Anno di corso: 1

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 8
Tipo: Lingua/Prova Finale

PSICOLOGIA DELLA DISABILITA' E DELL'INTEGRAZIONE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2013/2014
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

Esame di psicologia dello sviluppo come propedeutico.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Introdurre gli studenti alla psicologia della disabilità e dell’integrazione; offrire un modello formativo che si ispira alla prospettiva metacognitiva; incentivare gli studenti a riflettere sulla rilevanza del processo di integrazione e sul ruolo di mediatori di tale processo.

Contenuti

Fondamenti teorici e metodologici della disciplina, tipi di disabilità, ricerche sul campo e strumenti nell’ambito scolastico e formativo con prospettiva metacognitiva, classificazione dell’OMS per bambini e adolescenti (ICF-CY).

Programma esteso

Illustrati e discussi i fondamenti teorici e metodologici della disciplina, i tipi di disabilità, le ricerche sul campo e gli strumenti, facendo riferimento all’ambito scolastico e formativo. Riferimento alla prospettiva metacognitiva. Presentata la classificazione dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per bambini e adolescenti (International Classification of Functioning, ICF-CY), disponibile in lingua italiana, che presenta un cambiamento importante nel modo di porsi di fronte alla disabilità.
Il corso introduce gli studenti alla psicologia della disabilità e dell’integrazione offrendo un modello formativo che si ispira alla prospettiva metacognitiva.
Gli studenti sono incentivati a riflettere sulla rilevanza del processo di integrazione della persona con disabilità nell’ambiente e su come essi, come futuri operatori, possano assolvere il compito di mediatori di tale processo assumendo le funzioni di scaffolding, tutoring e monitoring.
Nel corso oltre alle lezioni frontali sono previsti esercitazioni ed interventi di esperti del settore.

Testi di riferimento:

1. Albanese O., Doudin P-A e Martin D. (2003). Metacognizione ed educazione. Milano: Franco Angeli (capitoli 1-2-3-6 della Parte I “Aspetti generali e trasversali” + tutti i capitoli della Parte III “Programmi di intervento”).

2. Albanese O., Lafortune L., Daniel M-F., Doudin P-A., Pons F. (2006). Competenza emotiva tra psicologia ed educazione. Milano: Franco Angeli (capitoli 1-3-6-8-9).

3. OMS - Organizzazione Mondiale della Sanità (2007). ICF-CY Classificazione internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute. Versione per bambini e adolescenti. Trento: Erickson (“Introduzione” + indice delle categorie di II livello da pag. 57 a 69).

4. Zanobini M., Usai C. (2011). Psicologia della disabilità e dei disturbi dello sviluppo. Milano: Franco Angeli (capitolo 1 + un capitolo a scelta della Parte I “Le tipologie” + un capitolo a scelta della Parte II “Il contesto”).

Un libro a scelta tra i seguenti:

Albanese, O. (2003). Percorsi Metacognitivi. Milano: Franco Angeli (capitoli 3-4-5-9-10-11).
Albanese O. (a cura di) (2006). Disabilità, integrazione e formazione degli insegnanti. Esperienze e riflessioni. Bergamo: Edizioni Junior (capitoli 1-2-4-5-10-11-12-14-15).
Albanese O. Molina, P. (2008). Lo sviluppo della comprensione delle emozioni e la sua valutazione. La standardizzazione italiana del Test di Comprensione delle Emozioni (TEC). Milano: Unicopli.
Albanese O., Peserico M. (a cura di) (2009). Educare alle emozioni con le artiterapie e le tecniche espressive. Bergamo: Edizioni Junior (Parte Prima+2 cap.Parte Seconda+1 cap.Parte Terza+1 cap.Parte Quarta).
Albanese O., Mercadante L. (2010). L’inclusione dell’insegnante di sostegno nel gruppo classe. Bergamo: Edizioni Junior (Parte Prima “Riflettere”).
Albanese O., Doudin P.A., Fiorilli C., Fréchette S., Lafortune L., Sorin N. (a cura di) (2011). Aspetti cognitivi, metacognitivi ed emotivi nei processi di comprensione. Milano: Franco Angeli.
Fiorilli C. e Albanese O.(2008). I processi di conoscenza dei bambini: credere, pensare, conoscere. Bergamo: Edizioni Junior.
Harris P.L. (2008). L’immaginazione nel bambino. Milano: Raffaello Cortina Editore.
Janes D., Tortello M. (1999). Handicap e risorse per l’integrazione. Trento: Centro Studi Erikson.
Lafortune L., Doudin P-A., Pons F., Hancock D.R. (2012). Le emozioni a scuola. Riconoscerle, comprenderle e intervenire efficacemente. Trento: Erickson.
Lutte G. (2008). Principesse e sognatori nelle strade in Guatemala. Ed. Qualevita e Amistrada, Torre dei Nolfi.
Medeghini R., Fornasa W., Maviglia M., Onger G. (2009). L’inclusione scolastica. Processi e strumenti di autoanalisi per la qualità inclusiva. Brescia: Vannini Editore.
Moè A. (2012). Motivarsi e Motivare. Come trasmettere con entusiasmo la voglia di imparare. Firenze: Giunti.
Portelli S. (1999). Convivere con l’handicap. Roma: Ed. Kappa.
Ricci

Bibliografia consigliata

1. Albanese O., Doudin P-A e Martin D. (2003). Metacognizione ed educazione. Milano: Franco Angeli (capitoli 1-2-3-6 della Parte I “Aspetti generali e trasversali” + tutti i capitoli della Parte III “Programmi di intervento”).

2. Albanese O., Lafortune L., Daniel M-F., Doudin P-A., Pons F. (2006). Competenza emotiva tra psicologia ed educazione. Milano: Franco Angeli (capitoli 1-3-6-8-9).

3. OMS - Organizzazione Mondiale della Sanità (2007). ICF-CY Classificazione internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute. Versione per bambini e adolescenti. Trento: Erickson (“Introduzione” + indice delle categorie di II livello da pag. 57 a 69).

4. Zanobini M., Usai C. (2011). Psicologia della disabilità e dei disturbi dello sviluppo. Milano: Franco Angeli (capitolo 1 + un capitolo a scelta della Parte I “Le tipologie” + un capitolo a scelta della Parte II “Il contesto”).

Metodi didattici

Lezioni frontali, esercitazioni ed interventi di esperti del settore.

Contatti/Altre informazioni

Verificata la frequenza degli studenti alle lezioni.