Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 9
Crediti: 6
Crediti: 12
Crediti: 3
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

STORIA CONTEMPORANEA

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2014/2015
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Ciclo: 
Annualita' Singola
Ore di attivita' didattica: 
63
Prerequisiti: 

Gli studenti devono conoscere le principali nozioni della storia contemporanea italiana e internazionale.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame orale con test scritto preselettivo.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza della storia italiana, europea e internazionale dallo scoppio della Grande guerra fino all’11 settembre 2001.
Comprensione delle principali questioni sociali, economiche e politiche del XX secolo.

Contenuti

Storia italiana e europea nel XX secolo: politica cultura e società.

Programma esteso

Il corso si articola in quattro parti. La prima è dedicata alle vicende europee e internazionali tra lo scoppio della prima guerra mondiale e la vigilia della seconda guerra mondiale. La seconda copre invece l’arco temporale che va dalla seconda guerra mondiale fino al 1968. La terza prende in considerazione la storia più recente, ovvero il periodo compreso fra il 1968 e il crollo delle torri gemelle di New York.
L’ultima parte è invece monografica ed è dedicata alla storie delle guerre nel XX secolo.

Bibliografia consigliata

Obbligatorio per tutti: G. Sabbatucci e V. Vidotto, “Storia contemporanea. Il Novecento”, Laterza (ultima edizione).

Tre testi a scelta tra i seguenti volumi:
- S. Audoin-Rouzeau e A. Becker, “La violenza, la crociata, il lutto. La Grande Guerra e la storia del Novecento”, Einaudi, (2002)
- J. Bourke, “Le seduzioni della guerra. Miti e storie di soldati in battaglia”, Carocci, (2003)
- J. Bourke, “La seconda guerra mondiale”, Il Mulino, Bologna, (2005)
- G. De Luna, “Il corpo del nemico ucciso. Violenza e morte nella guerra contemporanea”, Einaudi, (2006)
- A. Gibelli A., ”La grande guerra degli italiani. 1915-1918”, Bur, (2007)
- A. Gibelli, “L’officina della guerra. La grande guerra e le trasformazioni del mondo mentale”, Bollati Boringhieri, (2007)
- F. Focardi, “Il cattivo tedesco e il bravo italiano. La rimozione delle colpe della seconda guerra mondiale”, Laterza, (2013)
- O. Janz e L. Klinkhammer (a cura di), “La morte per la patria. La celebrazione dei caduti dal Risorgimento alla Repubblica”, Donzelli, (2008)
- E. J. Leed, “Terra di nessuno. Esperienza bellica e identità personale nella prima guerra mondiale”, il Mulino, (2007)
- P. Fussell, “La Grande Guerra e la memoria moderna”, il Mulino, (2005)
- S. Luzzatto, “Il corpo del duce. Un cadavere tra immaginazione, storia e memoria”, Einaudi, (2011)
- G. L. Mosse, “Le guerre mondiali. Dalla tragedia al mito dei caduti”, Laterza, (2005)
- M. Ponzani, “Guerra alle donne. Partigiane, vittime di stupro”, “amanti del nemico” (1940-45), Einaudi, (2012)
- N. Revelli, “L’ultimo fronte. Lettere di soldati caduti o dispersi nella seconda guerra mondiale”, Einaudi, (2009)

Si consiglia la consultazione di un atlante storico, a scelta dello studente.

Metodi didattici

Lezioni in aula e lavoro di ricerca.