METODI STATISTICI PER IL TURISMO II

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

L’insegnamento ha come prerequisito l’insegnamento di Principi di inferenza per le applicazioni turistiche.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame scritto ed orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

- Conoscenza e comprensione
L’insegnamento darà agli studenti conoscenze statistiche progredite necessarie per effettuare autonomamente l'analisi quantitativa e l'interpretazione dei risultati di elaborazioni riguardanti i fenomeni turistici.

- Capacità di applicare conoscenza e comprensione
L’insegnamento darà agli studenti gli strumenti statistici per le fasi di raccolta, elaborazione e analisi dei dati di una ricerca “tipo” relativa al turismo.

- Autonomia di giudizio
Gli studenti sapranno condurre attività di ricerca o articolate indagini su tematiche legate al settore turistico.

- Abilità comunicative
Gli studenti saranno in grado di comunicare in maniera critica ed esaustiva i risultati delle ricerche legate al settore turistico.

- Capacità di apprendimento

Gli studenti avranno gli strumenti per sviluppare ed apprendere i concetti e le metodologie quantitative proposte durante il corso.

Contenuti

Durante il corso di Metodi statistici per la valutazione dei servizi turistici saranno introdotti i principali metodi per la valutazione della qualità dei servizi e delle grandezze collegate (soddisfazione, fedeltà). Il corso illustrerà i modelli specificamente elaborati in letteratura per la misurazione della qualità oggettiva e percepita e, quindi, si concentrerà su trattamento e sintesi delle variabili latenti e delle relazioni tra queste ultime. L’introduzione metodologica sarà affiancata dalla discussione e risoluzione di case studies mediante l’utilizzo del software SPSS.

1) Introduzione al corso.
2) Item analysis
3) Servqual e possibili estensioni.
4) Metodi di riduzione dei dati.
5) Modello di regressione logistica.

Durante il corso di Statistica dell’ambiente fisico e sociale verranno presentati i metodi di analisi statistica multivariata con particolare attenzione a quelli maggiormente utilizzati per l’analisi dell’ambiente inteso sia come territorio sia come quello costituito dalle condizioni di vita e di lavoro, dal livello di reddito, dal grado d'istruzione e dalla comunità di cui un individuo fa parte. Nel corso si illustrerà l’utilizzo del software SPSS per la soluzione di problemi reali.

1) Introduzione al corso
2) Associazione tra variabili categoriche
3) Regressione Lineare e Correlazione
4) Regressione Multipla e Correlazione

Programma esteso

Metodi statistici per la valutazione dei servizi turistici
a) SERVQUAL
Zeithaml, Parasuraman and Berry (1990 or others) , Delivering Quality Service - Balancing Customer Perceptions and Expectations, The Free Press, New York, chapters 1, 2, Appendix A.
b) LOGISTIC REGRESSION
Agresti A. (2007) An Introduction to Categorical Data Analysis, John Wiley & Sons,
- Chap. 3 Generalized linear model, pag. 70-72
- Chap. 4 Logistic regression, pag. 99-106;110-113; 115-121
- Chap. 5 Building and Applying Logistic regression Models, pag.137-139; 141-143; 144-152;
- Chap. 6 Multicategory Logit Models, pag. 173-187

c) PRINCIPAL COMPONENT ANALYSIS
Bartholomew D.J., Steele F., Moustaki I., Galbraith J.I., Analysis of Multivariate social science data, CRC Press (Second Edition), Chap 5

d) ITEM ANALYSIS

- Scaling for attitudes
- Reliability of a test

Statistica dell’ambiente Fisico-Sociale

Agresti A., Finlay B. “Statistical Methods for the Social Sciences” Pearson International Edition (fourth Edition)
1) Ch1: Introduction (pag. 1-7)
- Introduction to Statistical Methodology
- Descriptive Statistics and Inferential Statistics
- The Role of Computers In statistics
2) Ch2: Sampling and Measurement (pag. 11-21)
- Variables and their measurement
- Randomization
- Sampling Variability and Potential Bias
3) Ch 3: Descriptive Statistics (pag. 31-59)
- Describing Data with Tables and Graphs
- Describing the Center of the Data
- Describing Variability of the Data
- Measures of Position
- Bivariate Descriptive Statistics
- Sample Statistics and Population Parameters
4) Ch8: Analyzing Association between Categorical Variables (pag. 221-239)
- Contingency tables
- Chi-Squared Test of Independence
- Residuals: Detecting the Pattern of Association
- Measuring Association In Contingency Tables
5) Ch9: Linear regression and correlation (pag.255-283)
- Linear Relationships
- Least Squares Prediction Equation
- The Linear Regression Model
- Measuring Linear Association: the Correlation
- Inference for the Slope and Correlation
6) Ch10: Introduction to multivariate relationship (pag. 301-313)
- Association and Causality
- Controlling for Other Variables
- Types of Multivariate Relationships
7) Ch11: Multiple Regression and Correlation (pag. 321-340;345-355)
- The Multiple Regression Model
- Example with Multiple Regression Computer Output
- Multiple Correlation and R2
- Inference for Multiple Regression Coefficients
- Comparing Regression Models
- Partial Correlation
- Standardized Regression Coefficients
8) Combining Regression and ANOVA: Quantitative and Categorical Predictors (pag. 416-419)
- Regression with Quantitative and Categorical Predictors

Bibliografia consigliata

Metodi statistici per la valutazione dei servizi turistici
• Zeithaml, Parasuraman and Berry (1990 or others) , Delivering Quality Service - Balancing Customer Perceptions and Expectations, The Free Press, New York,
• Agresti A. (2007) An Introduction to Categorical Data Analysis, John Wiley & Sons.
• Bartholomew D.J., Steele F., Moustaki I., Galbraith J.I., Analysis of Multivariate social science data, CRC Press (Second Edition).

Statistica dell’ambiente Fisico-Sociale
• Agresti A., Finlay B. “Statistical Methods for the Social Sciences” Pearson International Edition (fourth Edition).

Metodi didattici

Lezioni frontali