Anno di corso: 1

Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 15
Crediti: 12
Crediti: 15

Anno di corso: 3

Anno di corso: 4

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 5

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 32
Tipo: Lingua/Prova Finale

DIRITTO SINDACALE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2013/2014
Anno di corso: 
5
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Opzionale
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

Conoscenza degli elementi fondamentali di diritto del lavoro.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova orale

Per gli studenti frequentanti sarà possibile concordare con il docente particolari procedure di verifica della preparazione come prove scritte, approfondimenti su temi specifici e un esame orale finale.

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire agli studenti una approfondita conoscenza delle regole giuridiche del diritto sindacale italiano, attraverso un approccio casistico.

Contenuti

Il corso ha per oggetto la disciplina dell’organizzazione e dell’azione sindacale in Italia. Partendo dall'analisi delle dinamiche correlate alle relazioni industriali italiane dal dopoguerra ai giorni nostri, ci si propone in particolare di approfondire, attraverso un'approccio casistico, le principali problematiche giuridiche emerse negli ultimi anni in materia di rappresentanza e rappresentatività sindacale, così come quelle correlate alla contrattazione collettiva.

Programma esteso

Nozione, origini ed evoluzione storica del diritto sindacale; tutela della liberta e attività sindacale (artt. 39 e 40 Cost.); Sindacato maggiormente rappresentativo; Art. 19 e problemi interpretativi; RSA, RSU e diritti sindacali; I contributi sindacali; Rappresentanza sindacale nel Pubblico impiego; Il contratto collettivo; Legge e contrattazione collettiva; Categoria professionale; Efficacia soggettiva del contratto collettivo; Inderogabilità del contratto collettivo; Contratti collettivi di diverso livello; Le clausole di tregua sindacale; Contratto collettivo e usi aziendali; Ultrattività del contratto collettivo; Recesso dal contratto collettivo; L’interpretazione del contratto collettivo; Il conflitto collettivo; Sciopero nei servizi pubblici essenziali; La condotta antisindacale.

Bibliografia consigliata

Durante il corso verranno indicati i materiali - saggi, dispense, sentenze - relativi agli argomenti affrontati a lezione e la cui conoscenza è indispensabile al fine del superamento dell'esame.

Agli studenti che non hanno frequentato il corso, che dovranno comunque avere cura di reperire il materiale indicato a lezione e necessario per superare l'esame (saggi, dispense, sentenze), verificando quanto segnalato in bacheca o contattando direttamente il docente via e-mail (lorenzo.giasanti@unimib.it), è consigliato anche lo studio di uno dei seguenti testi:

M.V. BALLESTRERO, Diritto sindacale, Giappichelli, Torino, ult. ed.;
o in alternativa:
F. CARINCI, R. DE LUCA TAMAJO, P. TOSI, T. TREU, Diritto del lavoro, 1° Il diritto sindacale, UTET, Torino , ult. ed.;
o in alternativa:
M. MAGNANI, Diritto sindacale, Giappichelli, Torino, ult. ed.

Metodi didattici

Lezioni frontali basate su analisi di casistica giudiziaria.

Contatti/Altre informazioni

CONSIGLI PER LA PREPARAZIONE
Gli studenti sono tenuti a corredare lo studio dei testi con l’apprendimento delle disposizioni costituzionali, degli articoli del codice civile e delle leggi speciali regolanti la materia. È consigliata anche la lettura di un contratto collettivo nazionale di lavoro relativo ad uno dei principali settori produttivi (industria metalmeccanica, industria chimica, terziario, etc.) reperibili presso le librerie giuridiche o nella biblioteca dell’Università o sul sito internet del Cnel.