Anno di corso: 1

Anno di corso: 2

Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 8
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 3

Crediti: 16
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: Lingua/Prova Finale
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 10
Tipo: Altro

PSICOLOGIA ECONOMICA E DEL LAVORO

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
3
Anno accademico di erogazione: 
2016/2017
Tipo di attività: 
Obbligatorio
Crediti: 
8
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
56
Prerequisiti: 

Non ci sono prerequisiti, oltre a conoscenze psicologiche di base. Né è necessaria una formazione economica di qualche tipo.

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Solo esame orale (per tutti gli studenti; tesine redatte da singoli o da gruppi solo su base volontaria.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
• La storia e le teorie della psicologia del lavoro
• La psicologia applicata alle organizzazioni.
• Kafka studioso delle organizzazioni
• Individualismo e collettivismo
• L’homo oeconomicus.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• Miglioramento dell’alfabetizzazione sui termini delle organizzazioni
• Conoscenze di base per decodificare un’organizzazione
• L’approccio narrativo alle organizzazioni
• Conoscenze di base per decodificare il lato economico degli eventi economici

Contenuti

L’insegnamento mira a fornire allo studente un’introduzione alle principali tematiche psicologiche necessarie alla comprensione delle dinamiche organizzative nei contesti lavorativi. L’insegnamento è inoltre finalizzato a un’introduzione generale allo studio delle variabili psicologiche nell’economia con particolare riferimento al tema dell’Homo Oeconomicus.

Programma esteso

• La struttura del modello economico agrario feudale
• Il collettivismo psicologico del modello economico agrario feudale
• La rivoluzione industriale e le sue implicazioni psicologiche: la nascita dell’individualismo
• Taylor e la nuova organizzazione di fabbrica
• Il superamento di Taylor e il movimento delle Human Relations
• Kafka esperto e narratore del lavoro
• La lunga e lenta fine del collettivismo nelle società occidentali
• Il problemi psicologici emergenti dall’egemonia dell’ homo oeconomicus individualista

Bibliografia consigliata

1. Novara F., Sarchielli G “Fondamenti di psicologia del lavoro” Il Mulino, Bologna, 1996 (solo da p. 50 a p. 111).
2. Ferrari L. “Alle fonti del kafkiano. Lavoro e individualismo in Franz Kafka”, Casa editrice Vicolo del Pavone. Piacenza, capitoli 1, 2, 3.
3. Ferrari L. “L’ascesa dell’individualismo economico”, Casa editrice Vicolo del Pavone. Piacenza, capitoli 1, 2, 3, 4, 15, e, inoltre, un capitolo a scelta tra i capitoli 5-14

Metodi didattici

Lezioni frontali, discussioni, seminari su temi scelti, gruppi di studio su argomenti specifici.