Anno di corso: 1

Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 1
Tipo: Altro
Crediti: 2
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro
Crediti: 3
Tipo: Altro

Anno di corso: 2

Crediti: 15
Crediti: 12
Crediti: 15

Anno di corso: 3

Anno di corso: 4

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente

Anno di corso: 5

Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Crediti: 6
Tipo: A scelta dello studente
Crediti: 32
Tipo: Lingua/Prova Finale

TRANSITIONAL JUSTICE AND STATE BUILDING

Scheda dell'insegnamento

Anno accademico di regolamento: 
2013/2014
Anno di corso: 
5
Anno accademico di erogazione: 
2017/2018
Tipo di attività: 
Opzionale
Lingua: 
Inglese
Crediti: 
6
Ciclo: 
Primo Semestre
Ore di attivita' didattica: 
42

Moduli

Metodi di valutazione

Modalita' di verifica dell'apprendimento: 

Per soli frequentanti
Agli studenti frequentanti verrà chiesto di partecipare attivamente al corso e di presentare una ricerca scritta al termine del corso su una delle tematiche toccate in classe.

Per non frequentanti
Orale

Valutazione: 
Voto Finale

Contenuti

Il corso di propone di fornire agli studenti i principi fondamentali che regolano i casi di ricostruzione di Stati uscenti da situazioni post-conflitto caratterizzate da gravi violazioni dei diritti umani e i connessi problemi che le società si trovano ad affrontare in tali complesse circostanze storiche (cd. giustizia transizionale).
Vista la tematica oggetto del corso, verranno invitati autorevoli esperti in materia a fornire esempi pratici durante lo svolgimento del corso: anche per questa ragione gli studenti sono invitati a partecipare attivamente in classe

Programma esteso

Nella prima parte dell’insegnamento - tenuta dal Prof. Cornelli - si analizzerà il concetto di Transitional Justice, vale a dire delle questioni legali, etiche e politiche che le società e i governi affrontano nel gestire situazioni di violenze e violazioni di massa di diritti umani commesse nel passato in contesti istituzionali autoritari e non democratici. Durante il corso si esploreranno, in una prospettiva criminologica e storica, le dinamiche della violenza collettiva e dei crimini dell’odio. Inoltre, si analizzeranno i problemi che le società si trovano ad affrontare quando esplorano differenti opzioni nella gestione dei crimini contro l’umanità, considerando anche le implicazioni politiche, legali e morali di ciascuna scelta.

Nella seconda parte del corso - tenuta dalla prof.ssa Stefania Ninatti – si esplorerà la teoria dello State-building e in particolare la ricostruzione dello Stato in società dilaniate dal conflitto: un’attenzione speciale sarà rivolta ai passaggi critici del redigere, dell’adottare e dell’attuare una nuova Costituzione così come alla tappa fondamentale di stabilire le istituzioni necessarie per il funzionamento dello Stato. Si esamineranno poi diversi casi internazionali di State-building e si analizzerà il ruolo del processo di costituzionalizzazione nelle fasi di transizione post conflitto: n quest’ambito verranno in particolare prese in considerazione le esperienze di State-building dell’Unione Europea nei Balcani occidentali e nel vicino Oriente.

Bibliografia consigliata

Per soli frequentanti
Ulteriori letture di approfondimento verrano suggerite all'inizio del corso.

Per non frequentanti
L'esame si svolgera' su materiale scelto di natura sia giurisprudenziale sia dottrinale. I testi verranno forniti, per gli studenti non frequentanti, su richiesta via mail.

Modalità di erogazione

Convenzionale