Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 12
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

FONDAMENTI DI ORGANIZZAZIONE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2014/2015
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Trimestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

Sufficienti nozioni di logica e di cultura sociale.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Esame scritto. Le domande sono diverse per studenti frequentanti e non.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Lo scopo del corso è di fornire agli studenti una preparazione approfondita allo studio e all’analisi sociologica delle organizzazioni, ed è caratterizzato da tre obiettivi: 1) imparare a identificare le strutture e le dinamiche delle organizzazioni; 2) comprendere i modelli teorici più importanti dell’analisi organizzativa; 3) promuovere la comprensione dell’impatto delle organizzazioni complesse sulla società moderna. Le organizzazioni sono fenomeni sociali complessi che, per essere analizzate, richiedono una pluralità di prospettive teoriche e metodologiche. Il corso consentirà di familiarizzare con le diverse tradizioni teoriche ed empiriche della teoria organizzativa e con i relativi mutamenti di enfasi: dai processi agli output, dallo studio di singole organizzazioni allo studio di popolazioni di organizzazioni e di campi organizzativi.

Contenuti

Durante il corso saranno analizzate le principali componenti e le “determinanti” che influiscono sul funzionamento delle organizzazioni, quali:
- Le strutture e le configurazioni organizzative.
- I sistemi di coordinamento e requisiti di funzionamento.
- L’ambiente esterno.
- Il potere, il controllo e le regole formali.
- La cultura.
- I processi decisionali.
- Il sensemaking.
- Il cambiamento, l’innovazione, l’apprendimento.
- Il lato oscuro delle organizzazioni.

Programma esteso

Capire le organizzazioni è importante per almeno due motivi: il primo è che le società moderne si fondano sulle organizzazioni: dalla nascita alla morte la vita delle persone si svolge all’interno di esse. La loro influenza nel nostro quotidiano è cresciuta nel tempo e ora dominano il nostro scenario, esercitando un enorme potere e distribuendo innumerevoli benefici. Il secondo motivo per cui è importante studiare le organizzazioni è di natura più pratica: se vogliamo cambiare alcuni aspetti-chiave della nostra vita o della nostra società dobbiamo intervenire sulle organizzazioni, poiché solo attraverso di esse è possibile impostare le dimensioni della pianificazione e del coordinamento nelle società moderne.
Tutti gli interessi – economici, politici, sociali e culturali – sono perseguiti attraverso le organizzazioni, che assumono forme e dimensioni diverse (dalle piccole imprese alle Nazioni Unite), e perseguono finalità molteplici (profit e no-profit, ad esempio). Allo stesso tempo, le organizzazioni possono generare conseguenze catastrofiche come gli incidenti e le crisi, o generando esternalità negative (inquinamento atmosferico, distruzione di risorse non rinnovabili, ecc.). Per comprendere il mondo in cui viviamo, pertanto, dobbiamo essere in grado di riconoscere il potere e i fini perseguiti dalle organizzazioni.

Bibliografia consigliata

M. Catino, “Capire le organizzazioni”, Bologna, il Mulino;
A. Gouldner, “Modelli di burocrazia aziendale” (testo fuori catalogo e disponibile in formato pdf sul sito del docente. Da p.29 a 190).

Metodi didattici

Lezioni frontali. Analisi e discussione di casi. Testimonianze. Esercitazioni di gruppo assegnate in aula e studio individuale a casa. Data la natura interattiva e applicativa del corso è fortemente consigliata la frequenza.