Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 8
Tipo: Lingua/Prova Finale

ESTETICA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2013/2014
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

Nessuno in particolarre

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale
L’esame è costituito da un colloquio orale, dove si accerterà in modo dialogico la competenza assunta dal candidato e la qualità dell’esperienza di studio e di approfondimento sui testi e/o sulle lezioni seguite durante il corso. Non è prevista una variazione nella bibliografia tra studenti frequentanti e non frequentanti.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI:

“conoscenza e comprensione”: “conoscenza delle modalità e degli strumenti di analisi”. Conoscenza dello scenario culturale di riferimento e delle principali nozioni filosofiche messe in campo

“Capacità di applicazione”: “Saper utilizzare gli strumenti operativi”. In particolare: apprendere ad applicare alcune delle nozioni apprese nell’analisi della situazione culturale contemporanea

Contenuti

– La prima parte “istituzionale” si propone di dare gli strumenti per comprendere i temi e le posizioni filosofiche che stanno alla base della fondazione della disciplina nella modernità.
Nella seconda parte, monografica, vengono presentate e analizzate le posizioni di alcuni dei principali rappresentanti del pensiero filosofico francese del secondo dopoguerra, con particolare riferimento agli anni sessanta e Settanta, e con riferimento alle nozioni di: soggetto, opera d’arte, comunicazione, differenza, Simbolico, narrazione, Immaginario, cultura visuale.

Programma esteso

PRESENTAZIONE DEL CORSO

Al centro dell’Estetica moderna sta un plesso di nozioni-chiave: “Esperienza” o conoscenza sensibile, “Gusto” o giudizio di gusto, “Bellezza”, e in particolare la bellezza nell’opera d’arte. L’Estetica si fonda dunque sull’esperienza di un Soggetto, cosi come viene definito della modernità.
Il corso si propone di esplorare se e come l’avvento della nozione di INCONSCIO, in particolare nella sua declinazione lacaniana, sia in grado di modificare questa costruzione, e di darci nuove possibilità di comprensione del presente.

Bibliografia consigliata

- D’Angelo, Estetica, Roma-Bari, Laterza
- Carmagnola, Clinamen, Milano, Mimesis
- Badiou, A., “Panorama della filosofia francese contemporanea” , conferenza (il testo di Badiou verrà messo a disposizione degli studenti sul sito)
- Cusset, F., French Theory, Milano, Il Saggiatore
- Bonazzi, M., Tonazzo, D., Lacan e l’estetica (testo in corso di pubblicazione presso Mimesis)
- Bonazzi, M., Carmagnola, F., a cura di, L’estetica nel pensiero francese del secondo Novecento, con antologia di testi) (questa dispensa verrà messa a disposizione degli studenti entro marzo 2015)

Metodi didattici

Lezione frontale, sessioni seminariali