Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Anno di corso: 4

Anno di corso: 5

LETTERATURA ITALIANA CON LABORATORIO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
9
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
72

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

CATTEDRA A-L
Per i frequentanti
Sono previsti una prova scritta intermedia, a risposte aperte, sui contenuti del modulo monografico (da preparare sui testi in bibliografia e sugli appunti del corso) e un colloquio d’esame sui contenuti del modulo istituzionale (da preparare sui testi in bibliografia e sugli appunti del corso). Qualora la prova scritta non sia superata o lo studente ne rifiuti il voto, il colloquio d'esame si estenderà anche ai contenuti del modulo monografico. La validità della prova scritta decorre dal primo appello di giugno 2014 all'appello di luglio 2016.

Per i non frequentanti
È previsto un colloquio d’esame per la discussione dell’intero programma, da preparare sui testi in bibliografia.

CATTEDRA M-Z
Per i frequentanti
Sono previsti una prova scritta intermedia, a risposte aperte, sui contenuti del modulo monografico (da preparare sui testi in bibliografia e sugli appunti del corso) e un colloquio d’esame sui contenuti del modulo istituzionale (da preparare sui testi in bibliografia e sugli appunti del corso). Qualora la prova scritta non sia superata o lo studente ne rifiuti il voto, il colloquio d'esame si estenderà anche ai contenuti del modulo monografico. La validità della prova scritta decorre dall’appello di gennaio 2016 al secondo appello di febbraio 2018.

Per i non frequentanti
È previsto un colloquio d’esame per la discussione dell’intero programma, da preparare sui testi in bibliografia.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

CATTEDRA A-L
Favorire una concezione della letteratura come materia viva, come fattore di crescita, come occasione di confronto e di scambio; dotare gli studenti della strumentazione necessaria per un corretto rapporto con il testo letterario; attivare risorse d’immaginazione, di gusto, di riflessione, funzionali a una pratica professionale motivata e motivante.
Più di preciso, i risultati di apprendimento auspicati sono i seguenti:
- conoscenza e comprensione del potenziale formativo dell’educazione letteraria (saper cogliere i benefici derivanti, sul piano personale e sul piano sociale, dall’incontro con i testi d’autore; saper valorizzare e diversificare le occasioni di lettura);
- conoscenza e comprensione delle caratteristiche e degli sviluppi della comunicazione letteraria nel corso dell’Otto-Novecento (saper leggere un testo letterario nella consapevolezza dei meccanismi che presiedono al suo funzionamento, saperne individuare le coordinate storiche e culturali);
- conoscenza e comprensione degli orientamenti teorico-metodologici relativi ai processi e alle pratiche di lettura, analisi, interpretazione del testo (saper contemperare i diritti e i doveri di un lettore; saper argomentare ipotesi e opinioni; saper progettare e animare percorsi di lettura).

CATTEDRA M-Z

Contenuti

CATTEDRA A-L
Nel modulo monografico: opere, autori, tematiche specifiche della letteratura italiana dell’Otto-Novecento. Nel modulo istituzionale: elementi fondamentali della comunicazione letteraria, con particolare riguardo alla sua evoluzione nell’Otto-Novecento; questioni e problemi connessi alla ricezione e interpretazione del testo.

CATTEDRA M-Z
Nel modulo monografico: opere, autori, tematiche specifiche della letteratura italiana dell’Otto-Novecento. Nel modulo istituzionale: elementi fondamentali della comunicazione letteraria, con particolare riguardo alla sua evoluzione nell’Otto-Novecento; questioni e problemi connessi alla ricezione e interpretazione del testo.

Programma esteso

CATTEDRA A-L
Il modulo monografico verterà sull’opera di Vittorio Sereni, con espresso riferimento per tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, alle prose raccolte sotto il titolo Gli immediati dintorni e alle poesie indicate di seguito.
Da Frontiera: Concerto in giardino, Domenica sportiva, Diana, 3 Dicembre, Inverno a Luino, Terrazza, Strada di Zenna, Settembre, Un’altra estate, Strada di Creva, [Sul tavolo tondo di sasso], [Ecco le voci cadono e gli amici].
Da Diario d’Algeria: Periferia 1940, Italiano in Grecia, Dimitrios, [Un improvviso vuoto del cuore], [Rinascono la valentia e la grazia], [Non sa più nulla, è alto sulle ali], [Ahimè come ritorna], [Non sanno d’essere morti], [Solo vera è l’estate e questa sua], [Tra il brusio di una folla], L’otto settembre.
Da Gli strumenti umani: Via Scarlatti, Viaggio di andata e ritorno, Ancora sulla strada di Zenna, Mille miglia, Anni dopo, Le sei del mattino, Una visita in fabbrica, Quei bambini che giocano, Saba, Appuntamento a ora insolita, I versi, Un sogno, Ancora sulla strada di Creva, Dall’Olanda, La spiaggia.
Da Stella variabile: Quei tuoi pensieri di calamità, Crescita, Di taglio e cucito, Domenica dopo la guerra, Giovanna e i Beatles, Paura prima, Paura seconda, Autostrada della Cisa.
Per un supporto critico sia rinvia agli apparati presenti nella raccolta curata da G. Raboni per il volume Oscar Mondadori e a F. D’Alessandro, L’opera poetica di Vittorio Sereni, Vita e pensiero, 2010.

