ECONOMIA DELLE ASSICURAZIONI M

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
2
Anno accademico di erogazione: 
2015/2016
Tipo di attività: 
Obbligatorio a scelta
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

ESAME SCRITTO

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

IL CORSO SI PROPONE DI ANALIZZARE I MECCANISMI DI FUNZIONAMENTO DEI MERCATI ASSICURATIVI, IL CUI RUOLO ECONOMICO È QUELLO DI CONSENTIRE IL TRASFERIMENTO DI RISCHIO E RICCHEZZA – TRA AGENTI E/O TRA STATI DI NATURA – IN UN CONTESTO DI INFORMAZIONE INCERTA E INCOMPLETA.
IL CORSO SI PROPONE INOLTRE DI FORNIRE LE NOZIONI FONDAMENTALI DELLA GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE DI ASSICURAZIONE.

Contenuti

IL CORSO APPROFONDISCE
1) LE DETERMINANTI DELLA DOMANDA DI COPERTURA ASSICURATIVA;
2) LE PECULIARITÀ DELL’ORGANIZZAZIONE INDUSTRIALE DI TALE SETTORE;
3) LA CONSEGUENTE TEORIA DELLA FISSAZIONE DEI PREZZI E DI DESIGN CONTRATTUALE, IN CONDIZIONI DI INTERAZIONE STRATEGICA.
IL CORSO SI PROPONE INOLTRE DI DESCRIVERE I FONDAMENTI DEI SEGUENTI AMBITI DI GESTIONE DI UN'IMPRESA ASSICURATIVA: FISSAZIONE DEI PREMI, ADEGUATEZZA DEL CAPITALE DI DOTAZIONE E REGOLE DI SOLVIBILITÀ; CONTROLLO DI GESTIONE.

Programma esteso

A. OFFERTA DI ASSICURAZIONE: I MECCANISMI DI RISK POOLING E RISK SPREADING. IL TEOREMA DI ARROW E LIND;
B. DOMANDA DI ASSICURAZIONE: IL MODELLO BASE A RISCHIO SINGOLO. COPERTURA PARZIALE: CO-INSURANCE, FRANCHIGIA E MASSIMALE. IL TEOREMA DI MOSSIN. MODELLO A RISCHI MULTIPLI: DEFAULT RISK E BACKGROUND RISK;
C. EQUILIBRIO DEL MERCATO ASSICURATIVO CON ASIMMETRIA INFORMATIVA. AZZARDO MORALE E INVESTIMENTI IN PROTEZIONE E PREVENZIONE. SELEZIONE AVVERSA IN REGIME MONOPOLISTICO E PERFETTAMENTE CONCORRENZIALE;
D. SCREENING ED EXPERIENCE RATING. CLASSIFICAZIONE. MISURE DI INIQUITÀ E MIS-CLASSIFICATION.
E. BASI TECNICHE PER IL CALCOLO DEL PREMIO.
F. IL PREMIO DI ASSICURAZIONE E LE SUE COMPONENTI.
G. LE RISERVE TECNICHE.

Bibliografia consigliata

BUZZACCHI L. E T. VALLETTI, 2005, STRATEGIC PRICE DISCRIMINATION IN COMPULSORY INSURANCE MARKETS, GENEVA PAPERS ON RISK AND INSURANCE THEORY, 30, 71-97; PARR. 1,2,3,4.1,5.
DIONNE G., 2000, HANDBOOK OF INSURANCE, KLUWER ACADEMIC PUBLISHERS, BOSTON, MA; PAGG. 131-148, 155-167, 185-196, 202-209.
ROSEN H., DAHLBY B., SMITH R., BOOTHE P., 2003, PUBLIC FINANCE IN CANADA, 2/E, MCGRAW HILL RYERSON, TORONTO; INTERNET CHAPTER 2 “UNCERTAINTY, ASYMMETRIC INFORMATION AND MARKET FAILURE”
HIGHERED.MCGRAW-HILL.COM/SITES/0070897875/STUDENT_VIEW0/INTERNET_CHAPTERS.HTML
DABONI L., 1993, LEZIONI DI TECNICA ATTUARIALE DELLE ASSICURAZIONI CONTRO I DANNI, EDIZIONI LINT, TRIESTE; CAP. 1, PARR. 2.1, 2.2, 2.3, 2.4, E 2.5, 5.1, 6.1.
PITACCO E., 1992, LEZIONI DI TECNICA ATTUARIALE DELLE ASSICURAZIONI LIBERE SULLA VITA, EDIZIONI LINT, TRIESTE; CAP. 1, PARR. 2.1, 2.4, 3.1, 3.3 E 3.4, 4.1, 4.2, 4.3, 4.4, 4.6, 4.7 (CON COMPLEMENTO C4.9), 5.1, 8.1, 8.2.

Metodi didattici

LEZIONI FRONTALI ED ESERCITAZIONI