Anno di corso: 1

Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 15
Crediti: 12
Crediti: 15

Anno di corso: 3

Anno di corso: 4

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 5

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 32
Tipo: Lingua/Prova Finale

ORDINAMENTO GIUDIZIARIO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2013/2014
Anno di corso: 
4
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Opzionale
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
3
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
21
Prerequisiti: 

Conoscenza del diritto costituzionale e dei principi generali dell’ordinamento giuridico.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso mira ad far conoscere l’ordinamento giudiziario a studenti del corso di laurea magistrale in giurisprudenza, i quali possono così disporre delle competenze più adeguate per intraprendere i “classici” percorsi professionali successivi alla laurea (professione forense e accesso alla magistratura)

Programma esteso

1) L’ordinamento giudiziario: nozione e fonti; l’evoluzione (dal modello napoleonico all’attuale assetto nella Costituzione e nella legislazione ordinaria).
2) Lo Stato di diritto, la giurisdizione e il principio di legalità.
3) Gli organi giudiziari: il giudice (giudici ordinari e speciali; le sezioni specializzate) e il pubblico ministero. La magistratura onoraria.
4) I principi costituzionali a garanzia del giudice e dell’amministrazione della giustizia: la naturalità e la precostituzione per legge; l’indipendenza e il ruolo del Consiglio superiore della magistratura; l’imparzialità e la terzietà. Il c.d. sistema tabellare.
5) La Corte di cassazione e la funzione di nomofilachia.
6) La garanzie costituzionali della pubblicità nell’amministrazione della giustizia e della motivazione delle sentenze.
7) Il pubblico ministero: l’indipendenza; la separazione delle funzioni e il perdurante dibattito sulla “separazione delle carriere”; l’organizzazione e la struttura dell’ufficio del pubblico ministero; l’obbligatorietà dell’azione penale; i rapporti fra pubblico ministero e polizia giudiziaria nel procedimento penale.
8) La carriera dei magistrati: l’accesso in magistratura; la formazione e le valutazioni di professionalità.
9) La deontologia e la responsabilità dei magistrati.
10) L’ordinamento forense alla luce della riforma operata dalla l. n. 247 del 2012.

Bibliografia consigliata

Per i frequentanti: appunti presi a lezione.

Per i non frequentanti:
M. SCAPARONE, L’ordinamento giudiziario, Giappichelli, Torino, 2012
in alternativa
L. POMODORO - D. PRETTI, Manuale di ordinamento giudiziario, Torino, 2015

Metodi didattici

Lezioni frontali teoriche con analisi di casistica giudiziaria.