre ad un irrinunciabile preparazione teorica, anche un bagaglio di conoscenze pratiche che possano essere spese immediatamente nel futuro esercizio della professione di magistrato, di avvocato, di notaio ecc.
Su queste premesse e dovendo conseguire risultati utili per lo studente, si richiede un notevole impegno di studio. Peraltro, in considerazione della complessità della materia è posto a disposizione degli studenti un test di autovalutazione, con esempi di possibili domande, attraverso il quale ciascun interessato potrà misurare la sua preparazione per l'esame.
E' vivamente consigliato integrare il corso con la "attività formativa integrativa" avente ad oggetto approfondimenti sulla giurisprudenza sul contratto (v. anche infra), che è organizzata dalla Cattedra e che può permettere a quanti fossero interessati il conseguimento di 3 ulteriori crediti.

Programma esteso

Il programma comprende sia la disciplina del contratto in generale contenuta nel codice civile , sia le norme contenute nelle leggi speciali che siano contraddistinte da un significativo impatto sulla disciplina di particolari tipologie di contratti, con conseguenti ricadute di carattere teorico.

Bibliografia consigliata

Il testo di base è costituito dal codice civile e dalle leggi speciali che completano l’ambito delle norme rilevanti per la disciplina generale dei contratti.
Per una valutazione sistematica di questo complesso di norme possono essere utilizzati i seguenti testi:

1 a. V. ROPPO, Il contratto, 2 edizione, Giuffrè, 2011;

OPPURE IN ALTERNATIVA

1 b. A. CATAUDELLA, I contratti. Parte generale, quarta edizione, ed. Giappichelli, Torino, 2014;

OPPURE IN ALTERNATIVA

1 c. R. ALESSI, La disciplina generale del contratto, ed. Giappichelli, Torino, 2015

in ogni caso devono essere letti attentamente e tenuti presenti in quanto contenenti aspetti trattati nelle lezioni:

2. FERNANDO BOCCHINI, La vendita di cose mobili. Art. 1510-1536 c.c., seconda edizione - Il codice civile - Commentario diretto da Busnelli, Giuffrè editore, limitatamente alle pagg. 1- 67 e 317-424, che trattano il problema - di grande rilevanza economica per motivi intuitivi - della commercializzazione dei beni di consumo. Lo studente dovrà tenere presente che le norme a suo tempo contenute negli ex artt. 1519 bis ss. c.c. - cui si fa riferimento nel testo - sono ora negli artt. 128 ss. del d.lgs 6 settembre 2005, n. 206 (codice del consumo).

3. GIOACCHINO LA ROCCA, Autonomia privata e mercato dei capitali, seconda edizione, Torino, 2009, in particolare pagg. da 243 a 304. Questo libro potrà essere utilizzato, limitatamente alla parte indicata e alle altre richiamate in essa, per lo studio della connessione - centrale per cogliere l'evoluzione della disciplina del contratto - tra beni, mercati e contratti con particolare riferimento ai contratti conclusi nel mercato finanziario.

Durante le lezioni saranno offerti ulteriori suggerimenti di studio e di approfondimento.

Sarà utile agli studenti ripassare gli istituti del diritto privato che sono indispensabili per la piena comprensione del corso. Quali testi utili a tal fine si indicano:

- ROPPO, Diritto privato, III edizione, 2013, ed. Giappichelli, Torino
- ALPA, Manuale di diritto privato, VIII edizione, 2013, Cedam, Padova
- TORRENTE, SCHLESINGER, Manuale di diritto privato, XXI edizione, 2013, Giuffrè, Milano
- Trabucchi, Istituzioni di diritto civile, 47esima edizione, Cedam, Padova

Modalità di erogazione

Convenzionale

Contatti/Altre informazioni

come accennato sopra, il corso è affiancato da una attività formativa integrativa sui leading cases del diritto contrattuale recente.