Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 12
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

SOCIOLOGIA ECONOMICA E DEL LAVORO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
12
Ciclo: 
Annualita' Singola
Ore di attivita' didattica: 
96
Prerequisiti: 

Buona capacità di apprendimento, di scrittura e comunicazione orale, insieme ad una generale conoscenza dei processi economici

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova scritta con integrazione orale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

1. Offrire strumenti di interpretazione sociologica dei comportamenti economici.
2. Analizzare le trasformazioni del lavoro e del mercato del lavoro nelle loro diverse dimensioni.

Contenuti

1. Analisi del cambiamento economico con particolare attenzione alla dimensione sociale dello sviluppo economico e delle imprese.
2. Analisi della metamorfosi del lavoro (rappresentanza sociale, qualità del lavoro, retribuzioni, orari) e dei cambiamenti dei mercati “esterni” e “interni” del lavoro.

Programma esteso

La seconda parte del corso è dedicata all’analisi sociologica delle trasformazioni del lavoro. Sono innanzitutto esaminati i modelli di scambio e di regolazione sociale del lavoro, le tendenze evolutive della divisione del lavoro, le forme del lavoro organizzato. Vengono quindi analizzati i cambiamenti nelle concrete forme e condizioni di lavoro, dalla qualità del lavoro ai sistemi retributivi (con riferimento a concetti rilevanti per le scienze sociali quali “retribuzione equa”, “salario di efficienza”, ecc.) e alla dimensione temporale del lavoro, incluse le forme di conciliazione tra tempo di lavoro e tempo di vita, tra lavoro e sapere (sociale). Vengono infine approfonditi i temi relativi a natura, struttura e funzionamento dei mercati del lavoro,
sia nella loro dimensione “esterna” (ovvero la loro “costruzione sociale”, i modelli nazionali, la partecipazione delle donne) che in quella “interna” (gestione e organizzazione delle risorse umane).

Bibliografia consigliata

Per il modulo “Economia, impresa e società”
Trigilia, C., “Sociologia Economica”, vol. 1. (Cap. 1, Cap. 2 da pag. 81-100, Cap. 4 da pag. 158-180, Cap. 5; Cap. 7), (2002); Andreotti, A., “Che cos’è il capitale sociale”, Roma, Carocci, (2009);
Articoli da scaricare sul sito:
Bagnasco, A., “Imprenditorialità e capitale sociale: il tema dello sviluppo locale”, in Stato e Mercato, n.78, (pp. 403-425), (2006); Ramella, F., “Reti sociali e performance economiche nelle imprese ICT” in Stato e Mercato, n. 75, (pp. 355-390), (2005); Ramella, F., Trigilia, C., “Legami forti e deboli nella costruzione sociale delle invenzioni, in Stato e Mercato, (pp.77-112), (2010); dispensa a cura del docente.

Per il modulo “Lavoro e risorse umane”
S. Negrelli, “Sociologia del lavoro”, Laterza, Roma-Bari, (2011); S. Negrelli, “Le trasformazioni del lavoro. Modelli e tendenze nel capitalismo globale”, Laterza, Roma-Bari, (2013); dispense a cura del docente.

Metodi didattici

Lezioni in aula e lavoro di ricerca.