Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 8
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 4
Tipo: Altro

CHIMICA ANALITICA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
52
Prerequisiti: 

Chimica Organica
Chimica Generale ed Inorganica

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Modalità dell’esame:
- esame scritto e orale

Valutazione dell’esame:
- Voto in trentesimi 18-30/30

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Obiettivo principale dell’insegnamento è fornire allo studente i fondamenti teorici e gli strumenti operativi dell’analisi chimica necessari per la determinazione qualitativa e/o quantitativa della natura chimica di un campione di materia. Oltre alla conoscenza delle tecniche di base dell’analisi chimica, verrà sviluppata capacità critica nel giudicare l’accuratezza e la precisione del dato sperimentale.

Contenuti

L’errore sperimentale: misure di accuratezza e precisione. Presentazione dei risultati di un’analisi chimica. Calibrazione. Elementi di disegno degli esperimenti.
Classificazione dei metodi di analisi. Metodi classici di analisi: fondamenti di analisi gravimetrica e volumetrica. Introduzione alla spettroscopia UV-Vis. Introduzione alle separazioni analitiche: gas cromatografia, cromatografia liquida, cromatografia su strato sottile.

Programma esteso

Introduzione alla chimica analitica e alle sue applicazioni. Strumenti di calcolo per la chimica analitica con elementi di statistica. Gli errori nelle analisi chimiche. Le cifre significative. Accuratezza, precisione, confronto tra medie e tra varianze, intervalli di confidenza. Controllo di qualità: le carte di controllo, validazione del metodo analitico, le definizioni di ripetibilità e riproducibilità. I confronti inter-laboratorio. I test statistici di Cochran e di Dixon per la determinazione di outliers. Analisi della varianza.
Campionamento, standardizzazione e calibrazione: il metodo dei minimi quadrati e parametri di valutazione della calibrazione.
Introduzione alla pianificazione degli esperimenti: terminologia, screening e ottimizzazione. L’analisi del problema. La costruzione dei disegni fattoriali completi. Il calcolo dei modelli per lo screening dei fattori rilevanti. I disegni di Plackett-Burman.
Le metodologie di ottimizzazione: il metodo Simplex e il metodo delle superficie di risposta. I disegni sentrali compositi.
Attrezzatura e complesso di operazioni della chimica analitica. Metodi gravimetrici di analisi. Metodi basati sulla titolazione: principi fondamentali, i principi delle titolazioni di neutralizzazione e di precipitazione.
Introduzione alla spettroscopia. Spettroscopia molecolare di assorbimento nell'ultravioletto e nel visibile: principi, strumentazione e applicazioni. La legge di Lambert-Beer.
Introduzione alle separazioni analitiche. Gas cromatografia: principi fondamentali, strumenti e applicazioni. Cromatografia liquida: strumentazione e classificazione delle diverse tecniche. Cromatografia a scambio-ionico e cromatografia planare.

Bibliografia consigliata

- Todeschini: Metodologia della Ricerca Sperimentale. (Libro elettronico)
- HARRIS: CHIMICA ANALITICA QUANTITATIVA. ZANICHELLI
- Skoog, West, Holler: Fondamenti di Chimica Analitica. EdiSES

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

Modalità didattica:
- Lezione frontale, 4 cfu
- Laboratorio, 2 cfu

Periodo:
- primo semestre

Contatti/Altre informazioni

Sul sito web: www.disat.unimib.it nell'area didattica è possibile trovare le informazioni sul c.v. del docente, il numero di telefono dello studio, la sede universitaria o di lavoro, l’orario di ricevimento studenti e l’indirizzo e-mail.