METODI QUANTITATIVI PER L'AMMINISTRAZIONE DELLE IMPRESE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2014/2015
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Crediti: 
12
Ciclo: 
Annualita' Singola
Ore di attivita' didattica: 
94
Prerequisiti: 

Il corso non richiede la conoscenza di strumenti di analisi matematica, quali derivata e integrale.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

E'
previsto un esame SCRITTO E Orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Le discipline economiche hanno a che fare con una varietà di fenomeni con caratteristiche spesso diverse. Questo corso vuole fornire allo studente un insieme di metodi atti allo studio statistico dei fenomeni economici. Lo studente acquisirà la capacità di individuare e di applicare lo strumento statistico adeguato per la descrizione di singoli fenomeni o delle relazioni che intercorro tra più fenomeni
MODULO DI MATEMATICA
Fornire gli strumenti matematici che, a partire dall’espressione di una funzione y=f(x), permettono di analizzarne proprietà quali monotonia, convessità, massimi e minimi, e che consentono di tracciarne un grafico qualitativo

Contenuti

Il corso fornisce le principali tecniche di trattamento dei dati tipiche della statistica descrittiva univariata e bivariata.
Funzioni reali e loro studio

Programma esteso

Programma dell’insegnamento

Modulo di Statistica I (6 CFU)
Il concetto generale di Statistica
La Statistica come scienza
Principali ambiti di applicazione della Statistica
Le partizioni della Statistica
Statistica descrittiva univariata
Formazione dei dati statistici
Trattamento matematico-statistico dei dati
I rapporti statistici
Elaborazioni sulle frequenze di una distribuzione
Le medie
La variabilità
La concentrazione
L’asimmetria
Modelli analitici per distribuzioni di frequenza
Statistica descrittiva bivariata
Principali metodi di interpolazione
Il metodo dei minimi quadrati
La retta a minimi quadrati e le sue proprietà
Distribuzioni di frequenza bivariate
Indipendenza distributiva e misure di connessione
Indipendenza in media, e misura della dipendenza in media
La spezzata di regressione e la retta di regressione
La concordanza e la correlazione lineare
MODULO DI MATEMATICA
Generalità sulle funzioni. Dominio, immagine, grafico. Funzioni elementari. Monotonia, massimi e minimo globali. Topologia. Massimi e minimi locali. Limiti e teoremi relativi. Funzioni continue: teoremi di Weierstrass, degli zeri, dei valori intermedi. Forme di indecisione e loro risoluzione. Simboli di Landau. Calcolo differenziale: definizione di derivata e significato geometrico. Punti di non derivabilità. Legame tra continuità e derivabilità. Teoremi di Rolle, Lagrange. Teorema di de l’Hospital. Formula di Taylor e applicazioni al calcolo dei limiti e alla determinazione degli estremanti locali. Convessità e concavità: definizione e caratterizzazione del secondo ordine.

Bibliografia consigliata

M. Zenga “Lezioni di statistica descrittiva”, Ed. Giappichelli, 2007
M. Zenga “Esercizi di statistica”, Ed. Giappichelli, 1993
M. Zenga “Richiami di matematica”, Ed. Giappichelli, 1992
G. Leti “Statistica descrittiva”, Ed. Il Mulino, 1983

Metodi didattici

tradizionali