Il modulo istituzionale verterà sulla natura e sul complesso delle scelte che caratterizzano la scrittura letteraria, nelle diverse forme in cui si realizza e nei rapporti che intrattiene con il contesto in cui si colloca e con il pubblico al quale, di tempo in tempo, si rivolge. La bibliografia comune agli studenti frequentanti e non frequentanti rimanda a E.Raimondi, Un’etica del lettore, Il Mulino, 2007; H.Grosser, Questioni e strumenti, Principato, 1993; un manuale di storia della letteratura italiana nella parte dedicata all’Otto-Novecento. Una diversificazione è prevista tuttavia, per gli studenti frequentanti e non frequentanti, relativamente alle opere o ai passi d’opera d’autore da preparare per l’esame. I frequentanti saranno chiamati a rispondere sui testi, di narrativa e di poesia, analizzati durante le lezioni, secondo l’ elenco fornito in apertura di corso.
Ai non frequentanti sarà richiesta la conoscenza dei testi indicati di seguito. Per la narrativa, un romanzo a scelta (in lettura integrale) fra U.Foscolo, Ultime lettere di Jacopo Ortis; A. Manzoni, I promessi sposi; G. Verga, I Malavoglia; G. D’Annunzio, Il piacere; L. Pirandello, Il fu Mattia Pascal; I.Svevo, La coscienza di Zeno; D.Buzzati, Il deserto dei Tartari; E. Vittorini, Conversazione in Sicilia; P. Levi, Se questo è un uomo; C. Pavese, La luna e i falò; B.Fenoglio, Una questione privata; E.Morante, L’isola di Arturo; I. Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore; A.Tabucchi, Sostiene Pereira. Per la poesia: U.Foscolo, due sonetti; G.Leopardi, L’infinito,due canti della maturità; G. D’Annunzio, La pioggia nel pineto; G. Pascoli, almeno tre poesie da Myricae; G. Gozzano, due poesie da I colloqui e/o La via del rifugio; G. Ungaretti, almeno tre poesie da L’Allegria; U. Saba, almeno tre poesie dal Canzoniere; E. Montale, almeno tre poesie da Ossi di seppia e/o dalle Occasioni. Per la scelta dei singoli testi all’interno delle raccolte segnalate si rimanda all’offerta dell’antologia di riferimento, che come tale andrà presentata al colloquio d’esame.

CATTEDRA M-Z
Il modulo monografico verterà su Nati due volte di Giuseppe Pontiggia (Mondadori 2000) e su Tempo di imparare di Valeria Parrella (Einaudi 2014): due libri di matrice autobiografica, intesi a raccontare per la voce di un padre e di una madre il rapporto con due figli speciali, “disabili che lottano/ non per diventare normali/ ma se stessi”. Gli opportuni supporti critici saranno indicati in apertura di corso.

Il modulo

Bibliografia consigliata

CATTEDRA A-L
Per il modulo monografico:
V. Sereni, Poesie e prose, a cura di G. Raboni, Oscar Mondadori 2013 (un’ampia scelta di poesie da Frontiera, Diario d’Algeria, Gli strumenti umani, Stella variabile; le prose della sezione Gli immediati dintorni; gli apparati critici presenti nel volume). In aggiunta, F. D’Alessandro, L’opera poetica di Vittorio Sereni, Vita e pensiero, 2010.
Per il modulo istituzionale:
E.Raimondi, Un’etica del lettore, Il Mulino, 2007; H.Grosser, Questioni e strumenti, Principato, 1993; un manuale di storia della letteratura nella parte dedicata all’Otto-Novecento. In aggiunta, testi d’autore parzialmente diversificati per i frequentanti e i non frequentanti (cfr. Programma esteso).

CATTEDRA M-Z
Per il modulo monografico: Giuseppe Pontiggia, Nati due volte (Mondadori 2000); Valeria Parrella, Tempo di imparare (Einaudi 2014). Gli opportuni supporti critici saranno indicati in apertura di corso.
Per il modulo istituzionale:
Mario Barenghi, Cosa possiamo fare con il fuoco? Letteratura e altri ambienti (Quodlibet 2013); un manuale o un’antologia di letteratura per i licei nella parte dedicata all’Otto-Novecento. In aggiunta, testi d’autore parzialmente diversificati per i frequentanti e i non frequentanti (cfr. Programma esteso).

Modalità di erogazione

Convenzionale

Metodi didattici

CATTEDRA A-L
Lezioni frontali e lezioni dialogate, con letture dai testi; laboratorio.

CATTEDRA M-Z
Lezione frontale e dialogata, con costante esercizio di lettura ravvicinata dei testi; laboratorio.

Contatti/Altre informazioni

CATTEDRA A-L
Nel laboratorio, la cui frequenza è obbligatoria ai fini dell’ammissione al colloquio d’esame, gli studenti saranno chiamati a un’esperienza diretta, propedeutica a una declinazione didattica, dei processi e delle pratiche di lettura e analisi dei testi.

CATTEDRA M-Z
Nel laboratorio, la cui frequenza è obbligatoria ai fini dell’ammissione al colloquio d’esame, gli studenti saranno chiamati a un’esperienza diretta, propedeutica a una declinazione didattica, dei processi e delle pratiche di lettura e analisi dei testi.