Anno di corso: 1

Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 7
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 15
Crediti: 12
Crediti: 15

Anno di corso: 3

Anno di corso: 4

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 5

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 32
Tipo: Lingua/Prova Finale

ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
1
Anno accademico di erogazione: 
2014/2015
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
63

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Istituzioni di diritto romano a-l:
Prova orale

Istituzioni di diritto romano m-z:
Prova scritta (facoltativa) e orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Raggiungere competenza e padronanza dei contenuti del corso

Contenuti

Istituzioni di diritto romano a-l:
Il corso ha per oggetto gli elementi fondamentali del diritto privato romano, dalla fondazione di Roma (VIII sec. a. C.) alla morte dell’imperatore Giustiniano (VI sec. d. C.): le persone e la famiglia, i fatti e i negozi giuridici, i rapporti relativi ed assoluti, le successioni, la donazione e, soprattutto, il processo.
Nel corso di una esperienza storica più che millenaria i Romani "inventarono il diritto”, ossia un sistema logico, precettivo, organizzativo concettualmente autonomo da altre sfere, ad esempio religiose, morali o politiche, come scienza e come arte per risolvere i contrasti. La matrice dei codici europei e l'esperienza giuridica attuale traggono linfa dal diritto romano. Per il giurista conoscere le linee di tale esperienza giuridica è basilare, perché ciò permette di comprendere gli attuali princìpi giuridici, la loro dimensione storica e fornisce uno strumento scientifico che aiuta a guardare avanti, a creare modelli nuovi, idonei a raggiungere le soluzioni che la pratica giuridica quotidianamente sollecita.

Istituzioni di diritto romano m-z:
Il corso ha per oggetto lo studio dell’intero sistema del diritto privato di Roma, nel suo percorso evolutivo dalle origini fino al regno di Giustiniano. Esso sarà condotto abbinando costantemente il dato storico con l’insegnamento dogmatico degli istituti, e comprenderà nozioni di teoria generale, diritto delle persone e della famiglia, processo privato, proprietà e diritti reali, obbligazioni e successioni.

Programma esteso

Istituzioni di diritto romano a-l:
PROGRAMMA D’ESAME
Fonti del diritto.
Persone e famiglia.
Fatti e negozi giuridici.
Obbligazioni.
Cose, diritti reali e possesso.
Processo.
Donazione e successioni.

Istituzioni di diritto romano m-z:
L’intero sistema del diritto privato romano come si trova esposto nei manuali consigliati.

Bibliografia consigliata

Istituzioni di diritto romano a-l:
- Aldo Schiavone (a cura di), Diritto privato romano, Einaudi, II edizione, 2010 pp. XII-498.

Istituzioni di diritto romano m-z:
Uno a scelta tra i seguenti testi:

MATTEO MARRONE,
Manuale di diritto privato romano, Giappichelli, 453 p., euro 26

GIOVANNI PUGLIESE - FRANCESCO SITZIA - LETIZIA VACCA
Istituzioni di diritto romano, Giappichelli, edizione 2012, euro 38

EVA CANTARELLA,
Diritto romano. Istituzioni e storia, Mondadori, 508 p., euro 3

Metodi didattici

Lezioni frontali

Contatti/Altre informazioni

Istituzioni di diritto romano a-l:
Il corso costituisce un esame fondamentale del primo anno.
FREQUENZA:
La frequenza è vivamente consigliata.
Le lezioni si svolgono nel primo semestre.

E-LEARNING:
Il corso si avvale di un supporto e-learning, al quale tutti, sia frequentanti che non frequentanti devono iscriversi.

CFU:
Anche quest’anno verranno organizzate attività collaterali al corso facoltative, come per esempio seminari od esercitazioni, la cui partecipazione consentirà l’attribuzione di CFU. Verrà data tempestiva comunicazione di ogni iniziativa.

ORARIO DI RICEVIMENTO:
Dopo la lezione.

Terminato il corso il ricevimento è fissato al mercoledì alle ore 11.

TESI:
La tesi si richiede direttamente alla professoressa Buzzacchi.