CULTURE E SOCIETÀ DEL MEDIO ORIENTE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
8
Ciclo: 
Secondo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Nessuno

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Frequentanti:
Gli studenti verranno valutati in itinere sulla base della partecipazione alle discussioni in aula, agli approfondimenti dei testi in programma e dei film che verranno proiettati durante le lezioni, nonché sulla base degli esercizi di scrittura. Come prova finale gli studenti sosteranno una prova orale su un testo concordato.

Non frequentanti: esame orale sulla base di 4 testi.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
Gli studenti acquisiranno conoscenze storiche ed etnografiche delle società del Medio Oriente in una prospettiva comparativa. Impareranno ad affrontare criticamente lo studio di fenomeni complessi come la guerra, il fondamentalismo religioso e la diffusione dei diritti umani su scala planetaria. Acquisiranno nozioni specifiche relative alle aree oggetto di studio ed impareranno a collocarle all'interno di processi storici e geografici più ampi.

Applicazione di conoscenze e comprensione
Alla fine del corso gli studenti avranno imparato a problematizzare le categorie e i concetti impiegati per descrivere il contesto medio orientale. Avranno acquisito capacità di comparazione sincronica a diacronica che permetterà loro di connettere le conoscenze acquisite a problematiche di più ampio interesse per le scienze sociali e umane.

Contenuti

Il corso ha come obiettivo principale quello di sviluppare, attraverso lo studio d'area del Medio Oriente e gli approfondimenti etnografici legati alla regione, un approccio eclettico ed interdisciplinare per osservare il mondo contemporaneo. Il livello delle microanalisi sarà posto in relazione a processi di rilevanza transnazionale. Specchio di una processualità storica imprevedibile e complicata, il Medio Oriente costituirà terreno di riflessione antropologica al fine di captare e comprendere frammenti di una condizione contemporanea non orientale né occidentale, ma integralmente umana.

Programma esteso

Una parte del corso sarà dedicata alla storia e all'etnografia dell'Afghanistan. Si discuterà quindi l'elasticità semantica, storica e geografica del "Medio Oriente" e verranno affrontate criticamente le categorie politiche e culturali che hanno segnato il rapporto tra Occidente e Medio Oriente. Antropologia, critica letteraria, poesia e storia politica verranno poste in relazione allo scopo di approfondire alcuni temi centrali quali i processi di modernizzazione giuridica, il dibattito sui diritti umani, la diaspora, i conflitti, il fondamentalismo religioso, le diverse forme di "orientalismo".

Bibliografia per i frequentanti:

1) De Lauri, A., 2012, Afghanistan. Ricostruzione, ingiustizia, diritti umani. Mondadori Università, Milano.

2) Testi forniti a lezione

Bibliografia per i non frequentanti

1) De Lauri, A., 2012, Afghanistan. Ricostruzione, ingiustizia, diritti umani. Mondadori Università, Milano.

2) 1 saggio a scelta tra i seguenti:

- Bernard, L., 2006, La costruzione del Medio Oriente, Laterza, Roma-Bari.

- Fabietti, U., 2011, Culture in bilico. Antropologia del Medio Oriente. Bruno Mondadori, Milano.

- Geertz, C., 2008, Islam. Lo sviluppo religioso in Marocco e in Indonesia. Raffaello Cortina, Milano.

- Owen, R., 2005, Stato, potere e politica nella formazione del Medio Oriente moderno. Editrice il Ponte, Milano.

3) 1 saggio a scelta tra i seguenti:

- Barfield, T., 2010, Afghanistan: A Political and Cultural History, Princeton University Press.

- De Lauri, A., a cura, 2013, War. Antropologia, Anno XIII, N. 16, Ledizioni, Milano.

- Hafez, S., Slymovics, S., a cura, 2013, Anthropology of the Middle East and North Africa. Into the New Millennium. Indiana University Press.

- Nader, L., 2013, Culture and Dignity. Dialogues Between the Middle East and the West. Wiley-Blackwell.

4) 1 saggio a scelta tra i seguenti:

- Galletti, M., 2013, Storia della Siria contemporanea. Bompiani, Milano.

- Ghosh, A., 2009, Lo schiavo del manoscritto. Neri Pozza, Milano.

- Rivera, A., 2002, a cura, L'inquietudine dell'islam. Dedalo, Bari.

- Said, E., 2000, Nel segno dell'esilio. Feltrinelli, Milano.

Bibliografia consigliata

- De Lauri, A., 2012, Afghanistan. Ricostruzione, ingiustizia, diritti umani. Mondadori Università, Milano.
Bernard, L., 2006, La costruzione del Medio Oriente, Laterza, Roma-Bari.

- Fabietti, U., 2011, Culture in bilico. Antropologia del Medio Oriente. Bruno Mondadori, Milano.

- Geertz, C., 2008, Islam. Lo sviluppo religioso in Marocco e in Indonesia. Raffaello Cortina, Milano.

- Owen, R., 2005, Stato, potere e politica nella formazione del Medio Oriente moderno. Editrice il Ponte, Milano.

- Nader, L., 2013, Culture and Dignity. Dialogues Between the Middle East and the West. Wiley-Blackwell.

Metodi didattici

Lezioni frontali; discussioni collettive sulla base delle letture; visione e analisi di film e documentari; esercizi di scrittura.