Anno di corso: 1

Crediti: 6
Crediti: 12
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Anno di corso: 3

Crediti: 6
Crediti: 12
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 2
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 6
Tipo: Altro

LE ORGANIZZAZIONI COMPLESSE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Crediti: 
6
Ciclo: 
Secondo Trimestre
Ore di attivita' didattica: 
48
Prerequisiti: 

Sufficienti nozioni di logica e di cultura generale.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Sono previste modalità d’esame differenti per studenti frequentanti e studenti non frequentanti:

- Studenti frequentanti – esame orale con domande basate sui testi d’esame e sul corso.

- Studenti non frequentanti – esame orale con domande basate sui testi d’esame.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione: Il corso ha l’obiettivo di introdurre i partecipanti allo studio teorico ed empirico delle organizzazioni criminali, analizzate come organizzazioni segrete e come imprese economiche.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Identificare le caratteristiche principali e i comportamenti delle organizzazioni criminali. Imparare a condurre analisi organizzative delle mafie.

Contenuti

Temi centrali del corso saranno:
- Le mafie come organizzazioni: dimensioni e i livelli organizzativi.
- L’analisi organizzativa delle mafie.
- Attività svolte.
- Strutture organizzative.
- Ordini organizzativi e uso della violenza.
- Regole e rituali
- Come comunicano.
- Ambienti e i mercati.
- L’espansione in aree non tradizionali.
- Dilemmi organizzativi.

Programma esteso

Le organizzazioni criminali sono società segrete articolate, in genere, su base gerarchica. Il loro obiettivo è il perseguimento di un profitto economico attraverso il ricorso ad azioni contrarie alle leggi. Il carattere distintivo è che ricercano il monopolio delle attività economiche illegali. Le mafie sono un sottoinsieme molto specializzato nell’insieme dei gruppi di criminalità organizzata: sono delle strutture di governo extra-legale che tentano di controllare l’offerta di protezione. Sono gruppi che aspirano a governare mercati e territori, offrendo «servizi» ai loro clienti, come la protezione contro l’estorsione, l’eliminazione della concorrenza, ecc.
Nel corso, saranno analizzate le diverse dimensioni organizzative delle mafie quali: le attività e la protezione fornita, i mercati e le modalità di penetrazione, la genesi nei contesti originari, le organizzazioni di contrasto, le regole e le loro funzioni (come modo di mantenere il segreto, di organizzare, di contenere la violenza). Il corso presenterà i diversi orientamenti e approcci che hanno caratterizzato lo studio del fenomeno mafioso. Particolare attenzione sarà dedicata ai fenomeni di movimento e di diffusione in aree non tradizionali, come l’Italia del Nords, e ai fattori socio-economici che ne favoriscono il radicamento.

Bibliografia consigliata

Per studenti frequentanti (studio integrale dei testi e dei materiali didattici):
- Materiale didattico sul sito del docente (file in pdf).
- Gambetta, D. (1992), La mafia siciliana. Un’industria della protezione privata, Torino, Einaudi.
- Varese, F. (2011), Mafie in movimento, Torino, Einaudi.
- Materiale didattico fornito durante il corso.

Per studenti non frequentanti (studio integrale dei testi):
- Materiale didattico sul sito del docente (file in pdf).
- Gambetta, D. (1992), La mafia siciliana. Un’industria della protezione privata, Torino, Einaudi.
- Varese, F. (2011), Mafie in movimento, Torino, Einaudi.

Metodi didattici

Lezioni frontali e lavoro di gruppo in classe sui casi didattici.