Anno di corso: 1

Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 7
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 15
Crediti: 12
Crediti: 15

Anno di corso: 3

Anno di corso: 4

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 5

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 32
Tipo: Lingua/Prova Finale

DIRITTO PENALE MINORILE

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2014/2015
Anno di corso: 
4
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Opzionale
Lingua: 
Italiano
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42
Prerequisiti: 

È consigliabile aver già sostenuto gli esami di Diritto penale e di Diritto processuale penale.

Moduli

Metodi di valutazione

Tipo di esame: 
Orale
Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Prova orale

Valutazione: 
Voto Finale

Obiettivi formativi

Conoscenza e comprensione
• Acquisizione di principi e regole nazionali e sovranazionali, delle direttive di politica criminale e degli istituti fondamentali del Diritto penale minorile.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
• Capacità di assumere decisioni relative alla tutela e alla responsabilità penale del minore, conformi allo standard del best interest of the child

Contenuti

Lo studio del diritto penale minorile si caratterizza per un metodo di indagine interdisciplinare indispensabile per capire e verificare la tenuta delle categorie giuridiche, queste ultime non solo di diritto penale sostanziale, ma anche di diritto penale processuale. La criminologia, la psicologia e la psichiatria, ma anche la sociologia forniscono gli aiuti indispensabili per la costruzione di un sistema penale minorile che ponga al centro la persona del minore e la sua tutela. Non esiste però un diritto penale minorile come insieme di norme autonomo rispetto a quello del diritto penale degli adulti, salvo, in parte, per quanto concerne il processo penale. Il primo va ricostruito e ritagliato partendo dal secondo. Scopo del corso è dunque quello di tracciare le linee di un diritto penale minorile conforme alla prospettiva costituzionale e internazionale, partendo dal diritto vigente sia sostanziale che processuale.

Programma esteso

Parte I: La persona del minore
1. Il minore nelle Convenzioni internazionali: diritti e protezione del minore. 2. Il minore nella Costituzione italiana: diritti fondamentali e protezione. 3. Il minore vittima di reato.

Parte II: Il minore nel sistema della giustizia penale
1. Linee evolutive e politica criminale del sistema penale minorile. 2. Il minore autore di reati a) il problema dell’imputabilità e del suo accertamento b) la criminalità minorile: considerazioni politico-criminali; socio-psicologiche; empirico-statistiche; 3. Le risposte normative al disagio minorile e alla delinquenza dei minori: il Tribunale per i minori, il Codice Rocco. 4. Introduzione alla riforma del processo penale minorile del 1988: le moderne politiche criminali.

Parte III: Il processo penale a carico di imputati minorenni
Principi del procedimento, organi giudiziari, soggetti processuali, servizi minorili. Misure pre-cautelari e misure cautelari. Le fasi del procedimento: la centralità dell’udienza preliminare. Istituti di definizione anticipata del processo: non luogo a procedere per non imputabilità e per irrilevanza del fatto.

Parte IV: Il sistema penale sanzionatorio per i minorenni
Il problema della pena detentiva applicata ai minorenni. Le risposte sanzionatorie “alternative” al carcere, anticipate nel corso del procedimento (condanna in udienza preliminare; sospensione del processo e messa alla prova) o a chiusura del medesimo (sanzioni sostitutive, misure di sicurezza per i minori; perdono giudiziale e sospensione condizionale della pena). Ordinamento penitenziario ed esecuzione della pena detentiva; misure alternative alla detenzione ed altre misure penitenziarie.

Parte V: Misure amministrative di rieducazione

Parte VI: Prospettive di riforma del sistema penale minorile.

Bibliografia consigliata

STUDENTI FREQUENTANTI:
AA.VV., Procedura penale minorile, a cura di M. Bargis, G. Giappichelli Editore, Torino, ultima edizione.

STUDENTI NON FREQUENTANTI:
- Pennisi (a cura di), La giustizia penale minorile, Giuffré Milano, ultima edizione, e uno a scelta tra i seguenti libri:

- Munforte, Bertolè, Tartaglione, Educare al futuro. Esperienze e strumenti di contatto con l’eccesso adolescenziale, Franco Angeli, Milano, 2013

- Bertolino, Il minore vittima di reato, Giappichelli, ultima edizione.

Metodi didattici

Lezione frontale; presentazione ed esame di casi